Sony Cyber-shot HX90 e WX500, zoom 30x tascabile

Sony Cyber-shot HX90 e WX500, zoom 30x tascabile

di Alberto De Bernardi, pubblicata il

“Sony annuncia oggi le due nuove compatte "travel-friendly"Cyber-shot DSC-HX90 e DSC-WX500. Caratteristiche salienti: ampio zoom ed elettronica evoluta in un corpo compatto. ”

Sony annuncia oggi le due nuove fotocamere compatte Cyber-shot DSC-HX90 e DSC-WX500, definendole "travel-friendly". Due semplici parole che riassumono alla perfezione lo spirito delle due nuove Cyber-shot: estremamente compatte (le più compatte della loro categoria, in effetti), dotate di un versatile zoom 30x equivalente a 25-750mm che consente di affrontare qualunque genere di ripresa ed equipaggiate con le più recenti tecnologie di ausilio allo scatto per aiutare il fotografo, non solo alle prime armi (segnaliamo soprattutto lo stabilizzatore a 5 assi, che rende possibile utilizzare effettivamente una focale tanto estrema).


Sony Cyber-shot HX90.

Protagonista dei due nuovi modelli è il consueto ZEISS, in questo caso un Vario-Sonnar T* 4.1-123mm equivalente come già detto a 25-750mm, con apertura massima variabile f/3.5-6.4. Non sono stati per il momento diffusi ulteriori dettagli, ma il costruttore sottolinea come l'obiettivo avrà prestazioni elevate soprattutto alle lunghe focali, laddove gli obiettivi compatti ed economici tipicamente "soffrono" di più.

Il sensore è un CMOS Exmor RTM da 18,2 Mpixel, supportato dal processore BIONZ X. Insieme consentono di lavorare con sensibilità comprese tra 80 e 3200 ISO, ma per gli scatti statici in bassa luce è disponibile anche la consueta modalità Multi-Frame NR di Sony che consente di arrivare fino a 12.800 equivalenti.


Sony Cyber-shot WX500.

La messa a fuoco frutta il sistema Fast Intelligent AF, preso in prestito dalle α7. Il display è, per entrambi i modelli, un TFT da 3 pollici e 921.000 punti "ribaltabile" per favorire l'autoscatto. Entrambi integrano inoltre il modulo Wi-Fi e supportano le PlayMemories Camera App. Per entrambi, inoltre, il video è Full HD 60p/50p in formato XAVC S a 50 Mbps.

La principale differenza tra i due modelli sta nel modo d'uso: a beneficio di quanti prediligono un'inquadratura tradizionale, la prosumer HX-90 integra un mirino elettronico OLED a scomparsa da 0,2 pollici, vale a dire una soluzione analoga a quella dell'innovativa RX-100 III. La HX-90 è anche dotata di un'impugnatura più sagomata e di una ghiera multifunzione anteriore, concentrica all'obiettivo, che permette di controllare agevolmente un parametro di scatto aggiuntivo, dando così al fotografo maggior controllo.
Della Cyber-shot HX90 esiste anche la versione HX90V, che integra un ricevitore GPS. Disponibilità a partire da giugno.


Commenti

BenQ Monitor