Ecco come nasce il design dei prodotti Nikon

Ecco come nasce il design dei prodotti Nikon

di Michele Tarantini, pubblicata il

“La casa giallonera ha pubblicato un video per illustrare il lavoro dei designer dei vari prodotti”

Capita relativamente spesso che un marchio decida di realizzare un video da pubblicare sul web per mostrare un po' di dietro le quinte riguardo i differenti processi produttivi dei propri articoli. La maggior parte delle volte tuttavia, specialmente nel mercato della fotografia, i produttori tendono a concentrarsi (ovviamente) sui prodotti che costituiscono i rispettivi core business: corpi macchina ed ottiche in primis. È invece meno consueto che mostrino al pubblico il backstage dello sviluppo di aspetti che possono essere ritenuti (erroneamente) secondari come ad esempio il design dei prodotti.

Nikon ha recentemente pubblicato un video nel quel mostra in che maniera vengano sviluppati i design dei differenti prodotti e come i vari designer siano suddivisi in differenti team tra chi si occupa del design delle fotocamere, chi dell'interfaccia grafica dei menu e chi del packaging delle varie famiglie di articoli. Il video, intitolato "designs that embody our dreams", è visibile direttamente sul sito della casa a questo indirizzo, appena sopra l'immancabile didascalia "This video was filmed mainly with Nikon Digital SLR Cameras and NIKKOR Lenses".


Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: demon77 pubblicato il 19 Luglio 2013, 13:41
Davvero molto carino.
Quando osservi un prodotto, anche solo una stupida penna, non ti rendi mai conto di quanto lavoro è stato fatto per arrivare li..
Commento # 2 di: marco_182 pubblicato il 20 Luglio 2013, 13:00
Originariamente inviato da: demon77
Davvero molto carino.
Quando osservi un prodotto, anche solo una stupida penna, non ti rendi mai conto di quanto lavoro è stato fatto per arrivare li..


Quoto,

Dietro a un prodotto apparentemente semplice ci sono più staff in grado di accomodare le richieste in modo reciproco.

Non sempre il lavoro del designer può essere fattibile (al giorno d'oggi sicuramente lo è di più rispetto a 10 anni fa in fatto di microelettronica e materiali plastici) e questo comporta che i vari staff siano in grado di risolvere le problematiche proprie e altrui.

Faccio un esempio:

Dopo una prima bozza del progetto meccanico, gli sviluppatori elettronici decidono che la soluzione proposta non riesce a inglobare varie caratteristiche tecniche e/o il prezzo aumenti in modo sproporzionato ai benefici, in questo caso il progetto meccanico viene revisionato in base alle esigenze elettroniche scendendo fino ad un compromesso massimo di "costi per componente" (spesso viene revisionato a livello interno, cioè il design resta uguale e dentro si cerca di ottimizzare gli spazi).
Insomma c'è da prendere paura...
Per non parlare dell' area marketing, dei test EMI, opzionali test IPXX, ecc ecc ecc

Solo per i test EMI c'è un mondo dietro (meccanico, elettronico, e appunto elettromagnetico), basti guardare certi oscilloscopi da 13Ghz.
BenQ Monitor