Kodak vende la divisione sensori

Kodak vende la divisione sensori

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Kodak ha deciso di vendere la sua divisione sensori per appianare il suo bilancio: Image Sensor Solutions passa nelle mani del fondo di investimento Platinum Equity”

Kodak ha attraversato in questo autunno momenti di grande difficoltà finanziaria e non è un segreto che fosse alla ricerca di soluzioni per riassestare il suo bilancio. Dopo aver puntato sulla vendita di alcuni brevetti il colosso di Rochester ha deciso di vendere tutto il comparto di produzione e sviluppo dei sensori a un fondo di investimenti. Image Sensor Solutions (ISS) passa quindi nelle mani di Platinum Equity e con la divisione sensori anche lo stabilimento di produzione, ricerca e sviluppo situato nell'Eastman Business Park di Rochester passa nelle mani dell'azienda specializzata in operazioni finanziarie.

Kodak continuerà ad avere accesso privilegiato alle tecnologie e ai sensori prodotti da ISS. Il passaggio della divisione sensori nelle mani di Platinum Equity dovrebbe garantire a Eastman Kodak Company fondi necessari per ripianare il proprio bilancio e dare nuovo slancio anche a ISS, che potrà tornare a concentrarsi sul suo mercato.

La compagnia fornisce sensori per una ampia gamma di applicazioni, tra cui le radiografie digitali, il monitoraggio del traffico e la ripresa di immagini via satellite. In campo fotografico sono Kodak i sensori di Leica M9 e Leica S2, oltre a una ampia gamma di fotocamere e dorsi medio formato, nella cui lista troviamo anche Hasselblad. I dettagli economici dell'accordo non sono stati resi noti.


Commenti (13)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: AlexSwitch pubblicato il 09 Novembre 2011, 09:40
E questo è il primo chiodo sulla bara.......
Commento # 2 di: tengo famiglia pubblicato il 09 Novembre 2011, 10:20
Ma no, forse è il male minore, senza soldi non si va da nessuna parte e chissà, riescano a risollevarsi (sicuramente la società finanziaria, come tale, non vorrà certo andare in perdita). Speriamo bene.
Commento # 3 di: AlexSwitch pubblicato il 09 Novembre 2011, 10:31
Con la vendita dei sensori ripianano un deficit... Ma dopo con quali prospettive andranno avanti? Assemblando e vendendo compattine ed improbabili stampanti fotografiche portatili? Hanno venduto il gioiello di famiglia per tirare avanti il più possibile....
Commento # 4 di: Gualmiro pubblicato il 09 Novembre 2011, 10:32
Originariamente inviato da: tengo famiglia
Ma no, forse è il male minore, senza soldi non si va da nessuna parte e chissà, riescano a risollevarsi (sicuramente la società finanziaria, come tale, non vorrà certo andare in perdita). Speriamo bene.


Il fondo di private equity si è comprato la divisione sensori, e sta badando bene di scorporarla del tutto dal resto della compagnia... un ipotetico risollevamento del resto di Kodak, oppure la fine di quest'ultima dubito che sia materia di suo interesse.

Io invece la vedo piuttosto buia per Kodak al momento, quando sei costretto a dare via i gioielli di famiglia, uno dei tuoi asset più pregiati "sani" e remunerativi è evidente sintomo di non perfetta salute.
Commento # 5 di: the_joe pubblicato il 09 Novembre 2011, 10:37
Originariamente inviato da: Gualmiro
Il fondo di private equity si è comprato la divisione sensori, e sta badando bene di scorporarla del tutto dal resto della compagnia... un ipotetico risollevamento del resto di Kodak, oppure la fine di quest'ultima dubito che sia materia di suo interesse.


Aggiungo che secondo me il fondo non vede l'ora di rivendere la divisione al miglior offerente che può essere ricercato nei clienti di Kodak come Leica o Hasselblad o altri basta che ci sia il rientro economico giusto....

Io invece la vedo piuttosto buia per Kodak al momento, quando sei costretto a dare via i gioielli di famiglia, uno dei tuoi asset più pregiati "sani" e remunerativi è evidente sintomo di non perfetta salute.


Infatti...ma magari con la liquidità che entra può portare avanti progetti che sono nel cassetto.....vedremo....
Commento # 6 di: netcrusher pubblicato il 09 Novembre 2011, 11:19
è solo questione di tempo

Oramai è solo questione di tempo, Kodak purtroppo sulla fotografia digitale non è competitiva ahimè, a me dispiace tanto perchè sono loro i veri pionieri della fotografia.......
Commento # 7 di: MiKeLezZ pubblicato il 09 Novembre 2011, 13:04
Mi sembra abbastanza semplice, si sono comprati il buono di Kodak e il resto lo lasciano affondare
RIP
Commento # 8 di: rikyxxx pubblicato il 09 Novembre 2011, 13:08
Leica e Hasselblad non sono abbastanza grosse per rilevare a loro volta la divisione sensori di Kodak. Credo che prima o poi finirà in mani giapponesi...
Commento # 9 di: uncletoma pubblicato il 09 Novembre 2011, 13:57
O coreani... anche se mi piacerebbe che la comprasse Nikon (sono un filo di parte )
Commento # 10 di: jagemal pubblicato il 09 Novembre 2011, 14:45
Originariamente inviato da: uncletoma
O coreani... anche se mi piacerebbe che la comprasse Nikon (sono un filo di parte )


laquale dopo una serie di annunci altisonanti ha fatto capire che fare i sensori da sola non le conviene affatto

almeno allo stato attuale delle cose, e con la velocità con cui si evolvono


Kodak effettivamente mi preoccupa .. tolti i sensori, cosa le resta ?
le pellicole ?? lo dico da pellicolaro convinto .. non ha speranze
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor