Epson SureColor SC-P400, stampante A3+ per fotografi e appassionati

Epson SureColor SC-P400, stampante A3+ per fotografi e appassionati

di Alberto De Bernardi, pubblicata il

“SureColor SC-P400 è la nuova stampante A3+ di Epson. Pigmenti, versatilità e un occhio ai consumi, per soddisfare professionisti e appassionati. ”

Epson annuncia oggi la stampante fotografica professionale A3+ Epson SureColor SC-P400, dedicata a  fotografi professionisti quanto per gli appassionati di fotografia.

La stampante si presenta con un design compatto (622x324x219mm) e utilizza un motore di stampa a 7 inchiostri con Gloss Optimizer. Il set di inchiostri è l'UltraChrome HiGloss 2 a pigmenti, il che dovrebbe assicurare buona versatilità, come richiesto dal pubblico di riferimento. Gli inchiostri a pigmenti garantiscono infatti, generalmente, un'ottima resa su carte porose e Fine Art, mentre il Gloss Optimiser dovrebbe migliorarne la resa su carta lucida.

La nuova SureColor SC-P400 sarà versatile anche quanto a gestione dei supporti, come da tradizione Epson: grazie a un caricamento posteriore rettilineo, sarà possibile utilizzare cartoncini fino a 1.3mm di spessore, rotoli, e sarà possibile stampare su CD/DVD.

La risoluzione di stampa è ormai stabilizzata da diverso tempo sui 5760x1440 dpi, ma vale la pena sottolineare come una dei vantaggi della tecnologia Piezo sia la possibilità di regolare facilmente il volume della gocci d'inchiostro e come, con una dimensione minima di 1.5pl, la SC-P400 si collochi al vertice della categoria.

Una certa attenzione è stata rivolta anche ai consumi, con cartucce da 14ml che, secondo Epson, sono le più convenienti tra le stampanti fotografiche a pigmenti.
Non sono ancora state diffuse informazioni su prezzo di acquisto e dei consumabili, ma appare chiaro che questo modello si posizionerà sotto l'attuale SC-P600, venduto a poco più di 700 Euro. In vendita a partire dal 1° novembre 2015.


Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 09 Settembre 2015, 11:28
Domanda:
Considerando che oggi per pochi euro sia via web che nei centri commerciali si possono avere stampe su carta fotografica con sistemi professionali.. quanto conviene prendersi una stampante così? Aggiungendo poi i costi di carta fotografica e inchiostri.. senza contare le odiose magagne di pulizia testine varie che affliggono da sempre le ink jet..
Commento # 2 di: Atarix71 pubblicato il 09 Settembre 2015, 12:26
bah, oggi come oggi stampanti del genere non hanno piu' molto senso, chi e' cosi' pazzo da spendere un paio di euro (se bastano calcolando tutti i costi da sostenere, dalle cartucce, alla carta fotografica al costo iniziale della stampante da spalmare sulle stampe eseguite) a stampa a3 quando i centri stampa attuali ti offrono lo stesso servizio, con prodotti professionali praticamente allo stesso prezzo? Ed in piu' non c'e' da girarsi le scatole con pulizie, cartucce che possono macchiare, rotture etc etc
Commento # 3 di: AleLinuxBSD pubblicato il 09 Settembre 2015, 20:01
Le cartucce di inchiostro del modello superiore SC-P600 hanno una capacità da 25,9 ml quindi il costo dei consumabili, al di là della stampante, rivestirà un ruolo importante.

Originariamente inviato da: demon77
Domanda:
Considerando che oggi per pochi euro sia via web che nei centri commerciali si possono avere stampe su carta fotografica con sistemi professionali.. quanto conviene prendersi una stampante così? Aggiungendo poi i costi di carta fotografica e inchiostri.. senza contare le odiose magagne di pulizia testine varie che affliggono da sempre le ink jet..

Disporre di una stampante capace di supportare stampe di queste dimensioni consente di soddisfare la maggior parte delle esigenze, offrendo i seguenti vantaggi:
- controllo assoluto del risultato - supponendo appropriata calibrazione, anziché limitarsi a quella standard
- stampa immediata - giusto alcune foto piuttosto che interi album, al cliente
- possibilità d'uso di qualsiasi tipo di carta anziché limitarsi a quelle disponibili presso i laboratori (poi sicuramente esisteranno pure eccezioni al livello di disponibilità di richieste particolari)

Tra gli svantaggi:
- costi iniziali della stampante consistenti
- costo dei consumabili che specie in questa edizione potrebbero incidere in modo maggiore rispetto al modello di fascia superiore
- costi di manutenzione
Commento # 4 di: globi pubblicato il 12 Settembre 2015, 22:13
Per stampare foto a casa non conviene, sia per la qualità superiore delle stampe professionali e sia per i costi.

Oggi ci sono servizi come foto.com che per pochi soldi spediscono a casa le foto richieste e nel formato richiesto a prezzi bassissimi e ci sono pure molti negozi fisici che hanno l`apparecchiatura per stampare buone foto in un momento e costa addirittura di meno che stampare a casa, e la qualità e la durata é anche migliore.

Se io stampo su carta da foto a casa di solito lo faccio solo per stampare copertine di CD e DVD su fogli A4 di carta da foto lucida che poi ritaglio nella dimensione voluta. Faccio così perché le copertine hanno un formato che non corrisponde alle dimensioni standard delle foto.
Per delle copertine il risultato é ottimo ma per delle foto personali che mi stanno a cuore ci vorrebbe una definizione e una corrispondenza ai colori originali ben maggiore.

Uso fogli di carta da foto A4 acquistati da discount che costano intorno ai 10 centesimi l`uno e le cartucce non originali della mia Brother costano sui 3 € l`una, e solo per questo motivo mi costa poco stampare copertine a casa.
BenQ Monitor