Nel 2011 saranno scattati 375 miliardi di foto, ormai quasi tutte digitali

Nel 2011 saranno scattati 375 miliardi di foto, ormai quasi tutte digitali

di Roberto Colombo, pubblicata il

“La pellicola ha avuto il suo picco nel 2000 arrivando a 85 miliardi di fotografie, poi il declino con l'avvento del digitale: nel 2011 arriveranno a 375 miliardi le foto scattate a livello mondiale”

Il blog 1000memories.com si è lanciato in un interessante calcolo sul numero di foto scattate dagli albori della fotografia ad ogi, utilizzando le basi più disparate per effettuarne la stima. Interessante è il metodo utilizzato per stimare il numero di immagini riprese tra il 1901 (data di nascita della prima fotocamera consumer, la Kodak Brownie) e il 1984, data dalla quale Silver Institute e PMIA hanno cominciato a pubblicare dati annuali precisi: gli analisti hanno creato una funzione che mette in relazione il numero di foto scattate al numero di impiegati presso il colosso Kodak, che nella produzione di fotocamere e rullini ha fatto per anni la vera parte del leone.

Certamente non si tratta di una stima affidabile sui numeri assoluti, ma può dare una misura plausibile dei trend, partendo dall'assunto che più foto vengono scattate più è necessario che vengano prodotti rullini e fotocamere. Come dicevamo i dati si fanno più precisi dopo il 1984 e testimoniano una crescita quasi esponenziale del numero di scatti ripresi al mondo.

Interessante è il crollo della fotografia a pellicola dopo il 2000, anno in cui c'è stato il picco record di 85 miliardi di fotografie scattate su film. L'avvento del digitale, di cui per altro Kodak è stata pioniere salvo poi perdere il treno più importante, ha portanto a una vera e propria esplosione del fenomeno: si stima che l'anno corrente si chiuderà con 375 miliardi di scatti.


Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: bart_simpson pubblicato il 19 Settembre 2011, 14:27
Quest'estate ho scattato (poco) sia con la reflex digitale che con quella analogica. Le foto a mio parere migliori mi sono uscite col rullino, pur coi loro difetti (grana) e senza la nitidezza esasperata del digitale.
Insomma sto pensando di convertirmi all'analogico.

PS, ma si può parlare di fotografia analogica su questo forum?
Commento # 2 di: MR.HOUSE 88 pubblicato il 19 Settembre 2011, 15:33
@Roberto Colombo:
"L'avvento del digitale, di cui per altro Kodak è stata pioniere salvo poi perdere il treno più importante"....di quale treno si tratta?
Commento # 3 di: Roberto Colombo pubblicato il 19 Settembre 2011, 17:12
@MRHOUSE88
Non essere riuscita ad affermarsi come marchio 'di massa' al pari di quanto fatto con la pellicola. Kodak produce sensori per terzi, detiene brevetti, continua a fare ricerca, ma a livello di prodotti (fotocamere) non è sicuramente riuscita a bissare il successo dei tempi dell'analogico.
Commento # 4 di: Nikobeta pubblicato il 19 Settembre 2011, 18:08
un aumento vertiginoso di fotografie ed una proporzionale diminuzione di qualità e spessore delle stesse.
Anche questa può essere una chiave di lettura
Commento # 5 di: f360cs pubblicato il 19 Settembre 2011, 19:08
Sapete dirmi anche quanti minuti di video 720p farà il mondo quest'anno? non riesco a dormire se no.
BenQ Monitor