Rivoluzione Adobe: novità di Creative Suite solo in abbonamento

Rivoluzione Adobe: novità di Creative Suite solo in abbonamento

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Adobe cambia nettamente strategia: la suite completa e tutte le novità dei diversi applicativi di Creative Suite saranno disponibili solo su abbonamento con Creative Cloud”

Adobe cambia passo e strategia: appena un anno dopo aver introdotto Creative Cloud, il piano per utilizzare i programmi di Adobe Creative Suite in modalità software as a service, ha deciso di mettere a disposizione la suite completa solo a chi sottoscrive questo tipo di piano, togliendo di fatto dal mercato dei software da installare solo in locale il pacchetto completo. Adobe concentrerà le sue energie per lo sviluppo solo delle applicazioni per i servizi SaaS.

Questa è una delle notizie più di rilievo che arriva dall'Adobe MAX, conferenza che ogni anno mette sul piatto le novità della software house statunitense. Adobe ha altre armi per spingere i clienti verso la versione cloud dei suoi servizi, che sul medio e lungo periodo offre una remuneratività ben più alta di quella dell'acquisto singolo dei file da installare: Photoshop CC offrirà ad esempio strumenti esclusivi, non disponibili nella versione da installare in locale. Una funzionalità è il tool Camera Shake Reduction, che molto aveva fatto parlare tempo fa ed era tornato agli onori della cronaca recentemente.

Nuovo anche l'approccio per Camera RAW, che ora vede la possibilità di accesso dal menu dei filtri e l'applicazione dello sviluppo dell'immagine su diversi layer, per mettere nelle mani del fotografo una flessibilità maggiore nella manipolazione dei suoi scatti. Incluse inoltre le nuove funzionalità Upright e Radial Gradient introdotte nella beta di Lightroom 5. Questa mattina Adobe tiene una conferenza stampa a Milano per la presentazione delle novità al mercato italiano, vi potremo offrire le prime impressioni sui nuovi strumenti e su costi che Adobe intende applicare ai servizi Creative Cloud.


Commenti (21)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Asterion pubblicato il 07 Maggio 2013, 09:35
Temo sia una forzature eccessiva.
Davvero tutti quelli che comprano i prodotti adobe creative sono disposti a sottoscrivere un abbonamento?
Commento # 2 di: nardustyle pubblicato il 07 Maggio 2013, 09:41
incredibile già spendo 800 euro per aggiornare la suite e adesso nemmeno ti danno i programmi....
Commento # 3 di: nico159 pubblicato il 07 Maggio 2013, 09:41
Una buona scusa per tagliare completamente i costi di sviluppo della suite pur mantenendo ogni mese entrate fisse

Probabilmente non sono più capaci di competere sulla qualità delle future release, e questa è la loro risposta


In qualsiasi altro settore sarebbe stato improponibile, ma grazie al monopolio Adobe fa quello che le pare

Corel esisti ancora?
Commento # 4 di: MaxP4 pubblicato il 07 Maggio 2013, 10:42
Originariamente inviato da: nico159
Una buona scusa per tagliare completamente i costi di sviluppo della suite pur mantenendo ogni mese entrate fisse


Gli aggiornamenti della suite in versione "abbonamento" sono molto più frequenti rispetto alla versione standard, lo sviluppo è continuo e gli aggiornamenti (necessari o no) sono molto frequenti.
Io preferisco pagare un tot al mese e utilizzare tutti i software che mi servono piuttosto che pagare una cifra più alta ogni uno/due anni per aggiornare tutta la suite.
I software Corel li ho usati... dalla versione 1 in poi (il monitor era monocromatico a quei tempi...), ma Adobe è sempre stata un gradino (o due) sopra.
Commento # 5 di: themac pubblicato il 07 Maggio 2013, 11:03
Io che non sono un fotografo professionista, ma che mi diletto in fotoritocco (sviluppo ?) e videomontaggi a livello meno che amatoriale, non avendo alcun ritorno economico ho comprato pochi mesi fa Adobe Photoshop + Premiere ELEMENTS.
Mi trovo alla grande, per le mie esigenze piccoline, ovviamente.

Spero abbiamo pensato anche a noi "sfigati", che comunque fiducia (e qualcosa piu' di 100 euri ) ad Adobe gliel'abbiamo data.


TheMac
Commento # 6 di: sster pubblicato il 07 Maggio 2013, 11:03
Ma gli abbonamenti bisogna pagarli sempre o si possonoo attivare e disattivare quando serve?

se si potesse fare la seconda sarebbe perfetto paghi quando lo usi e basta, per gli utilizzatori occasionali sarebbe perfetto.

anche per i professionisti non la vedo così dura, chi ci lavora quasi sempre ad ogni nuova release aggiorna, quindi tra pagare 2000 euro all'inizio e poi 600 ogni anno oppure pagare 60 al mese, forse si risparmia con la seconda (i prezzi li ho messi un po ad occhio, non me li ricordo)
Commento # 7 di: Jena73 pubblicato il 07 Maggio 2013, 11:27
io sono abbonato da quando è uscito in italia il creative cloud e mi ci trovo benissimo. Puoi installarlo su 2 macchine (pc mac), hai sempre tutto aggiornato, puoi disattivare e riattivare a piacere l'abbonamento e non serve essere sempre connessi ad internet per lavorarci (anche se io lo sono)... mi pare che sia richiesto un check di licenza una volta al mese o giù di li...
inoltre questa forma di vendita del software accrescerà lo sviluppo periodico della suite... già ora agli abbonati adobe CC sono state rilasciate alcune features esclusive su photoshop... spero che in futuro gli upgrade con nuove funzionalità siano costanti senza dover tutte le volte aspettare anni per far uscire una major release e giustificare l'esborso monetario per una nuova versione...
Commento # 8 di: r03 pubblicato il 07 Maggio 2013, 11:34
inkscape e gimp se la vedranno bene
Commento # 9 di: birmarco pubblicato il 07 Maggio 2013, 11:54
L'han fatto perchè il 99% delle licenze in circolazione è pirata. Su ogni PC c'è almeno Photoshop, avessi almeno conosciuto qualcuno che l'ha comprato!
Commento # 10 di: Stoned pubblicato il 07 Maggio 2013, 12:02
Originariamente inviato da: sster
anche per i professionisti non la vedo così dura, chi ci lavora quasi sempre ad ogni nuova release aggiorna, quindi tra pagare 2000 euro all'inizio e poi 600 ogni anno oppure pagare 60 al mese, forse si risparmia con la seconda (i prezzi li ho messi un po ad occhio, non me li ricordo)

Visto ora sul sito, il prezzo attuale è di 61 euro mensili (ci sono anche sconti molto elevati per chi già ha una vecchia versione)
Secondo me chi acquista ogni anno la versione più recente con questa politica ci guadagna (gli costa un po' più rispetto ad un update, ma non paga i 3-4 mila euro iniziali di licenza)...
Il problema lo avrà chi non acquista ogni anno la versione nuova : ci sono molti professionisti che rimangono indietro tranquillamente di anche 4-5 anni, sia per non pagare i costi, sia per non doversi "adattare" alle novità delle nuove versioni. Questi di sicuro saranno svantaggiati
Secondo me, comunque, nel complesso è una buona mossa da parte di Adobe: alternative ce ne sono parecchie (anche se secondo me non sono dello stesso livello),e specialmente in periodi di "vacche magre" come questi proporre software ancora a prezzi di 3-4 mila euro (più gli update annuali) è troppo rischioso (e secondo me Adobe si è retta finora solo per la posizione di semi-monopolio che ha).

Ps: sempre sul sito c'è scritto che la versione "sospendibile" (ovvero, ogni mese puoi decidere se aggiornare o no) costa circa il 30% in più....
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor