Kenko: ecco i catadiottrici anche per mirrorless

Kenko: ecco i catadiottrici anche per mirrorless

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Kenko fa un piacere ai possessori di mirrorless Micro Quattro Terzi e Sony NEX: ecco finalmente gli obiettivi catadiottrici 400mm F8 per le EVIL”

Gli obiettivi catadiottrici sono ottiche, dette anche a specchio, in grado di offrire lunghe focali in dimensioni e peso molto contenuti. Sono ottiche ad apertura fissa che raggiungono lunghe focali facendo ribalzare la luce due volte al proprio interno, attraverso l'uso di due specchi.


Lo schema semplificato di un obiettrivo catadiottrico (mirror lens)

Molto semplici dal punto di vista concettuale e costruttivo, hanno una folta schiera di appassionati, grazie alle loro particolari doti. Anche i grandi marchi, come Nikon e Zeiss, in passato si sono cimentati in questo tipo di obiettivi, ma ora sono soprattutto i produttori di seconda schiera ad averli a catalogo.

Dopo averne esposto un sample al CES, Kenko ha annunciato di far sbarcare anche le mirrorless nel mondo dei catadiottrici, con il suo nuovo 400mm F8, che verrà reso disponibile con attacco Nikon F , Canon EF , alpha Sony , Pentax K, ma in versione Micro Quattro Terzi (dove diventa un 800mm) e Sony E-Mount, per le mirrorless della serie NEX.

Come ci è già capitato di dire, pare che il 2012 sia l'anno di consacrazione del mercato delle mirrorless, che vedrà finalmente gli utenti con la possibilità di scegliere tra un ampio parco di ottiche anche di produttori di terze parti.


Commenti (18)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: jagemal pubblicato il 01 Febbraio 2012, 12:59
progettarne uno ex novo no eh?
scommetto che se gli smonto quella specie di adattatore lo uso tranquillamente sulla fullframe
Commento # 2 di: Navpix pubblicato il 01 Febbraio 2012, 13:32
O mio dio...ma questa porcheria di obbiettivo viene fabbricato ancora nel 2012??
Commento # 3 di: Opteranium pubblicato il 01 Febbraio 2012, 14:18
in pratica sono dei telescopi
Commento # 4 di: StyleB pubblicato il 01 Febbraio 2012, 14:59
chiedo venia visto che non sono certamente un esperto del settore, ma come può un obiettivo simile rendere quanto uno normale?
Commento # 5 di: jagemal pubblicato il 01 Febbraio 2012, 15:20
Originariamente inviato da: Opteranium
in pratica sono dei telescopi


la tecnica a specchio è esattamente la stessa
se volessi costruire un telescopio di 10m di focale, con un sistema del genere ti basterebbero poco più di 3m

in questi casi ha maggiore senso perchè le stelle per definizione sono a infinito e di sicuro non ci sarà mai nulla fuori fuoco


Originariamente inviato da: StyleB
chiedo venia visto che non sono certamente un esperto del settore, ma come può un obiettivo simile rendere quanto uno normale?


se gli specchi sono curati bene può sicuramente dire la sua come qualità ottica

il reale problema di questi affari è lo sfocato a ciambella e il diaframma fisso


altro problema in questo caso è che con ogni probabilità saranno schemi ottici copiati dai russi anni '80 a cui hanno aggiunto l'adattatore per nex o m4/3
se avessero fatto degli schemi apposta avrebbero tranquillamente potuto limitarsi a 200-300mm di focale e sarebbero anche venuti molto più piccoli
Commento # 6 di: cicastol pubblicato il 01 Febbraio 2012, 15:49
Originariamente inviato da: StyleB
chiedo venia visto che non sono certamente un esperto del settore, ma come può un obiettivo simile rendere quanto uno normale?


No,a causa della notevole ostruzione centrale causata dal secondario che oltretutto è pure grosso per fornire una corretta illuminazione.
Commento # 7 di: (IH)Patriota pubblicato il 01 Febbraio 2012, 15:50
L' unico vantaggio è che a parità di lunghezza focale sono più compatti per il resto sono una porcheria.

Non si sentiva certo il bisogno di adattarli alle mirrorless, proprio adesso che cominciavano a sparire i vecchi accocchi russi !!!

Lo sfocato è da vomito !!
Commento # 8 di: Navpix pubblicato il 01 Febbraio 2012, 16:41
Originariamente inviato da: StyleB
chiedo venia visto che non sono certamente un esperto del settore, ma come può un obiettivo simile rendere quanto uno normale?


Infatti a parità di focale non rende assolutamente quanto uno con gruppo/lenti di costruzione standard.
Prova un 80/200 f2,8 di qualche noto produttore di ottiche(Nikon,Canon Sigma) e poi ti accorgi della differenza.
Non a caso il peso(ed il prezzo) a parità di focale sono a tutto svantaggio di un'ottica tradizionale altrimenti,non si spiega il motivo per cui un qualsiasi professionista non dovrebbe usare un'accrocchio simile in una partita di calcio considerato che in termini pratici(ingombro e peso),un catadiottrico è certamente più comodo da usare.
Con un robo del genere,fotograficamente parlando non porti a casa nulla di decente,fare un confronto con ottiche normali è impossibile.
Commento # 9 di: AleLinuxBSD pubblicato il 01 Febbraio 2012, 16:47
Direi che questa uscita è senza senso.
Già la qualità di queste ottiche è inferiore, se poi aggiungiamo il fatto che sono necessariamente buie, obbligando ad alzare gli Iso salvo quando c'è abbondanza di luce, direi che è una combinazione micidiale (in negativo).
Commento # 10 di: roccia1234 pubblicato il 01 Febbraio 2012, 17:02
non se ne sentiva la mancanza... vanno bene giusto come lenti giocattolo, ma nulla più.

Poi 400mm f/8 non è niente di che. È buio e corto (corto per essere un cata), a che pro prenderlo?
Fosse stato un 600/800 o più allora avrebbe già più senso...
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor