Fujifilm si conferma nel segmento bridge superzoom: 6 nuovi modelli

Fujifilm si conferma nel segmento bridge superzoom: 6 nuovi modelli

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Fujifilm presenta una pletora di nuove superzoom: da 30x a 18x di zoom vedono la regina nella FinePix HS20EXR”

Anche Fujifilm ha colto l'occasione del CES 2011 di Las Vegas per aggiornare la sua gamma di fotocamere: in particolare il produttore nipponico ha lanciato una serie amplissima di nuove macchine fotografiche, in molti casi destinate a raccogliere l'eredità di modelli già in gamma.

Buona parte dell'attività di Fujifilm si è concentrata sui modelli superzoom. Al top della gamma troviamo l'erede della HS10, ossia la Finepix HS20EXR. Questa fotocamera condivide con il modello che l'ha preceduta il comparto ottico (zoom 30x, 24-720mm equivalenti, F2.8-F5.6), ma aggiorna sensore e display snodato, passando da 10 a 16 megapixel e da 230K a 460K punti di risoluzione. Il sensore in formato 1/2" è del tipo CMOS Back Side Illuminated (BSI) e beneficia, come evidente dal nome della tecnologia Fujifilm EXR, che ha saputo farsi notare nel panorama attuale della fotografia.

La tecnologia è in grado di variare il modo di lavoro del processore per avere la massima risoluzione, oppure puntare su gamma dinamica o ancora contenimento del rumore. Con uno zoom così esteso la stabilizzazione è d'obbligo: oltre allo spostamento del sensore la macchina può anche elevare la sensibilità (per diminuire il tempo di scatto) oppure effettuare lo stacking di una raffica di foto, ognuna con esposizione breve.

Non mancano nella sua dotazione di serie la registrazione di file RAW e un ampio supporto video, che comprende le riprese 1080p in formato H.264 e la registrazione di filmati a ben 320 fps a 320x112. Sono invece 8 i frame al secondo a cui la fotocamera è in grado di scattare in raffica a risoluzione piena. Sono da includere nella carta d'identità della HS20EXR il supporto RAW e lo slot SD compatibile con le schede di ultima generazione SDXC.


Fujifilm FinePix S4000

Offrono sensori CCD da 14 megapixel in formato 1/2,3" le superzoom FinePix S4000, FinePix S3400, FinePix S3300, FinePix S3200 dotate di ottica Fujinon rispettivamente da 30x, 28x, 26x e 24x (qui sotto lo schema riassuntivo con focali equivalenti), dotate di stabilizzazione sensor-shift.

Come la sorella maggiore integrano un mirino elettronico da 200.000 punti e offrono un display da 3": nel caso delle FinePix S4000 e S3400 con 460K punti e in quello delle S3300 e S3200 con 230K. Il comparto video può contare sul supporto HD 720p. La memorizzazione dei file avviene su schede SD/SDHC.

Rientra nel segmento bridge superzoom anche la FinePix S2950HD, che raccoglie l'eredità del modello S2800HD. Ottica a parte molte delle caratteristiche sono comuni alla S3200, compreso il sensore da 14 megapixel, il supporto ai video 720p . In questo caso l'obiettivo offre una focale equivalente di 28-504mm e zoom 18x.


Commenti (35)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Paganetor pubblicato il 05 Gennaio 2011, 11:59
non mi è chiaro cosa significhi la voce "Dynamic Range 400%" e 1600%... a cosa si riferisce?

per il resto, queste fotocamere cominciano a diventare "mostruose" con i loro zoom 30%, le raffiche considerevoli (8 fps a 16 Mpixel sono un botto di dati da elaborare!!!) e le funzioni avanzate di registrazione video!
Commento # 2 di: leddlazarus pubblicato il 05 Gennaio 2011, 12:17
se facessero un passo indietro con i Mpix sarebbe meglio.

tipo ingrandire il sensore ma mantenere invariato il numero di pixel.

intanto quando hai 8-10 Mpix sono sufficienti per l'uso prettamente amatoriale-basso di queste fotocamere, ma almeno si avrebbe + qualità.

poi 1/2 " sono pochini-ini-ini per 16Mpix.
la mia fz30 che ha il sens. 1/1.8" con "solo" 8Mpix ha già un rumore esagerato.
Commento # 3 di: demon77 pubblicato il 05 Gennaio 2011, 12:23
LOL

In questo settore ormai è una gara di puro marketing.
In questa news (ma preferirei la più consona definizione di SPOT PUBBLICITARIO) sono in bella mostra fior fior di numeroni su ZOOM galattici e tonnellate di megapixel.

E nessun riferimento alle ovvie prestazioni scadenti ed estrememente lacunose di macchine come queste in ambito di resa fotografica per via di sensori microscopici e super densi, specie se poi ci mettono davanti un "cannone" che per avere una simile escursione dovra essere parecchio "approssimativo" parlando di nitidezza e distorsioni..

Il tutto per la modica cifra di un bel 500 euro o più!
Diciamo il tocco finale per far credere all'utonto di aver comprato la super macchina che fa le foto più belle del mondo!

MA RI-LOL!!!!
Commento # 4 di: Opteranium pubblicato il 05 Gennaio 2011, 12:31
la HS20EXR fà finta di essere una reflex

e costa 500 euro.

