Fujifilm annuncia due tubi di prolunga mirrorless X-mount

Fujifilm annuncia due tubi di prolunga mirrorless X-mount

di Alberto De Bernardi, pubblicata il

“Fujifilm annuncia due tubi di prolunga macro per il Sistema X, MCEX-11 e MCEX-16, che amplieranno le possibilità di ripresa macro per le mirrorless del marchio. Disponibili da dicembre 2014.”

Fujifilm annuncia due tubi di prolunga macro per attacco X-Mount: MCEX-11 e MCEX-16. Inseriti tra obiettivo e corpo macchina, i tubi di prolunga aumentano come di consueto la distanza tra obiettivo e sensore, permettendo la messa a fuoco di soggetti ravvicinati.
I tubi, costruiti in metallo e dotati di contatti elettrici, trasmettono le informazioni necessarie tra gli obiettivo Fujinon X-Mount e il corpo macchina, consentendo autofocus e controllo del diaframma.

La tabella mostra compatibilità e rapporto di ingrandimento massimo ottenibile con i due tubi di prolunga, per ciascun obiettivo attualmente in gamma (colonna gialla). Interessanti anche le informazioni relative alla distanza minima di lavoro (Working Distance), cioè la distanza tra lente frontale e soggetto, e alla distanza minima di messa a fuoco (Shortest Shooting Distance), cioè la distanza tra sensore e soggetto.


Come si può notare, i tubi di prolunga sono compatibili con la grande maggioranza di obiettivi disponibili: la limitazione principale riguarda l'XF 10-24mm F4 R OIS, che non può essere utilizzato alla minima lunghezza focale con nessuno dei due tubi di prolunga, mentre limitazioni parziali riguardano l'XF 14mm F2.8 R e il nuovo zoom XF 18-135mm F3.5-5.6 R LM OIS WR.   


Immagine ripresa con XF35mm & MCEX16.

Purtroppo, dalla tabella si nota anche che un vero rapporto macro 1:1 è ottenibile solo con il tubo da 16mm utilizzato con il 18mm e con il 16-50mm @ 16mm - entrambi troppo corti per soggetti "timidi" come farfalle e simili. Il 60mm "macro", che da solo garantisce un rapporto di ingrandimento massimo 0,5x, con i due tubi di prolunga arriva a un più interessante 0,68x o 0,76x, mantenendo una ragionevole distanza operativa di circa 15 centimetri. Entrambi i tubi saranno disponibili da dicembre 2014.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: zyrquel pubblicato il 21 Novembre 2014, 16:05
ma che gli costava fare il solito set da tre tubi per portare almeno il 60macro a 1:1???
...vabbè, per 20€ sempre meglio di niente
Commento # 2 di: roccia1234 pubblicato il 21 Novembre 2014, 16:15
L' 1:1 molte volte lo si cerca negli obiettivi... ma altrettanto spesso è fin troppo spinto.

Leggo l'esempio delle farfalle... ma per l'insetto intero l'1:1 non serve mica... già un 0,5x basta e avanza.

Sono curioso di sapere il prezzo.
Commento # 3 di: zyrquel pubblicato il 21 Novembre 2014, 16:23
Originariamente inviato da: roccia1234
L' 1:1 molte volte lo si cerca negli obiettivi... ma altrettanto spesso è fin troppo spinto.

ma in questo caso non c'è ne obbiettivo ne obbiettivo+tubi ( tralasciando volutamente le ridicole soluzioni coi 18mm o poco più )...quindi per quelli a cui non serviva non cambia ovviamente nulla e per quelli a cui servirebbe continua a non cambiare nulla

se costeranno poco ( 50€ il paio ) almeno con due coppie magari qualcosa si potrà combinare
BenQ Monitor