60.000 dollari in un giorno per la CineStill 800T 120

60.000 dollari in un giorno per la CineStill 800T 120

di Alberto De Bernardi, pubblicata il

“CineStill ha avviato una raccolta fondi per portare la sua pellicola cinematografica nel mondo medio formato. A dispetto dell'esigua nicchia di mercato, metà della cifra è stata raccolta già nelle prime 24 ore. ”

Che il mondo della fotografia a pellicola, pur agonizzante, regali ancora qualche sprazzo di vita, non è una novità. Che esistano però ancora così tanti appassionati in un settore che già in origine era di nicchia ... beh, era difficile prevederlo.

Ecco la storia. CineStill è un'azienda nata dalla passione dei fondatori con lo scopo di portare una pellicola cinematografica di cui si erano innamorati alla portata, pratica ed economica, dei fotoamatori.


Il risultato, arrivato nel 2012, è stata la pellicola 35mm CineStill, oggi disponibile nelle versioni 50ISO e 800ISO, sviluppabile con il processo C-41 Kodak che, omonimie a parte, è il processo di sviluppo più diffuso nei fotolabo.

Il prossimo sogno nel cassetto è portare la stessa pellicola su medio formato e, stando ai primi sviluppi, pare che la cosa si farà. È stata infatti avviata allo scopo una raccolta fondi con obiettivo 120.000 dollari che, già dopo 24 ore, aveva raccolto la metà della cifra richiesta!

Al momento in cui scriviamo, ha superato i 90.000 dollari, e mancano ancora 19 giorni. Se siete tra gli appassionati di fotografia a pellicola e utilizzate il medio formato, non perdete l'occasione - dire che pellicole 120 da 800 ISO scarseggino è un eufemismo ...   


Commenti (2)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: roccia1234 pubblicato il 09 Febbraio 2016, 11:02
E poi dicono che la pellicola è morta e sepolta
Commento # 2 di: yuza pubblicato il 09 Febbraio 2016, 21:14
in realtá di pellicola in commercio ce ne sta ancora tanta, e per quanto riguarda il fotografico il medio formato é quello che presenta forse il numero maggiore di tipi...
poi cinestill fino ad ora mi sembra abbia semplicemente preso della pellicola cinematografica ( per lo piú scarti delle lavorazioni o scadute) hanno tolto lo strato rem-jet per renderle compatibili con il c41 ( le pellicole vison si sviluppano in ecn-2) rivendendole a prezzi molto alti...
quindi...
BenQ Monitor