Un bell' affare, no?
Poi uno apre trovaprezzi, nota una Pentax K-x + 18-55 + 55-300 + borsa + 4GB sdhc a 650 e dice: stiamo scherzando?
Commento # 5 di: Althotas pubblicato il 05 Gennaio 2011, 12:39
La prima cosa da approfondire nella HS20 è il sensore. Se fosse anch'esso un vero EXR, allora questa bridge promette un miglioramento della IQ rispetto alla HS10 in tutte le situazioni. In quel caso, questa camera sarà da usare solo con le modalità EXR, quindi a risoluzione dimezzata in pixel-binning, e quindi la scelta di usarne uno (sensore) da 16 MP è valida, perchè usandola in quel modo è come avere un 8 MP.

Interessanti anche le altre migliorie, specie il display.

NB. scommetto che il prezzo on-street della HS20, tempo qualche settimana dall'uscita sarà attorno ai 350 euro.
Commento # 6 di: PeGaz_001 pubblicato il 05 Gennaio 2011, 12:46
secondo me la HS20EXR costa cosi tanto perchè è appena uscita... la HS10 appena uscita costava 480€ e ovviamente anche questa nun è una reflex, e guardate ora qnt costa... la tirano nella schiena proprio.... cmq inizialmente pensavo di comprare la HS10, ma visto che costava poco meno di una reflex l'ho ritenuta una pazzia, ancora peggio la HS20EXR, penso che a sto punto sia meglio una reflex entry level, che per quanto entry level penso sia come qualità superiore a queste 2, sbaglio? ho detto una fesseria? non addossatemi ....
Commento # 7 di: demon77 pubblicato il 05 Gennaio 2011, 12:51
Originariamente inviato da: PeGaz_001
secondo me la HS20EXR costa cosi tanto perchè è appena uscita... la HS10 appena uscita costava 480€ e ovviamente anche questa nun è una reflex, e guardate ora qnt costa... la tirano nella schiena proprio.... cmq inizialmente pensavo di comprare la HS10, ma visto che costava poco meno di una reflex l'ho ritenuta una pazzia, ancora peggio la HS20EXR, penso che a sto punto sia meglio una reflex entry level, che per quanto entry level penso sia come qualità superiore a queste 2, sbaglio? ho detto una fesseria? non addossatemi ....


Una reflex entry level è ASSOLUTAMENTE superiore a queste, prezzo a parte non c'è nemmeno da paragonare!

Certo sulla reflex non hai lo zoom 30x se non ti prendi anche l'ootica apposta ma sia dal punto di vista del SENSORE (quasi sempre formato APS-C) e della qualità delle ottiche stesse non c'è proprio storia!!
Commento # 8 di: Althotas pubblicato il 05 Gennaio 2011, 13:06
Uno zoom 30X per una reflex te lo scordi, sia per il prezzo che per le dimensioni.
Commento # 9 di: marcuz99 pubblicato il 05 Gennaio 2011, 13:36
Io tutti 'sti commenti denigratori li trovo abbastanza faciloni.

Al di là delle varie questioni commerciali e pubblicitarie e al di là del fatto che si può fare a meno benissimo di un sacco di gadget elettronici (in generale) e viver felici uguale, ebbene una macchina del genere non si propone a un fotografo che sia alla ricerca della qualita fotografica per prima cosa e del massimo controllo, di testa e di mano, su uno scatto.

Ho un amica che vuole imparare a fare fotografie e il fidanzato le ha regalato una Canon SLR di fascia bassa, che io. pur non essendo digiuno di fotografia, faticavo a capire, per la macchinosità.
La mia amica inoltre neppure riusciva ad avere a che fare con il manuale, e questa se non è una scusa, è però una condizione di molti aspiranti fotografi.

E' probabile che invece di un manuale per quel modello particolare, un opuscolo di qualche pagina che illustrasse i rudimenti della fotografia sarebbe stato molto più utile.

Ma se una persona, come la mia amica, è proprio convinta di voler giocare con la macchina fotografica, e non ha la pretesa di padroneggiare corpi e ottiche come un professionista, piuttosto che una compatta o una ibrida, forse questa è una macchina adeguata; non credo che il marketing sia la singola causa del loro successo.

Inoltre, una recensione sul modello precedente, in un sito straniero, che ho letto stamattina, riportava un commento convincente, ovvero che quella macchina rimetteva l'accento sul divertimento nella fotografia, a parere del recensore.

Se poi volete dire che una macchina del genere, possedendo una reflex e sapendola usare, è un acquisto con poco senso, questa è un'altra faccenda.
Commento # 10 di: marchigiano pubblicato il 05 Gennaio 2011, 13:42
hai ragione che una reflex è un po più difficile di una bridge (ma neanche tanto visto che ha molte impostazioni automatiche) ma intanto se vuoi fare buone foto devi imparare a farle, non esistono macchinette che più intelligenti di una persona (per quanto ignorante possa essere)

poi ci sono state bridge di qualità decente e sono uscite tutte dal mercato a favore di questi scatolotti

è vero che oggi il 90% delle persone fa una foto e se la riguarda sull'iphone (quindi basta anche la fotocamera di un cellulare) però la qualità cala, c'è poco da fare
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor