Kodak all'attacco: iPhone e BlackBerry violano suoi brevetti

Kodak all'attacco: iPhone e BlackBerry violano suoi brevetti

di Roberto Colombo, pubblicata il

“BlackBerry e iPhone violano brevetti in ambito fotografico: Kodak ne chiede il ritiro dal mercato e un risarcimento per il mancato versamento delle royalties”

Le dispute sui brevetti non vanno mai in vacanza e paiono non volere dare tregua a consumatori e aziende. Ci eravamo lasciati prima della vacanze con Apple e Nokia impegnate in una disputa reciproca, ora ritroviamo di nuovo l'azienda di Cupertino sul banco degli imputati, anche se questa volta in buona compagnia, quella della canadese RIM, nota per i suoi smartphone BlackBerry.

A citare in giudizio le due aziende è Kodak, che le accusa di aver violato alcuni brevetti legati alla previsualizzazione delle immagini con i moduli fotocamera dell'iPhone e degli smartphone BlackBerry dotati di camera. Sebbene abbia perso un po' il primo treno del grande successo della fotografia digitale, Kodak è sempre stata in prima linea nella ricerca in questo campo e le prime grandi innovazioni sono proprio da addebitarsi all'azienda di Rochester, tanto che sono più di mille i brevetti registrati dal marchio Kodak. A questo proposito Kodak ha fornito licenze a molti dei più grossi produttori di cellulari per utilizzare le sue tecnologie nei loro prodotti dotati di fotocamera: tra essi troviamo nomi del calibro di Nokia, LG e Sony Ericsson, che quindi pagano a Kodak le royalties.

La disputa con Apple e RIM va avanti da tempo, come dichiarato da Laura Quatela, che si occupa in Kodak di proteggere la proprietà intellettuale, e riportato nel comunicato stampa: "We've had discussions for years with both companies in an attempt to resolve this issue amicably, and we have not been able to reach a satisfactory agreement. Our primary interest is not to disrupt the availability of any product but to obtain fair compensation for the use of our technology".

La richiesta di Kodak, depositata alla U.S. International Trade Commission e presso una corte statunitense di Rochester, è quella di fermare la vendita dei dispositivi che infrangono i brevetti e di ottenere un risarcimento in denaro per la mancata riscossione delle royalties. Lo scopo non è quello di effettivamente fermare le vendite, ma soprattutto di smuovere un po' le acque e mettere un pungolo nel fianco di Apple e RIM affinché si decidano a patteggiare una soluzione con Kodak, ricalcando quanto avvenuto nei confronti di Samsung.

Il colosso coreano era stato giudicato colpevole di infrangere due brevetti Kodak dalla commissione e poi ha raggiunto un accordo con Kodak per lo scambio di tecnologie tra le due aziende, con un patto reciproco di scambio licenze. Uno dei brevetti in questione, che copre un metodo per ricavare uno scatto dal sensore mentre lo si visualizza a schermo, è lo stesso della cui infrazione Kodak accusa Apple e RIM: avendo già vinto una causa in merito l'azienda di Rochester sembra in una posizione di vantaggio.


Commenti (18)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: appleroof pubblicato il 15 Gennaio 2010, 14:51
Cioè, in mancanza di altri mezzi, si ricorre a questo per fronteggiare il calo (nokia) declino (kodak)? Un pò pietose queste cause, anche perchè guarda caso arrivano in piena crisi (quant'è che è sul mercato l'iphone?)
Commento # 2 di: Human_Sorrow pubblicato il 15 Gennaio 2010, 15:02
"A questo proposito Kodak ha fornito licenze a molti dei più grossi produttori di cellulari per utilizzare le sue tecnologie nei loro prodotti dotati di fotocamera: tra essi troviamo nomi del calibro di Nokia, LG e Sony Ericsson, che quindi PAGANO a Kodak le royalties."

Perchè Apple e RIM non dovrebbero pagare ??
Hanno anche avuto tempo per trovare una soluzione amichevole ...

Ben gli stà ...
Commento # 3 di: johnnyc_84 pubblicato il 15 Gennaio 2010, 15:06
peccato che la gran parte dei sensori delle fotocamere digitali li fa proprio la kodak se non lo sai
Commento # 4 di: rioalba pubblicato il 15 Gennaio 2010, 15:08
pietose queste cause?
se fossi il detentore di un brevetto che sta usando l'iphone... dimmi che non gli faresti causa? penoso è che la vedi così!
IBM ha il brevetto per il Ctrl-Alt-Canc... pensa te!
Commento # 5 di: Mde79 pubblicato il 15 Gennaio 2010, 15:31
Originariamente inviato da: appleroof
Cioè, in mancanza di altri mezzi, si ricorre a questo per fronteggiare il calo (nokia) declino (kodak)? Un pò pietose queste cause, anche perchè guarda caso arrivano in piena crisi (quant'è che è sul mercato l'iphone?)


Questa parte "We've had discussions for years with both companies in an attempt to resolve this issue amicably" dimostra che hai torto, semplicemente dopo aver tentato di discutere normalmente e per tempo per farsi ripagare, avendo ottenuto un no fa causa.
Mi pare più che legittimo
Commento # 6 di: supertigrotto pubblicato il 15 Gennaio 2010, 18:09
appleroof

qualcosa mi dice che sei pro apple............
Scusami,perchè apple e rim non dovrebbero pagare?
Allora anche pysistar non dovrebbe pagare........
Comunque è kodak che deve pagare apple,perchè apple ha messo la funzione sul suo fantasmagorico cellulare,quindi è pubblicità non pagata e altro.
Secondo me tutta la comunity opensource deve pagare apple,visto che ha usato il suo lavoro per osx......
NO ADESSO BASTA!
APPLE può infrangere qualsiasi brevetto!
Se qualcuno infrange un brevetto di apple,deve morire,CHIARO?
Scusate il sarcasmo ma non ne posso più dei soliti discorsi.......
Commento # 7 di: cristo1976 pubblicato il 15 Gennaio 2010, 18:53
Originariamente inviato da: johnnyc_84
peccato che la gran parte dei sensori delle fotocamere digitali li fa proprio la kodak se non lo sai


Quoto. Sarebbe bello se infatti le persone si informassero prima di parlare...
Commento # 8 di: appleroof pubblicato il 15 Gennaio 2010, 19:11
Originariamente inviato da: Mde79
Questa parte "We've had discussions for years with both companies in an attempt to resolve this issue amicably" dimostra che hai torto, semplicemente dopo aver tentato di discutere normalmente e per tempo per farsi ripagare, avendo ottenuto un no fa causa.
Mi pare più che legittimo


non l'avevo letta, che dire, stiamo a vedere

Originariamente inviato da: supertigrotto
qualcosa mi dice che sei pro apple............
Scusami,perchè apple e rim non dovrebbero pagare?
Allora anche pysistar non dovrebbe pagare........
Comunque è kodak che deve pagare apple,perchè apple ha messo la funzione sul suo fantasmagorico cellulare,quindi è pubblicità non pagata e altro.
Secondo me tutta la comunity opensource deve pagare apple,visto che ha usato il suo lavoro per osx......
NO ADESSO BASTA!
APPLE può infrangere qualsiasi brevetto!
Se qualcuno infrange un brevetto di apple,deve morire,CHIARO?
Scusate il sarcasmo ma non ne posso più dei soliti discorsi.......


cosa, il mio nick?

no, uso il pc e l'unico aggeggio che ho mai avuto della apple è l'iphone che in effetti mi piace tantissimo

per il resto, ho solo l'impressione che si stiano un pò lanciando all' "assalto alla diligenza", visto che ultimamente apple macina utili alla grande...cmq se ci sono gli estremi lo giudicheranno le autorità competenti, stiamo a vedere
Commento # 9 di: deggial pubblicato il 15 Gennaio 2010, 22:08
Originariamente inviato da: appleroof
Cioè, in mancanza di altri mezzi, si ricorre a questo per fronteggiare il calo (nokia) declino (kodak)? Un pò pietose queste cause, anche perchè guarda caso arrivano in piena crisi (quant'è che è sul mercato l'iphone?)


Pietosa non direi, ne ha tutti i diritti.
Sul fronte "da quanto è sul mercato l'iphone"... oltre al già citato "abbiamo provato a cercare una soluzione amichevole" da parte di kodak, il motivo di fondo a mio avviso è un altro...

E' buona norma, quando un'altra società ti viola un brevetto, aspettare un po' prima di far causa, perchè ormai ha venduto una certa quantità di terminali, e in base al guadagno ormai acquisito, è più ben disposta a patteggiare e pagarti.
Se gli fai causa prima che il terminale sia in vendita, puoi anche rischiare che posticipi la vendita, cerchi una nuova tecnologia, e tu rimani con il tuo bel brevetto non violato, ma senza soldi.
Commento # 10 di: appleroof pubblicato il 16 Gennaio 2010, 00:13
Originariamente inviato da: deggial
Pietosa non direi, ne ha tutti i diritti.
Sul fronte "da quanto è sul mercato l'iphone"... oltre al già citato "abbiamo provato a cercare una soluzione amichevole" da parte di kodak, il motivo di fondo a mio avviso è un altro...

E' buona norma, quando un'altra società ti viola un brevetto, aspettare un po' prima di far causa, perchè ormai ha venduto una certa quantità di terminali, e in base al guadagno ormai acquisito, è più ben disposta a patteggiare e pagarti.
Se gli fai causa prima che il terminale sia in vendita, puoi anche rischiare che posticipi la vendita, cerchi una nuova tecnologia, e tu rimani con il tuo bel brevetto non violato, ma senza soldi.


è anche questo che volevo esprimere, vallo a dire a chi crede che le aziende si muovano spinte dalla morale e dal "non è giusto"
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor