DJI Phantom 3 4K: l'Ultra HD in volo a meno di mille dollari

DJI Phantom 3 4K: l'Ultra HD in volo a meno di mille dollari

di Roberto Colombo, pubblicata il

“La novità di questo CES 2016 è DJI Phantom 3 4K, che porta l'Ultra HD a un prezzo decisamente più accessibile, per la precisione al listino di 999$. In termini di capacità video il nuovo Phantom 3 4K eguaglia quelle del fratello maggiore Phantom 3 Professional”

Quello dei droni è un altro dei settori che in questi anni ha colonizzato il CES di Las Vegas e tale vetrina è stata scelta anche quest'anno dal produttore cinese DJI per l'annuncio delle sue novità. L'anno scorso l'azienda asiatica aveva messo sul piatto la serie Phantom 3 , declinata in diversi modelli, dall'entry level al professionale, con solo quest'ultimo capace di registrare filmati in formato 4K. La novità di questo CES 2016 è DJI Phantom 3 4K, che porta l'Ultra HD a un prezzo decisamente più accessibile, per la precisione al listino di 999$. In termini di capacità video il nuovo Phantom 3 4K eguaglia quelle del fratello maggiore Phantom 3 Professional, con registrazione di video 4096x2160p a 24/25 fotogrammi al secondo e 3840x2160 a 24/25/30 fps. Per quanto riguarda il formato Full HD 1080p il frame rate arriva a 60 fotogrammi al secondo. I due modelli sono infatti accomunati dallo stesso modulo fotocamera, equipaggiato con un sensore CMOS Sony Exmor R BSI in formato 1/2,3" da 12,4 megapixel e con un'ottica f/2.8 con focale equivalente di 20mm. Per quanto riguarda le fotografie sono disponibili due formati di ripresa: JPEG e RAW DNG.

L'autonomia del drone è stimata in 25 minuti di volo grazie alla batteria LiPo 4S da 4480mAh. Rispetto al top di gamma cambia la tecnologia di trasmissione del flusso video: il nuovo modello più economica utilizza la banda dei 2,4GHz per il live View, rispetto alla tecnologia DJI LIghtbridge che equipaggia il top di gamma. La massima distanza di trasmissione passa quindi da 5 a 1,2 km. Limitazioni anche per quanto riguarda la trasmissione video tramite Wi-Fi che può arrivare al massimo lla risoluzione 480p, contro i 720p del modello professionale. Piccolo, leggero e compatto il nuovo DJI Phantom 3 4K è certamente una proposta interessante per tutti quelli che sono alla ricerca di un apparecchio per riprese aeree UHD, senza però avere il budget per il modello professionale. Essendo molto leggero (1.280 grammi) dovrebbe rappresentare anche un pericolo limitato in caso dovesse cadere in testa a qualche sciatore...


Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: jepessen pubblicato il 05 Gennaio 2016, 13:22
Fatevi cadere in testa un peso da un chilo da un'altezza di dieci metri e ne riparliamo...

Sciatori a parte mi sembra interessante, anche se queste risoluzioni sono abbastanza inutili se il giocattolino non ha un controllo di stabilizzazione adeguato.. E con queste dimensioni ridotte mi sa che le ci vorra' non poco per stabilizzarlo a dovere...
Commento # 2 di: Ale1992 pubblicato il 05 Gennaio 2016, 13:37
Originariamente inviato da: jepessen
Fatevi cadere in testa un peso da un chilo da un'altezza di dieci metri e ne riparliamo...

Sciatori a parte mi sembra interessante, anche se queste risoluzioni sono abbastanza inutili se il giocattolino non ha un controllo di stabilizzazione adeguato.. E con queste dimensioni ridotte mi sa che le ci vorra' non poco per stabilizzarlo a dovere...


Non sono un esperto nel campo droni; ma in rete ci sono parecchi video girati con questi "giocattoli" e devo dire che, per essere dei velivoli, sono parecchio stabili. Certo dipende tutto da chi li manovra, ma di per sè offrono riprese molto stabili e pulite se li si sa usare. Per il resto comunque son daccordo con te, farli destabilizzare sicuramente è molto semplice ma questo genere di prodotti non è certo dedicato a chi è alle prime armi e quindi sicuramente una persona "esperta" lo sa gestire in maniera corretta.

Quanto alla notizia: bene a sapersi che a 1000€ circa si trovano prodotti a 4K, ciò (in teoria) porta all'abbassamento dei prezzi per le soluzioni più economiche (1080p o meno) adatte a chi magari si affaccia per la prima volta a questo mondo. Sarei molto tentato all'acquisto di un drone con videocamera, ma purtroppo per avere qualcosa di decente bisogna spendere non poco ed essendo io un principiante non la vedo una cosa molto sensata.
Commento # 3 di: Wonder pubblicato il 05 Gennaio 2016, 17:12
E con queste dimensioni ridotte mi sa che le ci vorra' non poco per stabilizzarlo a dovere...

Infatti basta guardare la foto del prodotto, in cima all'articolo, per notare il gimbal a 2 assi per la stabilizzazione, per cui problema risolto alla nascita
Commento # 4 di: supplyplus pubblicato il 09 Gennaio 2016, 13:59
esiste quì una disccussionedove si tratta la tecnologia a bordo di questi cosi?
BenQ Monitor