Adobe rilascia plugin per la migrazione da Aperture a Lightroom, ma fa fiasco

Adobe rilascia plugin per la migrazione da Aperture a Lightroom, ma fa fiasco

di Alberto De Bernardi, pubblicata il

“Adobe prova a conquistare gli utenti Apple orfani di Aperture con un plugin di importazione per Lightroom. Peccato richieda un abbonamento Creative Cloud e che la versione 1.0 sembri zeppa di bug. ”

Adobe ha rilasciato un plugin per Lightroom che favorisce la migrazione da Apple Aperture, software ormai abbandonato (i dettagli in questa news).

Sulla carta, il plugin sembra ottimo. Si occupa infatti di importare foto e metadati aggiungendo in Lightroom una Collection chiamata "From Aperture"; i metadati che hanno una corrispondenza diretta (come keyword, dati GPS, bandiere e classificazione a "stelle") verranno riversati nel corrispettivo Lightroom, mentre quelli che non hanno un equivalente in Lightroom (ad esempio Faces) verranno tradotti in keyword.

Dato poi che le regolazioni applicate in Aperture non possono essere gestite da Lightroom, il plugin importerà una doppia versione delle immagini, una prima copia non modificata e una seconda copia con già applicate le impostazioni effettuate in Aperture. Anche questa criticità viene quindi gestita in modo efficace.

I primi commenti degli utenti, però, sono tutt'altro che positivi. Si imputa ad Adobe di aver reso il plugin inspiegabilmente dipendente dall'abbonamento Creative Cloud - critica che condividiamo pienamente - oltre a diversi problemi di installazione.

Chi fosse interessato può scaricare il plugin da questo indirizzo, ma visti i commenti alla versione 1.0.0, forse è consigliabile attendere una successiva release.


Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: AlexSwitch pubblicato il 17 Ottobre 2014, 12:27
Per quanto mi riguarda io, appena Aperture verrà ufficialmente ucciso con il rilascio di Photo per OS X, migrerò verso CaptureOne. Il suo motore di rendering RAW è molto più veloce ed efficace rispetto anche a quello di Lightroom, così come il supporto al parco lenti in mio possesso... Ed ho già trovato un tweak per eventuali elaborazioni con la suite Nik Collection ( SilverEfex per il B/N è impareggiabile ).
Commento # 2 di: Asterion pubblicato il 17 Ottobre 2014, 13:11
Ma abbandonare Aperture era davvero indispensabile?
Commento # 3 di: Cappej pubblicato il 17 Ottobre 2014, 13:58
Originariamente inviato da: Asterion
Ma abbandonare Aperture era davvero indispensabile?


d'altra parte... non ha "I" iniziale.. stona!
Commento # 4 di: Rubberick pubblicato il 17 Ottobre 2014, 16:00
le lamentele le posso capire bene

sopratutto se aperture ha la face recognition e lightroom no, nonostante gli utenti lo chiedano a gran voce e nonostante praticamente da versione a versione di Lr aggiungono giusto 1 funzioncina per sfizio e solo supporto a nuove fotocamere..

quando cavolo la mettono la face recog in Lr ?

se non la sanno sviluppare comprassero l'argoritmo da google che con picasa già da tempo lo permette, lo migliorano un pò e via
Commento # 5 di: Asterion pubblicato il 21 Ottobre 2014, 08:36
Originariamente inviato da: Cappej
d'altra parte... non ha "I" iniziale.. stona!


Allora era sufficiente rilasciare iAperture
Commento # 6 di: AlexSwitch pubblicato il 21 Ottobre 2014, 09:24
Il problema di Aperture è il suo motore di rendering RAW che, pur non essendo una schifezza, non regge il passo con quello di software più blasonati ( Lightroom, CaptureOne, Photoshop... ) che nel corso degli aggiornamenti sono andati sempre a migliorare sia in velocità che come features...
In Aperture, ultima versione aggiornata, non esiste un controllo per i dettagli, non esistono i controlli per la correzione delle ottiche ( e pensare che i profili ottiche vengono letti da OS X negli scatti RAW ), nessuna gestione per il controllo del rumore... E' sempre stato un " corpo estraneo " alla produzione software Apple, tanto è vero che a distanza di anni dalla sua prima versione, il team di sviluppo non lo ha mai nemmeno localizzato decentemente.

Peccato... se trattato bene Aperture sarebbe stato un gioiello per l'editing e la catalogazione di foto e filmati, ma alla fine lo hanno tramutato nel fratellone, diciamo così, di iPhoto!!
BenQ Monitor