Sony G Master, obiettivi per i sensori di domani

Sony G Master, obiettivi per i sensori di domani

di Alberto De Bernardi, pubblicata il

“Sony annuncia la nuova linea di obiettivi G Master, che si posiziona al vertice della sua produzione. Tre pezzi, uno scopo: ridefinire gli standard ottici attuali per adeguarli a quelli dei sensori di altissima risoluzione presenti e futuri.”

Sony ha annunciato una nuova linea di obiettivi per le sue mirrorless Full Frame con attacco FE. Si chiamerà G Master e, come si può intuire dal nome, si posizionerà al vertice, sopra le attuali ottiche G che hanno rappresentato, sino a questo momento, lo stato dell'arte della produzione Sony.

Comprenderà inizialmente 3 obiettivi: lo zoom standard FE 24-70mm F2.8 GM (SEL2470GM), lo zoom tele FE 70-200mm F2.8 GM OSS (SEL70200GM) e il piccolo tele FE 85mm F1.4 GM (SEL85F14GM). Completano la famiglia due moltiplicatori di focale (1,4x e 2x) da utilizzare con il 70-200mm.


Le nuove ottiche sono state sviluppate con due semplici e chiari propositi: ottenere una risoluzione stellare, adeguata all'elevata risoluzione dei sensori attuali e futuri, e un bokeh eccezionale.

Ovviamente è troppo presto per fare qualunque considerazione sull'effettiva bontà di questi obiettivi, ma un paio di informazioni possono essere date. Riguardo alla risoluzione, Sony ha progettato le nuove ottiche sullo standard delle 50 linee per mm. Questo numero non dice nulla? Beh ... chi ha familiarità con i grafici MTF è solito trovare due serie di linee, una riferita a 10 linee per millimetro, che descrive il contrasto dell'ottica, e una riferita a 30 linee per millimetro, quasi universalmente considerata lo standard di verifica della risoluzione. Quasi tutti i costruttori progettano secondo questo standard, con l'esclusione di Zeiss che progetta per 40 linee per millimetro. Sony si propone dunque di superare gli "amici" di Zeiss ...


Il 24-70mm sarà il primo ad arrivare sul mercato, insieme all'85mm.

Riguardo alla resa dello sfocato, Sony ha spiegato di essere riuscita a produrre un bokeh particolarmente morbido e progressivo, privo di artefatti, lavorando su due fattori-chiave: simulazione avanzata e precisione del processo produttivo delle lenti asferiche (tradizionalmente difficili da lavorare), che ora, con le nuove lenti XA (eXtreme Aspherical) ha raggiunto una precisione di 0,01 micron.  Sempre a proposito di Bokeh, l'85mm utilizza ben 11 lamelle di diaframma.


L'85mm sarà dotato di ghiera fisica dei diaframmi, da f/1.4 a f/16 con incrementi di un terzo di stop.

Incredibilmente sofisticati anche gli attuatori autofocus, che vengono ottimizzati obiettivo per obiettivo. Ad esempio, il 24-70mm utilizza i motori lineari che abbiamo già apprezzato sull'FE 35mm F1.4 e che, secondo Sony, garantiscono qui un posizionamento preciso al centesimo di millimetro. Il 70-200mm, invece, usa un doppio attuatore: anello SSM per il gruppo frontale, doppio motore lineare per il gruppo posteriore.

Tutti sono tropicalizzati e offrono un pulsante aggiuntivo per il blocco AF. L'85mm è dotato di ghiera dei diaframmi che può operare con click di conferma o in modo silenzioso. Il 70-200mm è dotato di stabilizzatore dual-mode e di limitatore di corsa AF tra 3m e infinito.

I primi ad arrivare, in marzo, saranno l'85mm e il 24-70mm, a prezzi rispettivamente di 1800 e 2200 dollari. Il 70-200mm arriverà due mesi più tardi, a prezzi ancora da stabilire.        


Commenti (22)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: oatmeal pubblicato il 04 Febbraio 2016, 15:02
Competono con i Canon serie L ma la cosa che non mi piace è, specie per il 24-70, pensare di montarli su aps-c.
Commento # 2 di: AlexSwitch pubblicato il 04 Febbraio 2016, 15:13
... e perché montarli su Aps-c?
Queste sono lenti professionali ( aspetto le prime prove e recensioni per vedere la resa effettiva ) e dubito parecchio che il loro sbocco saranno le ML Aps-c. Oltre al prezzo elevato ( più alto di alcune proposte Zeiss per la serie A7 ), che screma parecchio la domanda, oggi il sensore più risoluto raggiunge i 24Mpx, sostanzialmente gran parte della resa di queste lenti sarebbe mortificata.
Per chi può spendere questa nuova serie " GM " Sony è dedicata ai possessori delle A7 RII e successive evoluzioni, ovvero fotocamere con sensori con più di 40Mpx.
Commento # 3 di: AceGranger pubblicato il 04 Febbraio 2016, 15:54
Originariamente inviato da: oatmeal
Competono con i Canon serie L ma la cosa che non mi piace è, specie per il 24-70, pensare di montarli su aps-c.




sono specificatamente pensate per la serie A7 Full Frame; se poi uno vuole puo anche montarle su APS-C ma non sono nate per quella fascia, tantè che non sono OSS visot che le nuove A7x II hanno l'IBIS.


Originariamente inviato da: AlexSwitch
... e perché montarli su Aps-c?
Queste sono lenti professionali ( aspetto le prime prove e recensioni per vedere la resa effettiva ) e dubito parecchio che il loro sbocco saranno le ML Aps-c. Oltre al prezzo elevato ( più alto di alcune proposte Zeiss per la serie A7 ), che screma parecchio la domanda, oggi il sensore più risoluto raggiunge i 24Mpx, sostanzialmente gran parte della resa di queste lenti sarebbe mortificata.
Per chi può spendere questa nuova serie " GM " Sony è dedicata ai possessori delle A7 RII e successive evoluzioni, ovvero fotocamere con sensori con più di 40Mpx.


al dila di tutte le e giuste osservazioni che condivido, pero con APC-C è vero che sfrutti meno la lente perchè tutta la parte esterna non viene utilizzata per il crop del sensore, pero essendo i 24 MP concentrati solo nella parte centrale teoricamente dovrebbe beneficiarne molto.
Commento # 4 di: AleLinuxBSD pubblicato il 04 Febbraio 2016, 17:33
Curioso dell'85mm rispetto allo Zeiss.

Ma, specialmente per i due zoom, non vedo i corpi mirrorless sufficientemente adeguati per ottiche di queste dimensioni, in termini di ergonomia.
Commento # 5 di: roccia1234 pubblicato il 04 Febbraio 2016, 17:41
Molto interessante

Altri tre chiodi alla bara della baionetta A.
Commento # 6 di: il_CBR pubblicato il 04 Febbraio 2016, 18:18
Vedo che regna confusione qui..
Questi sono obiettivi FE, ossia pensati per FULL FRAME (F) mirrorless, quindi con attacco E (non il precedente A).
Poi, uno se vuole li monta dove vuole...
Sono lenti di cui, da possessore di A7 con 24-70 Zeiss, penso nessuno sentisse la mancanza (a parte quel 2.8), specie considerando i prezzi ancora più assurdi di quelli già in commercio.
...poi si dice che i Canon L sono cstosi.......
Sony sta producendo eccellenti corpi a prezzi competitivi, ma mi chiedo come pensi di diffonderli se poi propone lenti sì buone ma esageratamente costose!
Commento # 7 di: roccia1234 pubblicato il 04 Febbraio 2016, 18:28
Originariamente inviato da: il_CBR
Vedo che regna confusione qui..
Questi sono obiettivi FE, ossia pensati per FULL FRAME (F) mirrorless, quindi con attacco E (non il precedente A).

Penso l'abbiano capito tutti quanti, eh .

Poi, uno se vuole li monta dove vuole...


No, questi su attacco A non vanno a causa del tiraggio cortissimo (delle ottiche, non dell'attacco A).
E non vanno nemmeno sulle altre mirrorless, perchè E mount ha uno dei tiraggi più corti in circolazione e non ci sarebbe lo spazio necessario per l'adattatore.

È il contrario che si può fare (montare quasi qualunque lente su corpi E).

Sono lenti di cui, da possessore di A7 con 24-70 Zeiss, penso nessuno sentisse la mancanza (a parte quel 2.8), specie considerando i prezzi ancora più assurdi di quelli già in commercio.
...poi si dice che i Canon L sono cstosi.......
Sony sta producendo eccellenti corpi a prezzi competitivi, ma mi chiedo come pensi di diffonderli se poi propone lenti sì buone ma esageratamente costose!


Sono costosi perchè sono ottiche professionali, le top di gamma. I prezzi sono suppergiù allineati ai prezzi di lancio degli equivalenti canikon.
Da quando in qua sony ha regalato qualcosa?
Se tu non ne senti la mancanza, meglio per te. Ma il mondo non si ferma alle tue esigenze .
Commento # 8 di: AceGranger pubblicato il 04 Febbraio 2016, 20:44
Originariamente inviato da: roccia1234
No, questi su attacco A non vanno a causa del tiraggio cortissimo (delle ottiche, non dell'attacco A).
E non vanno nemmeno sulle altre mirrorless, perchè E mount ha uno dei tiraggi più corti in circolazione e non ci sarebbe lo spazio necessario per l'adattatore.

È il contrario che si può fare (montare quasi qualunque lente su corpi E).


con il "monta dove vuole" credo intendesse implicitamente "su una qualsiasi mirrorless Sony", sia che sia APS-C o sia che sia FF.


Originariamente inviato da: il_CBR
Vedo che regna confusione qui..
Questi sono obiettivi FE, ossia pensati per FULL FRAME (F) mirrorless, quindi con attacco E (non il precedente A).
Poi, uno se vuole li monta dove vuole...
Sono lenti di cui, da possessore di A7 con 24-70 Zeiss, penso nessuno sentisse la mancanza (a parte quel 2.8), specie considerando i prezzi ancora più assurdi di quelli già in commercio.
...poi si dice che i Canon L sono cstosi.......
Sony sta producendo eccellenti corpi a prezzi competitivi, ma mi chiedo come pensi di diffonderli se poi propone lenti sì buone ma esageratamente costose!


costano quello che valgono; se rispecchieranno gli annunci dati, saranno prezzi commisurati alle prestazioni.
Commento # 9 di: AlexSwitch pubblicato il 05 Febbraio 2016, 01:30
Originariamente inviato da: roccia1234
Molto interessante

Altri tre chiodi alla bara della baionetta A.


Facciamo due, anzi uno ... Visto che dovrebbe essere annunciata a breve una nuova FF con innesto A, erede della A99... Che si aggiunge alla nuova A68 in vendita a partire dal mese prossimo. In più lo scorso anno Sony ha introdotto, sempre per la baionetta A, nuove lenti rinnovate come 70-200 f2.8 G, il 24-70 f2.8 Zeiss.
Commento # 10 di: tuttodigitale pubblicato il 05 Febbraio 2016, 05:52
LP/mm si intende una coppia di linee, e non una singola, 50 lp/mm sono circa 2400 punti verticali, ovvero "appena" il 10% in più del 4k (questo fa riflettere quanto sia esigente un semplice 2160p).
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor