Nuovo Zeiss Otus 1.4/55: il 50mm più nitido del mondo?

Nuovo Zeiss Otus 1.4/55: il 50mm più nitido del mondo?

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Massima nitidezza per le reflex full frame ad alta risoluzione: questa la promessa di ZEISS per il suo nuovo Otus 1.4/55, che porta il design Distagon anche su focali non grandangolari”

Quella delle reflex e delle ottiche è delle voci ancora in attivo nel mercato fotografico, che invece vede pesanti perdite quando si va ad analizzare la colonna delle fotocamere compatte. In particolare, anche grazie ad alcune importanti uscite datate 2012, c'è grande interesse da parte del pubblico per il mondo delle ottiche. Con il salire delle risoluzioni dei sensori cresce anche la richiesta di ottiche dall'elevato potere risolvente: proprio su questo tema, l'ultima uscita di Zeiss promette di essere il 50mm più nitido del mercato.

ZEISS Otus 1.4/55, questo il nome dell'ottica, che come si evince dalla nomenclatura è un 55mm con apertura massima pari a f/1.4, è dedicato alle reflex full frame e secondo la casa tedesca troverà il suo spazio d'azione nella fotografia pubblicitaria, in quella da studio e nella moda. Si tratta di un'ottica dedicata ai professionisti, visto il prezzo di listino di €2.940 IVA esclusa, che si tradurrà in uno street price vicino ai €3.600. ZEISS renderà disponibile l'obiettivo dalla fine del mese nelle due versioni ZF.2 dedicata alle reflex Nikon con baionetta F e ZE, che invece si orienta al mondo Canon EF.

La nuova ottica inaugura una nuova famiglia di ottiche per la casa tedesca: Otus è il nome di latino del gufo e il richiamo è quello all'ottima visione notturna che caratterizza questo uccello. Per chi si trova spiazzato dalla nuova nomenclatura bisogna sottolineare che l'ottica sfrutta uno schema ottico Distagon: si tratta di una novità in quanto generalmente ZEISS utilizza questo schema per le ottiche grandangolari, mentre i normali e i medio tele sfruttano design Planar. Aggiungiamo che l'ottica è costituita da 12 elementi in 10 gruppi, tra cui un lente asferica su entrambi i lati e sei elementi costruiti con vetro dotato di 'anomalous partial dispersion'.


Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 07 Ottobre 2013, 16:16
Non e' propriamente vero che distagon viene utilizzato solo sui grand'angoli da Zeiss: sebbene sia uno schema particolarmente di successo e rinomato fra i grand'angoli fotografici, nelle ottiche per il cinema lo scherma Distagon e' da sempre usato anche per i quasi tutte le lenti fino ai 40mm (ed alcune anche fino ai 50, che nel formato Academy e' anche un medio-tele).

Perche', quando non ci sono limitazioni di peso e costi, sia piu' performante utilizzare dei Distagon che sono retrofocus, anziche' degli schemi piu' semplici anche nel caso di normali con tiraggio superiore alla focale, francamente non l'ho mai capito.
Commento # 2 di: frankie pubblicato il 07 Ottobre 2013, 17:21
Infatti il planar è la declinazione zeiss del classico gauss utilizzato ad esempio su tutti i 50 canon dal macro al 1.0, anche sul famoso 50mm 0.7 zeiss (+un aggiuntivo tele invertito). Perchè non abbiano usato quello è un mistero.

Di certo il costo ne risente.
Commento # 3 di: Type 100 pubblicato il 07 Ottobre 2013, 20:16
Originariamente inviato da: frankie
Perchè non abbiano usato quello è un mistero.


Beh.. mi pare che lo scopo dell'ottica fosse raggiungere un livello di risolvenza elevatissimo senza badare a compromessi e spese...

Cmq non mi piace per niente l'estetica e il design dell'obiettivo in se'
sopratutto mi preoccupa la funzionalità di quelle "liscissime" ghiere di messa a fuoco (e quella diaframmi della versione nikon)
Commento # 4 di: ziozetti pubblicato il 07 Ottobre 2013, 21:44
Originariamente inviato da: Type 100
Cmq non mi piace per niente l'estetica e il design dell'obiettivo in se'
sopratutto mi preoccupa la funzionalità di quelle "liscissime" ghiere di messa a fuoco (e quella diaframmi della versione nikon)

Esteticamente è orribile, ma de gustibus.
Penso che la ghiera del fuoco sia gommata; non capisco però se sia AF. Se è solo MF la finestrella della PDC è un po' misera.

EDIT: confermo ghiera gommata e MF.
Commento # 5 di: GiulianoPhoto pubblicato il 08 Ottobre 2013, 09:21
Stupendo

Appena uscirà andrà a fare compagnia al mio 21 e 100, la MF delle ottiche zeiss abbinata ad ingranditore DK-17M per la mia D800 è una libido.
Commento # 6 di: said1 pubblicato il 13 Ottobre 2013, 00:27
Originariamente inviato da: GiulianoPhoto
Stupendo

Appena uscirà andrà a fare compagnia al mio 21 e 100, la MF delle ottiche zeiss abbinata ad ingranditore DK-17M per la mia D800 è una libido.


Buon per te che hai il budget, poi dicci come va.
Commento # 7 di: Salvatopo pubblicato il 14 Ottobre 2013, 14:40
Non mi è chiara la frase: "troverà il suo spazio d'azione nella fotografia pubblicitaria".
A che serve un'ottica così raffinata dato che le pubblicità sono messe su supporti a bassissima definizione come TV, riviste e cartelloni che, peraltro, vengono degnati di poco meno che uno sguardo dalla massa?
Commento # 8 di: ziozetti pubblicato il 15 Ottobre 2013, 00:17
Originariamente inviato da: Salvatopo
Non mi è chiara la frase: "troverà il suo spazio d'azione nella fotografia pubblicitaria".
A che serve un'ottica così raffinata dato che le pubblicità sono messe su supporti a bassissima definizione come TV, riviste e cartelloni che, peraltro, vengono degnati di poco meno che uno sguardo dalla massa?


Magari pubblicità da riviste patinatissime tipo i vecchi Airone.
Commento # 9 di: Salvatopo pubblicato il 15 Ottobre 2013, 11:54
Originariamente inviato da: ziozetti
Magari pubblicità da riviste patinatissime tipo i vecchi Airone.


Ci ho pensato, ma secondo me comunque non arrivano a quelle definizioni.
Commento # 10 di: dr.strange pubblicato il 12 Giugno 2014, 01:35
Mah

Un prezzo assurdo per una lente full frame, nemmeno su medio formato costa tanto un fisso. È una lente cinematografica che molto probabilmente non soffre di breathing e che fanno pagare a peso d'oro. Fortunatamente in giro per i comuni mortali si trova roba simile con autofocus a prezzi ragionevoli.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor