Nuove Olympus PEN E-PL5 e PEN E-PM2 dal vivo a Photokina 2012

Nuove Olympus PEN E-PL5 e PEN E-PM2 dal vivo a Photokina 2012

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Olympus ha presentato in occasione del Photokina PEN E-PL5 e PEN E-PM2, due mirrorless con molte caratteristiche in comune. Entrambe sono dotate di sensore Live MOS da 16,1 megapixel abbinato al processore True Pic VI”

Olympus ha presentato in occasione del Photokina, dopo la compatta premium Stylus XZ-2, caratterizzata da un'ottica molto luminosa, le sue nuove mirrorless Micro Quattro Terzi PEN E-PL5 e PEN E-PM2, due fotocamere a ottiche intercambiabili con molte caratteristiche in comune.

Entrambe le nuove PEN sono dotate di sensore Live MOS da 16,1 megapixel in formato Quattro Terzi abbinato al processore True Pic VI. Questa accoppiata, ereditata dalla top di gamma OM-D E-M5, permette alle due fotocamere di scattare raffiche superiori agli 8fps e di avere una sensibilità ISO compresa tra i 200 ISO e i 25600 ISO.

Come anche la nuova compatta premium XZ-2 le due nuove fotocamere sono dotate inoltre di display touch screen da 3 pollici: nel caso Olympus PEN E-PL5 quest'ultimo è orientabile. In particolare il meccanismo ne permette un completo ribaltamento verso l'alto di 180°, fino a portarlo in posizione frontale, rendendo utile questa configurazione per gli autoritratti.

A livello video le due nuove PEN possono registrare filmati in Full HD. Olympus ha fatto una scelta precisa per inserire la connettività Wi-Fi all'interno della sua gamma PEN: invece che elevare i costi integrando un modulo Wi-Fi, il produttore nipponico ha puntato sulla compatibilità di fotocamere e App con le schede FlashAir.

PEN E-PL5 differisce, tra le altre caratteristiche, dalla sorella minore per display inclinabile e un maggior numero di pulsanti personalizzabili sul corpo macchina. Le due fotocamere, disponibili a partire da fine ottobre, saranno in vendita ai prezzi di listino di € 699,00 per la PEN E-PL5 e € 599,00 per PE,N E-PM2.

[HWUVIDEO="1216"]Nuove Olympus PEN E-PL5 e PEN E-PM2 a Photokina 2012[/HWUVIDEO]

Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: _Aenea_ pubblicato il 24 Settembre 2012, 10:25
Siamo quasi nel 2013 e la sensibilità parte (ancora) da 200 ISO ???
Commento # 2 di: demon77 pubblicato il 24 Settembre 2012, 10:53
Originariamente inviato da: _Aenea_
Siamo quasi nel 2013 e la sensibilità parte (ancora) da 200 ISO ???


Perchè scusa?
nel senso che dovrebbe partire da 100 o meno?
Commento # 3 di: Drizzt pubblicato il 24 Settembre 2012, 10:57
Beh, concordo con Aenea, almeno 100 ISO come minimo sarebbe decisamente meglio.
Commento # 4 di: Donagh pubblicato il 24 Settembre 2012, 12:00
Originariamente inviato da: Drizzt
Beh, concordo con Aenea, almeno 100 ISO come minimo sarebbe decisamente meglio.


e perchè mai?
dipende dal genere io ad esempio sarei contento dagli 800 o anche 1600 in su
visto le foto notturne che prediligo...
Commento # 5 di: demon77 pubblicato il 24 Settembre 2012, 12:11
Originariamente inviato da: Donagh
e perchè mai?
dipende dal genere io ad esempio sarei contento dagli 800 o anche 1600 in su
visto le foto notturne che prediligo...


Eh no il discorso è differente.
Ok avere la possibilità di salire con gli iso ma il gioco sta nel riuscire ad usare la macchina con gli iso più bassi possibile per avere la foto più nitida possibile.

Se per gli scatti notturni puoi permetterti tempi lunghi è molto meglio usare iso bassi.

Per la storia dei 100 iso o meno: in effetti ha senso!
Ci sono scatti particolari per cui hai volutamente necessità di usare un tempo molto lungo (es. 2 secondi e più per avere effetti particolari.
Commento # 6 di: _Aenea_ pubblicato il 24 Settembre 2012, 12:41
Donagh, se tu usi la tua reflex solo di notte, di sera, in ambienti poco illuminati allora partire da 800 ISO potrebbe (potrebbe!) avere anche senso (molto vago).

Ma se voglio usare la mia reflex con un obbiettivo a tutta apertura, durante una giornata molto limpida, non c'è otturatore che tenga, bisognerebbe scendere addirittura a 25 ISO!
Da quanto ne so per ora, solo alcune macchina consentono di usare i 50 iso.
Commento # 7 di: crespo80 pubblicato il 24 Settembre 2012, 13:25
sicuramente si riferiscono alla modalità AUTO, che varia automaticamente la sensibilità ISO da 200 a 25600, mentre in modalità MANUALE sarà possibile impostare 100.
Lo dico da possessore della prima Olympus E-PL1 che funziona esattamente così (anche se io sono limitato in alto a soli 3200 ISO...)
BenQ Monitor