Creative Cloud video, realtà virtuale migliorata e collaborazione

Creative Cloud video, realtà virtuale migliorata e collaborazione

di Alberto De Bernardi, pubblicata il

“Adobe aggiorna la sua piattaforma Creative Cloud dedicata al video, potenziando tra l'altro gli strumenti VR. Interessati Premiere Pro, After Effects, Audition e Character Animator ”

Adobe annuncia oggi un aggiornamento della sua piattaforma Creative Cloud dedicata al video, che interessa Premiere Pro, After Effects, il suo "add-on" Character Animator e Audition.

Le nuove funzioni di condivisione di Premiere Pro.

Premiere Pro, il pacchetto principale di questo gruppo, include nuovi strumenti "time saving" e di collaborazione, tra cui una struttura a schede che consente di lavorare su più progetti simultaneamente e copiare porzioni di un progetto in un altro, strumenti di gestione degli accessi dedicati al co-working, nuovi controlli basati su tempo e posizione per creare grafica responsive e il nuovo menu font preview.

Un esempio di transizione VR.

Le novità che maggiormente cattureranno l'attenzione, e che coinvolgono sia Premiere sia After Effects, sono però quelle legate ai contenuti immersivi, che si concretizzano nel VR video mode di Premiere e nel nuovo VR Comp Editor di After Effects. Nuovi effetti VR (Blur, Glow, Sharpen, De-noise e Chromatic aberration) e transizioni VR estendono le possibilità di editing dei video immersivi.

After Effects aggiunge animazioni dipendenti dai dati, facilitando la creazione di programmi dinamici o di presentazioni multilingua, e include ora Cinema 4D R19 Lite, oltre a offrire più elaborazioni GPU-based (render layer e motion blur).


Per Character Animator, novità relativamente recente di CC, è ufficialmente terminato il periodo di beta testing. Si tratta di un'applicazione che consente di animare personaggi 2D creati con Photoshop o Illustrator, riprendendosi con una videocamera e un microfono. Il programma riprodurrà le espressioni facciali, sincronizzando i movimenti delle labbra con il parlato (nuova tecnologia Sensei per una migliore corrispondenza rispetto alla beta finora disponibile). Potenziata anche la gestione degli arti grazie alla gestione automatica delle parti, ora riferite al componente-padre.

Audition, infine, ha aggiunto la funzione di riduzione automatica del volume della musica di sottofondo in corrispondenza del parlato ed è ora più veloce, con punte del 400% nelle operazioni di mixdown.


Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Rubberick pubblicato il 13 Settembre 2017, 18:37
Hanno corretto tutti i bug inerenti alla gestione dei sottotitoli e importazione di essi in premiere ?
BenQ Monitor