Scandalo Olympus: fioccano gli arresti

Scandalo Olympus: fioccano gli arresti

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Sette persone, tra cui l'ex-Presidente Kikukawa sono state arrestate dalla polizia di Tokyo in seguito alle indagini sullo scandalo Olympus, che per anni ha coperto in modo fraudolento ingenti perdite”

Dopo le perquisizioni nella sede Olympus, ora un nuovo tassello si aggiunge al mosaico dello scandalo che vede conivolta l'azienda giapponese, rea di aver coperto negli anni '90 perdite superiori al miliardo di dollari.

Le perdite sono state mascherate negli anni coprendole nei bilanci con acquisizioni e commissioni agli advisor, ma sono state scoperte dopo il licenziamento dell'ex-CEO Michael Woodford, che aveva chiesto chiarimenti in merito a un'operazione finanziaria sospetta. L'operazione è stata poi scoperta essere solo l'ultima di una lunga serie, portando all'azzeramento dei vertici Olympus.


Tsuyoshi Kikukawa

Ora dopo le indagini e le perquisizioni arrivano anche gli arresti: 6 persone della vecchia dirigenza, compreso l'ex-Presidente Tsuyoshi Kikukawa sono state arrestate dalla polizia metropolitana di Tokyo con l'accusa di violazioni finanziarie. Olympus ha dichiarato che collaborerà al massimo con gli inquirenti.


Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Cimmo pubblicato il 16 Febbraio 2012, 11:16
Ecco... memorabili i commenti di allora alla prima notizia:
http://www.fotografidigitali.it/new...arpe_39065.html

Originariamente inviato da: tommy781
direi che come sempre la verità starà nel mezzo e che una società come Olympus, da non confondere solo con il settore fotografico che rappresenta neanche l'1% della società...ha sicuramente legami con personaggi poco illustri esattamente come ogni società che operi a livello globale. tenendo anche conto che il settore di maggior interesse di olympus è quello delle apparecchiature mediche non suona poi così strano un giro di soldi sommerso per aggiudicarsi gare.



Originariamente inviato da: jined
Quelli che rosicano, e vogliono apparire come santi o i martiri, proprio non li sopporto.



Il nostro innato istinto di italiani di difendere i delinquenti e scagliarsi su coloro che denunciano fa veramente tristezza. Dovremmo imparare ad avere fiducia nella giustizia e nei giudici, non essere prevenuti da una parte, ma neanche dall'altra, invece colui che esce dal seminato ci fa paura, meglio la sicurezza del gregge.
Commento # 2 di: Grillo.M pubblicato il 16 Febbraio 2012, 11:16
Sono tutti uguali.
Vediamo come verranno trattati anche come confronto con i nostri furbetti.
Commento # 3 di: II ARROWS pubblicato il 16 Febbraio 2012, 12:51
Io invece vedo che coma italiani, dare per colpevole qualcuno che non ha ancora subito un processo è una cosa normalissima.

Quindi Cimmo, per giudicare anche tu devi aspettare la fine del processo.
Commento # 4 di: Gabro_82 pubblicato il 16 Febbraio 2012, 13:07
Originariamente inviato da: II ARROWS
Io invece vedo che coma italiani, dare per colpevole qualcuno che non ha ancora subito un processo è una cosa normalissima.

Quindi Cimmo, per giudicare anche tu devi aspettare la fine del processo.


quoto, intervento molto intelligente, in questo momento se ne vedono veramente pochi.
Commento # 5 di: John Foxx pubblicato il 16 Febbraio 2012, 13:21
Il fatto è che in Italia personaggi e aziende di tale portata subiscono processi che durano anni, alla fine se la cavano con una pacca sulla spalla e per motivi di salute evitano la galera. In Giappone vedersi pesare addosso una vergogna simile non è tollerata dalla maggior parte dei dirigenti, e molti pur di non infangare ulteriormente la propria azienza e la propria famiglia si "fanno da parte". Con tutto il rispetto di chi difende ancora la giustizia del nostro paese penso che sia proprio il caso di un azzeramento anche di questa "casta" (parola ormai tristemente sulla bocca di ogni italiano stufo di essere spremuto come un limone) ma come diceva un certo Michael Ende..."questa è un'altra storia"!!!
Commento # 6 di: maumau138 pubblicato il 16 Febbraio 2012, 22:38
Originariamente inviato da: II ARROWS
Io invece vedo che coma italiani, dare per colpevole qualcuno che non ha ancora subito un processo è una cosa normalissima.

Quindi Cimmo, per giudicare anche tu devi aspettare la fine del processo.


Mica tanto, io posso permettermi di giudicare anche senza aspettare il processo, è libertà di espressione e di critica nei confronti di una sentenza che magari non mi piace.
Certo, per altre cose bisogna aspettare tutti i gradi, ma l'opinione personale si può formare anche da prima di un arresto.
BenQ Monitor