300mm F6.3 catadiottrico Kenko-Tokina: versione Micro Quattro Terzi compattissima

300mm F6.3 catadiottrico Kenko-Tokina: versione Micro Quattro Terzi compattissima

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Dopo il 400 F8 ora Kenko-Tokina presenta il catadiottrico 300mm F6.3, ridisegnato per avere un ingombro davvero ridottissimo”

Dopo la partnership tra le due aziende, ora il marchio Kenko-Tokina ha rinnovato il suo impegno nel segmento degli obiettivi di terze parti. Alla fine di settimana scorsa abbiamo visto il lancio dei nuovi catadiottrici 400mm F8 per mirrorless, adattamenti di schemi ottici già ampiamente utilizzati in passato.

La novità di questo inizio di settimana, molto in fermento, in quanto quella che vedrà l'apertura del CP+ di Yokohama, è la versione, sempre con schema ottico a specchio, 300mm F6.3 per fotocamere compatte a ottiche intercambiabili Micro Quattro Terzi, il consorzio che vede in Olympus e Panasonic i due protagonisti principali.

Nel caso di questo 300mm F6.3, equivalente a un 600mm in formato 35mm, il design è nuovo e non si tratta di un semplice adattamento tramite prolunga. Le dimensioni di questo 300mm sono davvero compatte, come dimostrano le foto dell'obiettivo montato su una EVIL Olympus.

Gli obiettivi catadiottrici sfruttano due specchi interni per ottenere lunghe focali in ingombri davvero ridotti: tra i rovesci della medaglia di questo tipo di schema ottico troviamo sicuramente il diaframma fisso, in questo caso F6.3, e il particolare sfocato a ciambella.

Da notare come non poter diaframmare a 300mm significa avere una profondità di campo molto ridotta nei soggetti vicini, con tutte le difficolatà del caso. Inoltre l'obiettivo, come spesso accade in schemi così semplici, non include tecnologie autofocus.


Commenti (18)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Paganetor pubblicato il 06 Febbraio 2012, 09:51
Torniamo ai numeroni? Quando la gente legge 300 o 400 mm ha un orgasmo, chissenefrega poi se hanno il diaframma fisso a f6.3 o f8... i diaframmi sono robe da sfigati!

Davvero, ok la compattezza, ma in certi casi forse è meglio pensare a un altro sistema...

Commento # 2 di: MadMax of Nine pubblicato il 06 Febbraio 2012, 10:03
Sembra una cosa abbastanza inutile...
Commento # 3 di: aald213 pubblicato il 06 Febbraio 2012, 10:06
Originariamente inviato da: Paganetor
Torniamo ai numeroni? Quando la gente legge 300 o 400 mm ha un orgasmo, chissenefrega poi se hanno il diaframma fisso a f6.3 o f8... i diaframmi sono robe da sfigati!

Davvero, ok la compattezza, ma in certi casi forse è meglio pensare a un altro sistema...



Anche la gente che non accende il cervello ha orgasmi simili.

Hai visto il range di peso delle lenti tradizionali 600 mm (eq.35)? Si parla di chili.

La scelta di tali obiettivi è semplicemente una questione di casi d'uso; e di casi d'uso adeguati ce n'è.
Commento # 4 di: Paganetor pubblicato il 06 Febbraio 2012, 10:10
aald213, io il cervello l'ho acceso eccome.
Trovo ottime dal punto di vista tecnico queste fotocamere, un po' meno sul fronte dei prezzi, ma se si vuol fare caccia fotografica o usare focali equivalenti di 600 mm o più allora no, non sono d'accordo.

Tanto più che la qualità sarà quella che sarà (è un catadiottrico, tecnologia che non brilla certo per la qualità dell'immagine). Voglio vedere poi quanto costeranno, perchè anche quella sarà una bella incognita.

E, mi spiace dirlo, ma c'è un sacco di gente che pensa solo ai "numeroni" senza ragionare su altri fattori (basti vedere il successo delle compattone superzoom che costano 600 e più euro...)
Commento # 5 di: VitOne pubblicato il 06 Febbraio 2012, 10:22
C'è anche tanta gente che crede che si possano fare foto solo con attrezzature da professionista da decine di migliaia di euro. I catadiottrici sono sempre esistiti e hanno il loro mercato. Questo mi sembra un prodotto interessante per chi si vuole divertire a fotografare soggetti lontani e non ha bisogno di particolare qualità.

Non è un prodotto che acquisterei mai, ma se lo stanno per commercializzare avranno fatto i loro studi di mercato. Non tutti quelli che lo compreranno necessariamente sono dotati di pochi neuroni, così come non tutti quelli che fotografano con attrezzature compatte lo fanno solo per moda.
Commento # 6 di: MadMax of Nine pubblicato il 06 Febbraio 2012, 10:35
Sicuramente ne venderanno tanti, solo che magari chi lo prende si aspetterà delle foto che difficilmente realizzerà imho.
Commento # 7 di: Parappaman pubblicato il 06 Febbraio 2012, 12:41
Un "dettaglio" credo importante che la news non riporta è che l'obiettivo ha una distanza minima di fuoco di 50cm, che permentte un ingrandimento 1:1 su 35mm, praticamente è non ufficialmente anche un notevole macro. Al prezzo giusto, questo coso avrà il suo meritato mercato, senza fare le solite congetture sui numeri abnormi, che in questo caso possono avere addirittura senso.
Commento # 8 di: roccia1234 pubblicato il 06 Febbraio 2012, 13:14
Originariamente inviato da: Parappaman
Un "dettaglio" credo importante che la news non riporta è che l'obiettivo ha una distanza minima di fuoco di 50cm, che permentte un ingrandimento 1:1 su 35mm, praticamente è non ufficialmente anche un notevole macro. Al prezzo giusto, questo coso avrà il suo meritato mercato, senza fare le solite congetture sui numeri abnormi, che in questo caso possono avere addirittura senso.


alla faccia del dettaglio
Commento # 9 di: zulutown pubblicato il 06 Febbraio 2012, 14:05
Originariamente inviato da: Parappaman
Un "dettaglio" credo importante che la news non riporta è che l'obiettivo ha una distanza minima di fuoco di 50cm, che permentte un ingrandimento 1:1 su 35mm, praticamente è non ufficialmente anche un notevole macro. Al prezzo giusto, questo coso avrà il suo meritato mercato, senza fare le solite congetture sui numeri abnormi, che in questo caso possono avere addirittura senso.


Per l'uso macro, il fatto di non poterlo diaframmare, lo rende veramente quasi inutile.
Commento # 10 di: Mirkio90 pubblicato il 06 Febbraio 2012, 14:06
beh, dai, avessi una mirrorless per qualche foto alla luna magari lo prenderei anche :mrgreen:
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor