Nuovo firmware 2.00 per X-Pro1: importanti correzioni

Nuovo firmware 2.00 per X-Pro1: importanti correzioni

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Fujifilm X-Pro1 è un prodotto che ha colpito per la qualità delle sue immagini, ma che ha dimostrato anche qualche peccato di gioventù: dal 18 settembre con il nuovo firmware 2.0 potrà vivere una seconda giovinezza ”

Fujifilm ha presentato la sua nuova mirrorless Fujifilm X-E1, che va ad affiancarsi a X-Pro1 allargando a due corpi macchina la gamma di compatte a ottiche intercambiabili della casa nipponica. Fujifilm X-E1 adotta lo stesso apprezzato sensore di X-Pro1, il CMOS X-Trans in formato APS-C da 16 megapixel, che ha ben figurato nella nostra recensione di X-Pro1. Per il lancio di X-E1 Fujifilm ha lavorato sul sensore e sul processore d'immagine, portando alcune migliorie al comportamento dell'accoppiata.

Le migliorie possono essere trasferite anche al primo modello con l'aggiornamento firmware annunciato contestualmente alla nuova mirrorless. Dal 18 settembre, giorno di apertura di Photokina 2012, sarà possibile scaricare dal sito di supporto il firmware 2.00 per Fujifilm X-Pro1. Sono diverse le migliorie apportate dalla nuova versione del software della fotocamera e prendono in considerazione alcuni difetti che anche noi avevamo segnalato durante la nostra prova.

La messa a fuoco sarà più veloce quando si usa l'Auto Focus in condizioni di illuminazione non ottimali, con luce troppo scarsa o eccessiva. È ora possibile avvicinarsi ancora di più al soggetto senza la necessità di impostare la modalità Macro. Questa è forse la miglioria più gradita ai possessori di X-Pro1, che aveva dimostrato di entrare in crisi sul fronte autofocus con troppa facilità, soprattutto quando la luce cala.

Anche la messa a fuoco manuale era migliorabile: ora la velocità con cui l'immagine viene messa a fuoco girando l'apposita ghiera è stata notevolmente migliorata. È ora più facile mettere a fuoco, usando la ghiera e guardando nello schermo LCD o nel mirino, poiché l'immagine visualizzata è sempre quella con la minima profondità di campo possibile (quindi alla massima apertura). Inoltre l'ingrandimento 10x per il controllo della messa a fuoco su X-Pro1 è stato molto apprezzato e in questo firmware è ora disponibile una nuova opzione con l'ingrandimento 3x, per una messa a fuoco più versatile.

Alla massima velocità, X-Pro1 può ora scrivere sulla scheda di memoria fino a due volte più velocemente di prima, dimezzando i tempi di attesa che, in particolare scattando in RAW o RAW-JPEG potevano essere alla lunga snervanti.

In più la visualizzazione dell'immagine dopo lo scatto avviene più velocemente.
In meno di un secondo, dopo aver premuto il bottone per la visualizzazione, la fotografia comparirà sul display. In precedenza, in alcuni casi, per esempio usando lo scatto continuo, bisognava aspettare che le immagini fossero processate prima di vederle sullo schermo.

Tra le altre novità troviamo anche l'aggiunta di "Auto (6400)" alle impostazioni ISO. Avevamo lodato la resa della macchina agli alti ISO e anche a noi era parso strano che il range di utilizzo della sensibilità automatica fosse limitato al valore di 3200 ISO. Ora anche nelle situazioni di più scarsa luce sarà possibile lavorare con la sensibilità in modalità automatica.


Commenti

BenQ Monitor