Canon rinnova le reflex: la piccola EOS 100D e la classica EOS 700D

Canon rinnova le reflex: la piccola EOS 100D e la classica EOS 700D

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Canon presenta tre novità: la piccola EOS 100D, la reflex che vuole sfidare le mirrorless, EOS 700D evoluzione della top tra le entry level biancorosse e l'ottica EF-S 18-55mm f/3.5-5.6 IS STM, compatibile con il sistema di messa a fuoco ibrido fase/contrasto”

La piccola, la solita, l'ibrido

Stando alle indiscrezioni il giorno per la presentazione sarebbe stato domani, ma Canon ha deciso di mettere sul piatto le sue nuove reflex consumer nel primo giorno di primavera. Uno dei due nuovi prodotti era molto atteso ed era già stato ampiamente svelato dalle informazioni trapelate negli scorsi giorni, mentre invece non erano circolate molte informazioni sulla reflex entry level evoluta.

Canon EOS 100D è il nome ufficiale di quella che nei giorni scorsi è trapelata nei rumors, mentre per la entry level evoluta Canon non ha cambiato la nomenclatura e con Canon EOS 700D ha dato un erede a EOS 650D. Canon conferma la sua linea di non voler far crescere il numero di megapixel stipati su un sensore APS-C e rimane fedele al valore di 18 megapixel che ormai caratterizza una ampia gamma dei suoi prodotti con sensore in formato ridotto.

Si tratta dell'ultima versione del sensore di casa Canon da 18 megapixel, dotato di punti a rilevazione di fase sulla superficie del CMOS con la possibilità quindi di avere anche in Live View questa tecnologia di messa a fuoco che, associata a quella basata sul contrasto, dovrebbe garantire buoni risultati anche quando lo specchio è alzato. L'Hybrid AF richiede ottiche compatibili per funzionare al meglio e con le nuove reflex Canon mette sul piatto anche la nuova ottica dotata di step-motor (tecnologia che funziona al meglio in accoppiata all'Hybrid AF) EF-S 18-55mm f/3.5- 5.6 IS STM che si presenta come lo zoom standard per le reflex e mirrorless Canon con messa a fuoco a rilevazione di fase sul sensore.

BenQ Monitor