Android sbarca sulle fotocamere con Nikon Coolpix S800c

Android sbarca sulle fotocamere con Nikon Coolpix S800c

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Android su una fotocamera? Nikon è il primo tra i grossi produttori a crederci e presenta Nikon Coolpix S800c, dotata di Wi-Fi, Android 2.3, ottica zoom 10x e sensore da 16 megapixel”

Era stato uno dei rumors più interessanti dell'estate e ora, ancora prima che l'ondata di caldo accenni a finire, diventa realtà: Nikon è il primo dei grossi produttori a scommettere sul sistema operativo Android per una fotocamera. L'esperimento è molto interessante: al momento abbiamo avuto per le mani diverse fotocamere dotate di connettività Wi-Fi, ma nessuna è mai stata in grado di replicare la facilità d'uso degli smartphone in quella che ormai è un'azione quotidiana per molti utenti, caricare le proprie istantanee sui principali social network.

La nuova Nikon Coolpix S800c cerca di essere la sintesi perfetta tra fotocamera e mezzo di condivisione: dotata di connettività Wi-Fi, per sfruttare ad esempio la connessione a internet in tethering, offre ottica 10x 25-250mm equivalenti e sensore CMOS retroilluminato da 16 megapixel in formato 1/2,3".

L'utilizzo della piattaforma Android, con accesso al market Google Play, permette l'utilizzo delle proprie applicazioni preferite per la condivisione delle foto. Il cuore del sistema è un processore Cortex-A9 con 512MB di RAM, mentre la versione del sistema operativo è Android 2.3 Gingerbread. Sarà da mettere alla prova la capacità elaborativa della macchina e la compatibilità con le diverse applicazioni, ma il sentiero tracciato è certamente interessante. L'idea di poter utilizzare, ad esempio, Instagram con le foto scattare da una fotocamera potrebbe essere intrigante per molti. In ogni caso, per offrire divertimento fin da subito, la fotocamera offre 18 effetti creativi da applicare alle foto, compresi i tanto di moda Toy Camera, Pop e Cross Processing.

Non mancano nella dotazione di serie il GPS per geotaggare le foto e la possibilità di registrare filmati Full HD 1080p. L'interfaccia è naturalmente touchscreen con un display da 3,5" basato su tecnologia OLED. Al momento non si tratta di un prodotto per la massa, visto il prezzo di circa $350 USD, ma non è detto che la strada tracciata non possa essere imboccata anche da prodotti dal prezzo più accessibile.


Commenti (7)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: danige pubblicato il 22 Agosto 2012, 10:18
Se riuscissero ad ottimizzare veramente bene Android sarebbe da trasportare immediatamente su una reflex professionale. Poter caricare praticamente in real time sul cloud aziendale della redazione le foto appena scattate potrebbe essere un plus non da poco
Commento # 2 di: Duncan pubblicato il 22 Agosto 2012, 11:15
Interessante sarebbe sapere l'autonomia operativa di una macchina del genere, Andorid o SO del genere sono una manna sotto moltissimi punti di vista, ma si perde completamente l'ottimizzazione dei firmware custum che portano, in particolare, a consumi ridotti, anche grazie alle ridotte richieste hardware che hanno.

Mi piacere, inoltre, sapere se hanno implementato la parte di controllo della camera via software su Android o se hanno lasciato tutti i chip custom ed implementato il necessario per usarli da SO della grande G.
Commento # 3 di: Cappej pubblicato il 22 Agosto 2012, 11:45
mooooooooolto interessante!
poterlo mettere in teathering (hotspot) con il cellulare potrebbe essere davvero ganzo!
Commento # 4 di: LeoEdre pubblicato il 22 Agosto 2012, 17:04
Personalmente, credo che sarà un successo meritato.
Sony ha sfruttato uno dei punti di forza di Android: la possibilità di adattarlo a dispositivi diversi senza attendere che si muova il produttore (Google in questo caso) con tempi potenzialmente biblici. Al di là di Instagram, una diffusione di Android su fotocamere porterebbe gli sviluppatori ad aumentare le applicazioni fotografiche disponibili, anche più serie.
Certo emergono anche i difetti di Android: questo prodotto uscirà con la versione 2.3 in tempi di 4.1 e probabilmente non sarà mai aggiornato.
Commento # 5 di: Duncan pubblicato il 22 Agosto 2012, 17:06
Secondo me è più facile che verremo invasi da App di centri di stampa che ti offrono servizio stampa da remoto direttamente dalla macchina fotografica, magari con spazio online annesso.
Commento # 6 di: LeoEdre pubblicato il 22 Agosto 2012, 17:43
Originariamente inviato da: Duncan
Secondo me è più facile che verremo invasi da App di centri di stampa che ti offrono servizio stampa da remoto direttamente dalla macchina fotografica, magari con spazio online annesso.


A questo non avevo pensato, ma di certo non è un male.
Commento # 7 di: diomorgan pubblicato il 23 Agosto 2012, 00:14
Caraaaaaa

L'aspettavo in gloria, ma sembra un po' troppo cara...allora ci teniamo il wifi alla metà prezzo e trasferiamo il tutto sui nostri smartphone...inoltre immagino (spero?) esista un dual boot: uno rapido per fare le foto, e uno android per pasticciarci dopo, perchè con android in standby è un miracolo se dura due giorni e ogni boot da off con un A9 dura quasi un minuto.
Non è nemmeno waterproof/splashproof...
Nzomm, sui $250 ci puoi stare, per $350 ci metti su il modulo gsm e fai un telefono android con zoom e ottiche canon...che è molto differente da questo prodotto...
BenQ Monitor