Ricoh sta sviluppando una fotocamera Wi-Fi omnidirezionale a 360°

Ricoh sta sviluppando una fotocamera Wi-Fi omnidirezionale a 360°

di Michele Tarantini, pubblicata il

“Ricoh è al lavoro su una fotocamera in grado di scattare fotografia a 360° e trasferirle su smartphone come panoramiche sferiche”

Se, come di fatto sta accadendo, il rapporto tra fotografia e smartphone va sempre più stringendosi, è naturale che produttori impegnati nel settore fotografico cerchino di sfruttare l’occasione per presentare nuovi prodotti ibridi o in grado di unire i due mondi. È il caso di Ricoh che ha recentemente annunciato di essere al lavoro su una fotocamera pensata principalmente come estensione del proprio smartphone.

Il produttore nipponico ha infatti dichiarato di essere al lavoro sullo sviluppo di una fotocamera omnidirezionale in grado cioè di catturare, con un solo scatto, fotografie con un angolo di campo pari a 360°. La fotocamera, ancora allo stato di prototipo, è dotata di due obiettivi fisheye capaci di coprire 180° ciascuno ed è in grado di fondere automaticamente le due immagini per poi trasferirle tramite Wi-Fi sul proprio smartphone.

Il risultato sono foto panoramiche visualizzabili anche come fossero una sfera. Il vantaggio di una soluzione di questo tipo rispetto alle modalità di riprese panoramiche offerte dai moderni smartphone (come la funzione Google Photo Sphere di Android) risiede nella maggior immediatezza nella realizzazione dello scatto soprattutto nella creazione di un’immagine molto più accurata grazie al fatto che vengono fuse due sole immagini che vengono scattate nello stesso istante.

Un aspetto interessante del prodotto è costituito dall’eventuale capacità (ancora non implementata) di effettuare riprese video a 360°. Il prodotto, ancora poco più che un embrione, potrebbe quindi arricchirsi di funzionalità ed adottare un differente form factor. Inutile dire che con non sarà certamente un must have per il grande pubblico, tuttavia dimostra come il mondo della produzione di contenuti foto-video sia in costante avvicinamento con quello dei differenti device presenti nelle tasche di sempre più persone.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: frankie pubblicato il 19 Febbraio 2013, 11:08
Mi sa che questa fotocamera non è amatoriale, ma rivolta a tutti i professionisti che devono fare foto di interni per quicktime VR e soprattutto google streetview (ci sono fotografi certificati). Oggi un azienda può mettere l'interno del negozio su google steetview per pubblicità e il servizio fotografico è richiesto a privati. I vari smartphone che offrono la ricostruzione a 360 hanno il difetto mai citato della parallasse rispetto al punto di rotazione. Prossima allo zero per foto all'infinito, ma enorme per una foto in interni. Per realizzare una foto a 360 la fotocamera deve ruotare intorno al punto nodale anteriore dell'obiettivo (vedi teste apposite per cavalletto). Queste fotocamere nascono appunto per ovviare a questo e con solo un paio di scatti realizzare il servizio.
L'utilizzo di smartphone è un sistema per diminuire l'elettronica di gestione e aumentare le possibilità di trasferimento dati.
Commento # 2 di: lucusta pubblicato il 19 Febbraio 2013, 11:25
si, ma questa come fa' a mettere a fuoco piu' soggetti con solo 2 obbiettivi? nelle riprese video la vedo molto amatoriale...

potrebbe essere un'idea per le IP CAMERA di sorveglianza o delle innovative webcam ambientali, ma per il resto e' poco piu' che un concept.
Commento # 3 di: roccia1234 pubblicato il 19 Febbraio 2013, 11:58
Originariamente inviato da: lucusta
si, ma questa come fa' a mettere a fuoco piu' soggetti con solo 2 obbiettivi? nelle riprese video la vedo molto amatoriale...

potrebbe essere un'idea per le IP CAMERA di sorveglianza o delle innovative webcam ambientali, ma per il resto e' poco piu' che un concept.


mettere a fuoco con un fisheye? .

È già (quasi) tutto quanto a fuoco.
Con un samyang 8mm all'iperfocale ha tutto a fuoco da mezzo metro all'infinito già da f/3.5.
Contando che per quell'accrocco useranno un sensore da compatta e una lunghezza focale nettamente inferiore ad 8mm (per ovvi motivi), non ci sarà il minimo bisogno di mettere a fuoco.
BenQ Monitor