Mirrorless, in Italia solo il 5% del mercato delle ottiche intercambiabili: perché?

Mirrorless, in Italia solo il 5% del mercato delle ottiche intercambiabili: perché?

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Le vendite delle mirrorless non sono decollate come i produttori speravano, soprattutto in Italia: proviamo a tracciare il profilo attuale dopo un incontro in Panasonic”

Da quando Panasonic ha cominciato a spingere sulle fotocamere mirrorless, con il suo sistema Lumix Micro G, basato sul sistema Micro Quattro Terzi, è immancabile nelle presentazioni del produttore giapponese la slide sul potenziale mercato dei sistemi CSC Compact System Camera. Il grafico proposto da Panasonic riporta come ci sia un potenziale mercato di più di 10 milioni di utenti interessato a fare un salto di qualità rispetto alle compatte, ma troppo intimorito dalle reflex e quindi interessato ad apparecchi che uniscano i vantaggi qualitativi delle DSLR ai vantaggi di semplicità e dimensioni contenute delle compatte.

In realtà la sensazione, avallata dal fatto che la slide non si modifica negli anni, è che questo mercato potenziale sia rimasto in buona parte 'in potenza' e che le EVIL non siano riuscite nel primario intento che si erano prefissate. I produttori hanno sfornato molte mirrorless interessanti, guadagnando anche consensi da parte di importanti nicchie di appassionati, ma non sono riuscite a sfondare nel mercato di massa.

Ieri durante un incontro nella sede di Panasonic Italia di Milano Bicocca abbiamo analizzato con Tullio Parrella le motivazioni di questo fenomeno. In particolare il mercato italiano pare poco sensibile a questo tipo di fotocamera: se il Giappone ne è stato conquistato e ora vede le mirrorless detenere il 35% del mercato delle fotocamere a ottica intercambiabile, l'Europa vede solo un 12% di EVIL e in Italia le CSC si spartiscono solo il 5% del mercato delle ottiche intercambiabili.

Il prezzo sicuramente è una barriera di ingresso importante, soprattutto considerando che alcune reflex entry-level vengono proposte a costi più competitivi. Le mirrorless offrono vantaggi importanti dal punto di vista di peso e dimensioni, ma forse proprio la loro compattezza scoraggia parte degli utenti che associano la miniaturizzazione a una minore qualità. Il fatto stesso di non avere un nome universalmente riconosciuto gioca a sfavore delle mirrorless, non ancora del tutto chiare al grande pubblico.

I sistemi mirrorless al momento poi non riescono ad offrire direttamente gli ampi parchi ottici delle reflex più blasonate, anche se il corto tiraggio permette tramite anelli adattatori di rendere compatibili la gran parte degli obiettivi in circolazione, anche se rinunciando agli automatismi sull'autofocus. Grande interesse in giro per il mondo stanno raccogliendo obiettivi manuali molto interessanti dal punto di vista economico o delle caratteristiche, come ad esempio il Noktor 50mm F0.95 di cui abbiamo parlato qualche tempo fa, oppure il Voigtlander Nokton 25mm F0.95.

Voi da che parte state: fate parte del 5% che si è lasciato coinvolgere dalle mirrorless, le avete adottate ma non come corpo principale, oppure preferite affidarvi a categorie più collaudate come le compatte premium o le reflex?


Commenti (142)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: marchigiano pubblicato il 20 Aprile 2011, 15:12
costano più delle reflex, ti fanno risparmiare qualche grammo e qualche mm ma perdi il mirino ottico e sopratutto il parco ottiche delle reflex... te credo che non hanno preso piede in italia
Commento # 2 di: Itachi pubblicato il 20 Aprile 2011, 15:18
infatti...
a me pare molto chiaro invece il perchè non prendano piede

la teoria è che le mirrorless siano piu facili da trasportare,ma non è cosi
che si ci sia qualche mm in meno o che pesino un po di meno non serve assolutamente a nulla

se mi porto dietro la borsa per quale motivo dovrei infilarci la mirrorless se posso metterci la reflex?
e quando esco senza niente qualunque cosa piu grande di una compatta rimane a prendere polvere

quindi per quale motivo dovrei comprare una mirrorless?
per avere praticamente lo stesso ingombro,con meno ottiche,senza specchio,e pure a prezzo maggiore? (la nex come unico tele ha un 18-200 che costava 850 euro ora non so)
Commento # 3 di: geronimus pubblicato il 20 Aprile 2011, 15:20
qualcuno per favore corregga lo strafalcione Nokton/r
per il resto, non c'è molto da commentare...
Commento # 4 di: efrite15 pubblicato il 20 Aprile 2011, 15:22
così come sono adesso non hanno molto senso... e non possono calare più di tanto i prezzi per via della tecnologia (molto recente) e del fatto che una reflex entrylevel costa (ormai) poco più di una una bridge di qualità.... ecco, direi che l'unico mercato a cui possano dare "fastidio" è quello delle bridge... qualità (e sensore) superiori, dimensioni simili (con possibilità di cambiare obiettivo). Ma dovrebbero essestare il prezzo abbassandolo (e di parecchio.....).
O questa idea fallisce (per l'impossibilità di abbassare i prezzi), oppure prenderà il posto della categoria bridge.... almeno, questo è quello che penso (ad oggi).
Commento # 5 di: Markk117 pubblicato il 20 Aprile 2011, 15:23
perchè comprare qualcosa che costa quasi quanto una reflex se non d+ per avere meno qualità? solo perchè ho un obbiettivo + corto e senza ottiche ma dico stiamo scherzando?
Commento # 6 di: geronimus pubblicato il 20 Aprile 2011, 15:33
rettifico il mio messaggio di prima, dopo aver letto i primi commenti: "meglio non commentare"
Commento # 7 di: AceGranger pubblicato il 20 Aprile 2011, 15:43
Originariamente inviato da: marchigiano
costano più delle reflex, ti fanno risparmiare qualche grammo e qualche mm ma perdi il mirino ottico e sopratutto il parco ottiche delle reflex... te credo che non hanno preso piede in italia


la Sony NEX 3, con sensore APS-C, costa 380 euro con il 16mm

Originariamente inviato da: Itachi
infatti...
a me pare molto chiaro invece il perchè non prendano piede

la teoria è che le mirrorless siano piu facili da trasportare,ma non è cosi
che si ci sia qualche mm in meno o che pesino un po di meno non serve assolutamente a nulla

se mi porto dietro la borsa per quale motivo dovrei infilarci la mirrorless se posso metterci la reflex?
e quando esco senza niente qualunque cosa piu grande di una compatta rimane a prendere polvere

quindi per quale motivo dovrei comprare una mirrorless?
per avere praticamente lo stesso ingombro,con meno ottiche,senza specchio,e pure allo stesso prezzo?....


dipende dagli usi; la mia NEX 3 con il 16 mm ci sta in tasca, se mi serve porto l'ottica nello zaino ma è pronta subito all'uso.

e a me non pare che siano pochi mm
Link ad immagine (click per visualizzarla)

Originariamente inviato da: Markk117
perchè comprare qualcosa che costa quasi quanto una reflex se non d+ per avere meno qualità? solo perchè ho un obbiettivo + corto e senza ottiche ma dico stiamo scherzando?




http://www.dpreview.com/reviews/sonynex5nex3/page16.asp

1600 ISO, seleziona le reflex per il confronto e dimmi tu dove sarebbe "inferiore" una mirrorless

metti anche 6400 ISO e vedi un po chi ha piu rumore. e prova la nikon D7000 o la EOS 500D
Commento # 8 di: Itachi pubblicato il 20 Aprile 2011, 15:50
Originariamente inviato da: AceGranger
la Sony NEX 3, con sensore APS-C, costa 380 euro con il 16mm



dipende dagli usi; la mia NEX 3 con il 16 mm ci sta in tasca


la nex 3 è uscita fuori produzione

comunque ok,ma il discorso non cambia di una virgola,visto che sperare di guadagnare su un'intero mercato con una fotocamera che acquista senso solo quando ha un'ottica fissa....
insomma,non dico che a qualcuno non possa servire (come tutto)

dico che non vedo perchè ci si sorprenda se stanno ferme al 5% del mercato...è ovvio che sia un prodotto che difficilmente per la massa ha un senso
Commento # 9 di: AceGranger pubblicato il 20 Aprile 2011, 15:56
Originariamente inviato da: Itachi
la nex 3 è uscita fuori produzione

comunque ok,ma il discorso non cambia di una virgola,visto che sperare di guadagnare su un'intero mercato con una fotocamera che acquista senso solo quando ha un'ottica fissa....
insomma,non dico che a qualcuno non possa servire (come tutto)

dico che non vedo perchè ci si sorprenda se stanno ferme al 5% del mercato...è ovvio che sia un prodotto che difficilmente per la massa ha un senso


no chiaro, anche secondo me si sono aspettati troppo, ma come tutte le cose hanno i loro pregi e difetti.
Commento # 10 di: geronimus pubblicato il 20 Aprile 2011, 16:03
Originariamente inviato da: Itachi
è ovvio che sia un prodotto che difficilmente per la massa ha un senso


io pensavo che la macchina per le masse fosse semplice e poco costosa... un'Instamatic del 2011... curioso che qui venga intesa come la reflex che tutto fa e tutto puote... al prezzo che-è-meglio-non-sapere, ovviamente

perché qui il 5% è riferito al mercato delle ottiche intercambiabili, perciò non c'entrano proprio nulla le bridge/compatte...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor