Pentax K-5 II: anche in versione s senza filtro antialiasing

Pentax K-5 II: anche in versione s senza filtro antialiasing

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Pentax rinnova la sfida della reflex K5 con la nuova versione K-5 II e K-5IIs: quest'ultima non antepone al sensore APS-C CMOS da 16,3 megapixel il filtro antialiasing. Nuovo il sistema autofocus che promette grandi prestazioni anche in bassa luce”

Pentax K-5 è una reflex che è riuscita a conquistare il cuore di diversi utenti: tra le fotocamere costruite attorno al sensore APS-C CMOS Sony da 16 megapixel è quella che ha dimostrato la migliore gestione dell'immagine, accoppiata a caratteristiche del corpo macchina di fascia superiore, come la resistenza a polvere e agenti atmosferici grazie alla presenza di 77 guarnizioni.

Ora Pentax ha deciso di annunciare, a pochi giorni dall'apertura di Photokina 2012, la nuova versione della macchina, Pentax K-5 II. Il sensore resta il medesimo, testimoniando come 16,3 megapixel su APS-C rappresentino un buon compromesso. Sono due le grosse novità per questo modello: da un lato l'integrazione di un rinnovato sistema autofocus, dall'altro la presenza in gamma anche del modello K-5 IIs che, seguendo la strada tracciata da Nikon con D800 e D800e, mette a disposizione una versione senza filtro anti-aliasing davanti al sensore.

Il nuovo sistema autofocus SAFOX X AF promette una sensibilità maggiore della concorrenza, con un range di -3 EV/+18 EV, con prestazioni di rilievo soprattutto in condizioni di scarsa illuminazione. Il sistema autofocus da 11 punti di cui 9 a croce dovrebbe poi mettere a disposizione un efficace inseguimento dei soggetti e permettere una messa a fuoco migliore con gli obiettivi F2.8.

Il display posteriore da 3" e 921.000 punti utilizza ora la tecnologia air-gap-free, che eliminando lo strato d'aria tra il pannello e il vetro offre una migliore visibilità in piena luce e soffre meno dei riflessi. Il mirino a pentaprisma resta una delle caratteristiche fondanti di questo modello con un ingrandimento di 0,92x e una copertura vicina al 100%.

Tra i dati di targa troviamo inoltre la stabilizzazione sul sensore SR (Shake Reduction), il sistema di pulizia dalla polvere del sensore, la livella elettronica, la compensazione automatica delle distorsioni degli obiettivi, la sensibilità compresa tra 80 e 51200 ISO. Il comparto video può contare sul supporto Full HD 1920x1080 a 25 fps.

I prezzi annunciati per gli USA (siamo in attesa di quelli italiani) parlano di $1.199,95 per il corpo, $1.349,95 per il kit che include K-5 II e ottica DA 18-55mm WR zoom e $1.549,95 per quello che accoppia Pentax K-5 II all'obiettivo zoom DA 18-135mm WR. La versione senza filtro antialiasing K-5 IIs costerà cento dollari in più, con un listino di $1.299,95 per il corpo.


Commenti (29)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: acerbo pubblicato il 11 Settembre 2012, 10:11
C'è qualche anima mia che mi spiega quali sono pro e contro del filtro AA davanti al sensore?
Commento # 2 di: roccia1234 pubblicato il 11 Settembre 2012, 10:12
Ottima mossa!!

In pentax l'unico tallone d'achille rispetto alla concorrenza è proprio l'autofcus.
Già con la k-5 hanno tirato fuori un modulo AF di tutto rispetto ma, a leggere chi ha provato entrambe, ancora non al livello degli AF di D300s e 7D, e non solo per il numero di punti AF.

Questo nuovo modulo promettere davvero bene a vedere i dati di targa... se anche solo si avvicina all'AF dei due mostri sacri di cui sopra (personalmente gli auguro di superarli)... beh, tanto di cappello a pentax, facile che faccia il botto di vendite .
Commento # 3 di: Raven pubblicato il 11 Settembre 2012, 10:40
toh... mossa inaspettata... io pensavo che avrebbero annunciato una k-3 col sensore aps-c da 24mpx delle ultime sony/nikon... e invece...
Commento # 4 di: the_joe pubblicato il 11 Settembre 2012, 10:50
Originariamente inviato da: roccia1234
Ottima mossa!!

In pentax l'unico tallone d'achille rispetto alla concorrenza è proprio l'autofcus.
Già con la k-5 hanno tirato fuori un modulo AF di tutto rispetto ma, a leggere chi ha provato entrambe, ancora non al livello degli AF di D300s e 7D, e non solo per il numero di punti AF.

Questo nuovo modulo promettere davvero bene a vedere i dati di targa... se anche solo si avvicina all'AF dei due mostri sacri di cui sopra (personalmente gli auguro di superarli)... beh, tanto di cappello a pentax, facile che faccia il botto di vendite .


Per fare il botto di vendite servirebbe che Pentax investisse in pubblicità quanto investono i concorrenti perchè i prodotti sono già all'altezza o anche meglio a parità di prezzo, ma è la pubblicità che muove il mercato.

Originariamente inviato da: Raven
toh... mossa inaspettata... io pensavo che avrebbero annunciato una k-3 col sensore aps-c da 24mpx delle ultime sony/nikon... e invece...


Il sensore da 16MPX della K5 non va male e senza filtro AA potrebbe anche andare meglio, vedremo come si comporterà la macchina.
Commento # 5 di: Paganetor pubblicato il 11 Settembre 2012, 11:01
Non sono i primi a fare soluzioni simili, solo che sono così di nicchia che non so che numeri riusciranno a ottenere...


PS: "Mi dia una Pentax senza filtro, pacchetto morbido"
Commento # 6 di: Raven pubblicato il 11 Settembre 2012, 11:02
Originariamente inviato da: the_joe
Per fare il botto di vendite servirebbe che Pentax investisse in pubblicità quanto investono i concorrenti perchè i prodotti sono già all'altezza o anche meglio a parità di prezzo, ma è la pubblicità che muove il mercato.


Eh già... su 3 Mediaworld/Trony che ho visitato la scorsa settimana NESSUNO aveva reflex Pentax... solo Canikon (e pochissime Sony)

Originariamente inviato da: the_joe
Il sensore da 16MPX della K5 non va male e senza filtro AA potrebbe anche andare meglio, vedremo come si comporterà la macchina.


No no, il sensore va più che benissimo, lo so bene (la sensibilità ISO che parte da 80 è una bella chicca)! Però mi aspettavo la stessa evoluzione seguita da Nikon (che ha messo il nuovo sensore sulla 3200 e che presumibilmente lo metterà sulle prossime "7100" e "5200"... boh... forse il processore della K-5 non ce la fa a gestire velocemente immagini raw a 24mpx a 14bit... o chissà...
Commento # 7 di: johnnyc_84 pubblicato il 11 Settembre 2012, 11:16
Originariamente inviato da: Raven
No no, il sensore va più che benissimo, lo so bene (la sensibilità ISO che parte da 80 è una bella chicca)! Però mi aspettavo la stessa evoluzione seguita da Nikon (che ha messo il nuovo sensore sulla 3200 e che presumibilmente lo metterà sulle prossime "7100" e "5200"... boh... forse il processore della K-5 non ce la fa a gestire velocemente immagini raw a 24mpx a 14bit... o chissà...


Meglio, il sensore da 16Mpx è decisamente più erformante rispetto a quello montato sulla d3200 (eccetto per la risoluzione)
Commento # 8 di: kyokusei pubblicato il 11 Settembre 2012, 12:19
Originariamente inviato da: acerbo
C'è qualche anima mia che mi spiega quali sono pro e contro del filtro AA davanti al sensore?


Avere il filtro AA davanti al sensore introduce un leggero sfocato che evita l'effetto moirè. Lo svantaggio è appunto avere una foto meno nitida.
Solitamente la rimozione del filtro è utile per fotografia di panorami, astronomia.
Appena fotografi una trama l'effetto moirè salta fuori, e via postprocessing sebbene si possa attenuare, non si riesce a togliere del tutto.
Per un uso comune quindi è meglio avere il filtro, un incremento della nitidezza lo puoi comunque avere in stampa riscalando le fotografie alla risoluzione di stampa (che difficilmente arriva a quella degli odierni sensori).
Ad esempio un A4 a 300dpi necessita di 8,6 Mpx, un A3 di 17,4 Mpx.
Commento # 9 di: yossarian pubblicato il 11 Settembre 2012, 13:12
Originariamente inviato da: Raven
toh... mossa inaspettata... io pensavo che avrebbero annunciato una k-3 col sensore aps-c da 24mpx delle ultime sony/nikon... e invece...


secondo me hanno fatto la cosa più intelligente, mantenendo le stesse caratteristiche e migliorando il sistema AF
Commento # 10 di: acerbo pubblicato il 11 Settembre 2012, 14:30
Originariamente inviato da: kyokusei
Avere il filtro AA davanti al sensore introduce un leggero sfocato che evita l'effetto moirè. Lo svantaggio è appunto avere una foto meno nitida.
Solitamente la rimozione del filtro è utile per fotografia di panorami, astronomia.
Appena fotografi una trama l'effetto moirè salta fuori, e via postprocessing sebbene si possa attenuare, non si riesce a togliere del tutto.
Per un uso comune quindi è meglio avere il filtro, un incremento della nitidezza lo puoi comunque avere in stampa riscalando le fotografie alla risoluzione di stampa (che difficilmente arriva a quella degli odierni sensori).
Ad esempio un A4 a 300dpi necessita di 8,6 Mpx, un A3 di 17,4 Mpx.


Grazie. Mi piacerebbe vedere qualche sample a confronto tra due stesse fotocamere con stessa lente a varie focali per capire di cosa parliamo. Prova a cercare su google ...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor