Adobe CC 2015: de-haze e supporto Android

Adobe CC 2015: de-haze e supporto Android

di Alberto De Bernardi, pubblicata il

“Adobe presenta l'annuale aggiornamento della sua Creative Cloud, arrivata alla versione 2015. Per i fotografi, interessanti la nuova funzione de-haze e il recente supporto ai dispositivi Android. ”

Adobe ha presentato oggi la versione 2015 della sua Creative Cloud, annuale aggiornamento di una piattaforma che, per sua natura, introduce novità in modo pressoché continuo.


Per i fotografi, a cui è dedicata la specifica versione Fotografia (Photoshop, Lightroom e App) a 12,12 Euro mensili, l'unica vera novità si chiama de-haze, uno strumento di rimozione foschia di cui è stata data alla stampa una dimostrazione in anteprima qualche settimana fa, in occasione della visita in Italia dell'Abobe Guru Terry White. Lo strumento, disponibile in Lightorrom e, attraverso Camera RAW 9.1, in Photoshop CC, consiste in uno slider che fa, esattamente, ciò che promette con il nome, cioè elimina la foschia eventualmente presente all'interno delle immagini. A giudicare da quanto abbiamo potuto vedere in sede di presentazione, proposta nel video qui sotto, lo fa anche molto bene. Naturalmente, come per quasiasi controllo di questo tipo, lo strumento de-haze è utilizzabile anche per introdurre foschia laddove non esiste, come effetto speciale.        

A questa novità si sommano le altre importanti aggiunte che hanno debuttato solo poco più di un mese fa: HDR, funzione Panorama, possibilità di utilizzare i pennelli con i filtri radiali, nuove interessanti App come Voice e Slate, riconoscimento volti, gallerie web migliorate ...

Tra queste, sottolineiamo però la sola che non è, a rigore una nuova funzione del software, ma che, ciò non di meno, va a colmare una lacuna che col tempo si è fatta progressivamente più evidente: il supporto ai dispositivi Android. Finalmente, anche gli utenti Android potranno beneficiare dell'intero pacchetto CC, App comprese.  


Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: gd350turbo pubblicato il 16 Giugno 2015, 15:27
Bhè usare premiere su cellulare, deve essere un esperienza alquanto sconvolgente !
Commento # 2 di: Rubberick pubblicato il 16 Giugno 2015, 16:27
il dehaze ancora ancora ma l'haze applicato mi sa di pacchianata senza fine, già mi vedo decine di fotografi montarle a muzzo su foto di matrimonio nei modi + assurdi e dove non c'entra nulla D
Commento # 3 di: Wikkle pubblicato il 16 Giugno 2015, 17:45
Che bello aver comperato la CS6, e utilizzare ancora quella che è praticamente identica a tutte le varie CC che escono in continuazione e che costano 60 euro al mese!!

Mai più avranno i miei soldi alla Adobe! Mi hanno veramente deluso..
Commento # 4 di: CaFFeiNe pubblicato il 17 Giugno 2015, 14:17
Originariamente inviato da: Wikkle
Che bello aver comperato la CS6, e utilizzare ancora quella che è praticamente identica a tutte le varie CC che escono in continuazione e che costano 60 euro al mese!!

Mai più avranno i miei soldi alla Adobe! Mi hanno veramente deluso..

Lol uguale? Ma seriamente? Ma per dire la cosa più stupida illustrator é accelerato dalla gpu... Per non parlare poi delle enormi modifiche ai vari after effects e premiere (supporti risoluzioni, supporto gpu più moderne supporto 3d tramite plugin cinema 4d incluskincluso )... Mica se l interfaccia é la stessa non cambia nulla... Sotto il cofano cambia tantissimktantissimo.
BenQ Monitor