Sony a3000: mirrorless o reflex? Sony abbatte il muro

Sony a3000: mirrorless o reflex? Sony abbatte il muro

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Forme da reflex, ma niente specchio e innesto del sistema mirrorless E-Mount: ecco la carta di identità della nuova Sony Alpha a3000, fotocamera che punta sul prezzo molto contenuto”

Sony ha deciso di abbattere definitivamente il muro che separa le mirrorless dalle reflex. Già i suoi prodotti della serie Alpha con tecnologia SLT non erano più tecnicamente delle reflex, pur condividendo con il sistema a specchio innesto e ottiche, ma ora con la nuova Alpha α3000 Sony mette sul piatto la sintesi tra sistemi reflex e mirrorless. La forma è quella delle reflex Sony Alpha, ma non c'è nessuno specchio e l'innesto E-Mount è quello del sistema mirrorless Sony NEX.

Questo significa ergonomia da reflex, ma con ingombri e pesi decisamente ridotti (corpo 353 grammi), soprattutto sul fronte delle ottiche, studiate per un tiraggio molto inferiore a quello del sistema Alpha, che ha ereditato la baionetta dal sistema reflex Minolta. Contrariamente ad alcune delle ultime uscite, la messa a fuoco è basata solo sul contrasto e non con tecnologie ibride contrasto/fase, ma Sony ha deciso di limitare al massimo i fronzoli per mantenere il prezzo molto competitivo, negli USA si attesta a $400 con ottica kit 18-55mm. Il sensore è un Exmor APS-C da 20,1 megapixel effettivi dotato di sistema di stabilizzazione SteadyShot.

Il mirino elettronico Tru-Finder da 201.600 punti e il display LCD da 7,5 cm/3.0" di risoluzione 230.000 punti rendono evidente il risparmio operato da Sony per mantenere il prezzo di acquisto molto contenuto. La macchina registra filmati in formato Full HD AVCHD 50i/25p. Si tratta di un prodotto entry level, dotato di molti effetti e filtri creativi, ma offre funzionalità avanzate come l'Auto HDR.


Commenti (13)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Ginopilot pubblicato il 27 Agosto 2013, 10:20
quale muro?
Commento # 2 di: PsychoWood pubblicato il 27 Agosto 2013, 10:22
Questo ->
Commento # 3 di: Muppolo pubblicato il 27 Agosto 2013, 10:23
Il muro che separa le mirrorless dalle reflex
Commento # 4 di: AlexSwitch pubblicato il 27 Agosto 2013, 10:32
Muro di gomma perchè questa " macchinetta " non è una " Alpha " ma una NEX travestita da DSLR!!
Per prima cosa monta l'innesto E e quindi, a meno che non si spendano soldi aggiuntivi per un adattatore, si può dire addio a tutto il parco ottiche Sony/Minolta ( inoltre l'AF con l'adattatore E mount/A mount è lentissimo )!!
AF solamente a contrasto: non viene usato nemmeno il sensore ibrido montato sulle NEX di fascia alta.
Il parco ottiche su NEX, sebbene ci siano pezzi di pregio come le ottiche Zeiss Touit, è ridicolo come scelta e abbastanza costoso...
Il prezzo è abbordabile, ma si parla di una entry level, come gli scarsi comandi sul corpo macchina lasciano intendere.

Accrocchio inutile... Potevano risparmiarsela o chiamarla NEX3000!!
Commento # 5 di: legend2005 pubblicato il 27 Agosto 2013, 10:37
sarebbe bello invece se si decidessero a fare qualche corpo macchina con il classico attacco alpha
chi come me ha dato fiducia a sony comprando un corpo reflex adesso si trova nell'impossibilità di cambiare corpo macchina senza spendere migliaia di euro in lenti nuove o oltre 250€ per un'adattatore che ha una lentezza oscena nell'autofocus
Commento # 6 di: geronimus pubblicato il 27 Agosto 2013, 11:13
ma siete cretini o mangiate pietre?
Il "muro" non è mai esistito, anche perché la prima mirrorless "moderna" è stata la Panasonic G1, che assomiglia decisamente nelle forme ad una reflex.
Commento # 7 di: AlexSwitch pubblicato il 27 Agosto 2013, 11:40
Invece di usare epiteti offensivi, ti dovresti concentrare sul quid della discussione: l'attacco E-mount al posto dell'attacco A mount adottato da tutte le DLSR/SLT Sony!! Non si discute certo della forma del contenitore, che conta fino ad un certo punto...
Se Sony, come sembra abbia fatto scegliendo di chiamare questa fotocamera A3000, dove A sta ( stava ) per Alpha, userà la baionetta E, significa che ha deciso di buttare alle ortiche tutto quello che hanno fatto finora.... Soprattutto un vasto parco ottiche ( Sony + Minolta + terzi ).
Commento # 8 di: Metallurgico pubblicato il 27 Agosto 2013, 13:45
Si vede lontano un miglio che non è una reflex
Commento # 9 di: Metallurgico pubblicato il 27 Agosto 2013, 13:45
Si vede lontano un miglio che non è una reflex
Commento # 10 di: Mercuri0 pubblicato il 28 Agosto 2013, 00:02
Un pò confonde il fatto che abbiano chiamato Alpha una NEX.

All'inizio avevo pensato fosse la prima NEX in grado di poter usare efficacemente ottica alpha, invece è una NEX economica a forma di DSLR tradizionale (come la seria G e GH di Panasonic).

Sony ha capito che se uno deve sganciare 400€ per una macchina vuole una forma "importante". Per questo tirano le DSLR, DSLR-like, o le mirrorless rangefinder di lusso.

Le mirrorless plasticose economiche (cmq costose) non sono "capite", nonostante siano anch'esse strumenti incredibili.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor