Pentax K-S2: piccola, colorata e resistente alle intemperie

Pentax K-S2: piccola, colorata e resistente alle intemperie

di Roberto Colombo, pubblicata il

“La nuova piccola reflex di casa Pentax si presenta con ancora delle livree che si fanno notare ma aggiunge guarnizioni contro polvere e acqua che la rendono forse la più piccola reflex Weather Resistant: con essa anche il nuovo zoom collassabile 18-50mm”

Sono passati davvero pochi mesi dalla presentazione di Pentax K-S1, piccola reflex che aveva cercato di colpire il pubblico grazie alle sue sgargianti livree - ma che aveva anche a corredo una scheda tecnica di tutto rispetto -: oggi però la casa nipponica mette già sul piatto l'erede, la piccola Pentax K-S2.

La nuova fotocamera riprende gran parte delle caratteristiche del modello precedente, tra cui anche un alto grado di personalizzazione possibile sul fronte dell'estetica. La nuova K-S2 si presenta molto aggressiva dal punto di vista tecnico soprattutto per le sue dimensioni compatte unite a display orientabile e soprattutto alla costruzione Weather Resistant, grazie a guarnizioni per resistere a polvere e intemperie.

Il cuore della macchina è un sensore CMOS in formato APS-C da 20,12 megapixel privo di filtro anti aliasing e stabilizzato tramite sistema SR Shake Reduction, in grado di spingersi fino a sensibilità di 51.200 ISO. L'autofocus è affidato al modulo SAFOX X con undici punti di messa a fuoco, di cui nove a croce, con una sensibilità dichiarata di -3EV. Una delle caratteristiche di rilievo - ereditata da K-S1 - è il mirino con copertura del 100%, una rarità nel campo delle reflex di piccola taglia, così come la presenza della doppia ghiera.

Il resto delle specifiche parla di otturatore fino a 1/6000s , raffica a 5,5fps, funzione A-HDR,registrazione di filmati Full HD 24/25/30p in formato H.264 e la creazione di filmati 4K a partire da scatti intervallati. La macchina aggiunge al suo bagaglio tecnico anche la connettività Wi-Fi con supporto NFC e possibilità di trasferimento delle immagini senza fili e controllo remoto tramite smartphone e tablet con l'app Image Sync.


Pentax presenta assieme alla macchina anche la nuova ottica kit pensata proprio per contenere come K-S2 al massimo gli ingombri pur mantenendo la resitenza alle intemperie: stiamo parlando del nuovo obiettivo zoom retrattile PENTAX-DA L 18-50mm F4-5.6 DC WR RE, lungo appena 41 millimetri in posizione di riposo. Caratterizzato da focali equivalenti di 27,5mm-76,5mm non è un principe di luminosità, ma considerate dimensioni e resistenza a polvere e spruzzi d'acqua si accompagna molto bene alla nuova K-S2.


Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: roccia1234 pubblicato il 11 Febbraio 2015, 09:46
Non male il 18-50 collassabile.

Peccato che raddoppi (o anche più in lunghezza quando è in uso...
Commento # 2 di: CLAUDIO78 pubblicato il 11 Febbraio 2015, 10:02
A me interessa che l'ingombro sia minimo in posizione di "riposo". Mentre scatto manco lo vedo l'obiettivo.
E' invece fondamentale sapere la resa di questo collassabile perchè alla fine è inutile ridimensionare così la macchina per poi doverci mettere una lente diversa (che ne so un Tamron 17-50) che sbilancia il tutto.
Parlo da ex-possessore di K-7 e possessore di K-5 II.
Commento # 3 di: solidsnake87 pubblicato il 11 Febbraio 2015, 10:54
Intanto questa non è l'ereda della ks1, nel senso che non la sostituisce ma l'affianca.
Pentax si conferma come migliori corpi reflex per fascia nel settore apsc. Vediamo quanti arriveranno a criticarla per mancanza di ottiche... specie dopo l'ultima roadmap......
Commento # 4 di: Marko#88 pubblicato il 11 Febbraio 2015, 11:58
Originariamente inviato da: roccia1234
Non male il 18-50 collassabile.

Peccato che raddoppi (o anche più in lunghezza quando è in uso...


Secondo me le dimensioni compatte sono utili proprio a riposo per agevolare il trasporto e lo stivaggio, nell'utilizzo sul campo sono addirittura d'impaccio a volte imho.
Commento # 5 di: Lupettina pubblicato il 11 Febbraio 2015, 12:20
Originariamente inviato da: solidsnake87
Intanto questa non è l'ereda della ks1, nel senso che non la sostituisce ma l'affianca.
Pentax si conferma come migliori corpi reflex per fascia nel settore apsc. Vediamo quanti arriveranno a criticarla per mancanza di ottiche... specie dopo l'ultima roadmap......


Le uniche persone che potrebbero mai lamentarsi del parco ottiche ufficiale della Pentax (e della mancanza di una FF a listino) sono quei fotografi professionisti che si vedono a bordo campo durante le partite di pallone importanti. Oppure i loro colleghi naturalisti.
Qualsiasi persona normale non avrebbe mai tutti i soldi e l'interesse di comprare così tanti obiettivi, da trovare limitatante la produzione odierna su baionetta K.
E' vero, manca un supertele luminosissimo da 8000/10000 euro, l'unica cosa che gli si avvicina è il 500mm f4.5 della Sigma, che costa solo 4000 euro. Mi piace averlo e sentirmi limitato, davvero!
Ovvio che uno sia libero di valutare il sistema Pentax nella sua totalità (corpi macchina, ottiche disponibili, caratteristiche ottiche e corpi macchina, costi, qualità, accessori, etc etc) e valutare se per lui sia più o meno interessante, ma tutte quelle persone che lo escludono in base alla presunta mancanza di ottiche, mi danno l'idea di essere i classici sfigati della società moderna, ovvero coloro che hanno nel consumismo una delle loro fonti principali di felicità (o presunta tale), e che in realtà è dal nome scritto sul pentaprisma (che leggeranno gli altri) che giudicano la bontà di una reflex
BenQ Monitor