EOS-1D X Mark II, Canon cala l'asso: la nostra recensione completa

EOS-1D X Mark II, Canon cala l'asso: la nostra recensione completa

di Alberto De Bernardi , pubblicato il

“Nuovo sensore Dual Pixel, più risoluzione e ancora più velocità per la nuova ammiraglia EOS, indubbiamente destinata a diventare lo strumento di lavoro di molti fotografi sportivi (e non solo). In queste pagine la nostra recensione completa e dattagliata”

Introduzione

Con precisa cadenza quadriennale, Canon ha rinnovato la sua ammiraglia, presentando la EOS-1D X Mark II.
Destinata prevalentemente a sport e natura, è già stata protagonista dei giochi olimpici di Rio 2016, ed è facile la previsione secondo cui, a breve, farà la sua comparsa tra le mani di molti fotografi impegnati "a bordo campo".

In occasione del lancio abbiamo intervistato Malcom Rossi e Allegra Lucarelli, rispettivamente Product Manager e Product Specialist Canon, che ci hanno raccontato tutti i segreti della nuova ammiraglia. Chi volesse approfondire, troverà il filmato a questo indirizzo.


In sintesi si può dire che, fronte di minimi aggiustamenti esterni, che lasciano del tutto inalterato il look&feel a cui i professionisti sono ormai abituati, la fotocamera è internamente molto diversa dal modello precedente. Principale responsabile della differenza è il nuovo sensore da 20,2 Mpixel, che porta per la prima volta su un modello Full Frame la tecnologia Dual Pixel CMOS. Questo significa maggiore propensione alla ripresa video (4K 60p/50p 4:2:2 8 bit o Full HD fino a 120 fps) e alla composizione LiveView, ma Canon promette anche una gamma dinamica ampliata e maggiore pulizia dei file in basse luci.

Nuovi e più potenti i due processori d'immagine DIGIC 6+, nuovo l'esposimetro, aggiornato il sistema AF (che era già un punto di rifermento) con nuovi algoritmi di tracking e maggiori capacità di lavoro in luce scarsa e/o con combinazione ottica-moltiplicatore f/8.
In tutto questo, passano quasi inosservati i 2 fps aggiunti alla cadenza di scatto massima (14 fps standard, oppure 16 a specchio sollevato), che pure fanno della EOS-1D X la reflex più veloce mai prodotta.

Il prezzo di listino sfiora i 6500 Euro, il che pone ovviamente la 1D X Mark II fuori dalla portata di molti appassionati. I professionisti che desiderano aggiornare dalla 1D X non saranno felici di scoprire un cartellino superiore di circa 500 Euro rispetto a quello del modello precedente; ciò nonostante, la 1D X Mark II risulta di altri (circa) 500 Euro più economica della diretta concorrente Nikon D5, facendo sempre riferimento ai prezzi di listino.

La fotocamera è stata testata con diversi obiettivi EF-L, tra cui EF 24-70mm f/2.8L, EF 70-200mm f/2.8L, EF 85mm f/1.2L, EF 200-400mm f/4L IS Extender 1,4x. Le misure di risoluzione sono state effettuate con l'EF 100mm f/2.8L Macro.

BenQ Monitor