GIMP, aggiornamento contro i crash e bug vecchio di 10 anni

GIMP, aggiornamento contro i crash e bug vecchio di 10 anni

di Carlo Pisani, pubblicata il

“Risolto un CVE bug, CVE-2007-3126, che si portavano avanti dal lontano 2007 legato al formato .ICO”


Commenti (45)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, cos da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 11 di: jepessen pubblicato il 17 Maggio 2017, 13:47
Originariamente inviato da: sintopatataelettronica
.. di 'sto passo forse nell'anno 2899 dc riuscirà ad essere una valida alternativa gratuita a photoshop (del presente)...

e lo dico con tristezza e senza alcuna intenzione polemica , perché servirebbe davvero una valida alternativa "open" a Photoshop... che non c'è mai stata e non c'è.


I problemi sono fondamentalmente due. Il primo e' che, essendo un progetto open-source, che viene mantenuto solo da appassionati, piuttosto che da aziende come il kernel Linux, viene aggiornato solo quando vogliono loro. E ringraziamo che lo fanno, anche se lentamente...

La seconda cosa e' che la gente e' convinta che Photoshop e' indispensabile per tutto e che senza uno non fa niente, quando tutta la sua potenza e' completamente inutile al 99% della gente che lo usa. C'e' gente che mi chiede di scaricarlo e di installarglielo perche' devono ridimensionare delle immagini, o devono cambiare la luminosita'... Al che gli ho dato la risposta che si meritano...

Ci sono in giro software molto validi, che magari non hanno tutta la potenza di Photoshop, ma che va benissimo per la stragrande maggioranza dei casi, come Affinity Photo, per dirne una, che con 50 carte ti porti a casa un signor programma, oppure PaintShop Pro, che costa poco di piu'... Ok non sono gratis (perche' alla gente interessa questo, mica che sono opensource), ma sfido a trovare cose per cui l'appassionato ha bisogno di Photoshop e che non si possono fare con queste alternative...
Commento # 12 di: zappy pubblicato il 17 Maggio 2017, 14:00
Originariamente inviato da: demon77
Diciamola tutta.. GIMP fa schifo. E sinceramente non capisco come mai sia così trascurato..

Basterebbe davvero poco per renderlo simile a photoshop (soprattutto come interfaccia) ...

veramente a me fa schifo l'interfaccia di photoshop...
Commento # 13 di: zappy pubblicato il 17 Maggio 2017, 14:05
Originariamente inviato da: sintopatataelettronica
... dove Photoshop gli da veramente le piste è nella semplicità e immediatezza .. "naturalezza", verrebbe da dire, che quando lo sai un minimo usare ti permette di avere nel fare...

..QUALUNQUE COSA, anche estremamente complessa!

Su GIMP è un assurdo supplizio straziante e macchinoso anche solo mettere un testo .. (figurarsi il resto! selezioni, maschere.. )..

Cose che in photoshop fai in 2 minuti con 5 click su gimp.. ci impieghi mezz'ora; con Photoshop ti senti libero di fare quel che vuoi... sperimenti, fai, il software si adatta a te.. con Gimp.. ti senti ingabbiato, limitato, rallentato da tutto, è una corsa ad ostacoli realizzare qualunque cosa, ANCHE SEMPLICE E STUPIDA.

io non mi sento nè ingabbiato nè limitato... e faccio dei lavori che qualcuno pensa siano fatti con photoshop.
non è che tutta 'sta critica è semplice ignoranza delle funzioni del programma?
Commento # 14 di: zappy pubblicato il 17 Maggio 2017, 14:07
Originariamente inviato da: jepessen
...La seconda cosa e' che la gente e' convinta che Photoshop e' indispensabile per tutto e che senza uno non fa niente, quando tutta la sua potenza e' completamente inutile al 99% della gente che lo usa...

è lo stesso 99% che critica Gimp
Commento # 15 di: Tasslehoff pubblicato il 17 Maggio 2017, 14:16
Originariamente inviato da: demon77
Quello che non capisco è perchè.
Voglio dire.. ci sono eserciti di sviluppatori che producono software free di gran lunga meno importante e un software come questo non se lo fila nessuno.
Forse sopravvaluti un po' l'importanza del settore di cui si occupano Gimp e Photoshop.

Quoto in tutto jepessen, la realtà è che la stragrande maggioranza degli utenti che usano Photoshop potrebbero benissimo farne a meno e usare altri software (due a caso su Windows, Irfanview e Paint .NET) senza influenzare minimamente la propria produttività.

L'ambito a cui si rivolge Photoshop è una nicchia molto ridotta di professionisti dell'editing, quindi investire grosse risorse su un progetto come Gimp porterebbe a un impatto molto limitato, senza contare l'atteggiamento molto conservativo di chi usa questi software, vedi vecchie leggende metropolitane sull'uso dei Mac in ambito grafico....
Commento # 16 di: GTKM pubblicato il 17 Maggio 2017, 14:21
Originariamente inviato da: Tasslehoff
Forse sopravvaluti un po' l'importanza del settore di cui si occupano Gimp e Photoshop.

Quoto in tutto jepessen, la realtà è che la stragrande maggioranza degli utenti che usano Photoshop potrebbero benissimo farne a meno e usare altri software (due a caso su Windows, Irfanview e Paint .NET) senza influenzare minimamente la propria produttività.

L'ambito a cui si rivolge Photoshop è una nicchia molto ridotta di professionisti dell'editing, quindi investire grosse risorse su un progetto come Gimp porterebbe a un impatto molto limitato, senza contare l'atteggiamento molto conservativo di chi usa questi software, vedi vecchie leggende metropolitane sull'uso dei Mac in ambito grafico....


Non consideri la questione "d'immagine" però. Nonostante tecnicamente PhotoShop sia un prodotto molto di nicchia, è estremamente famoso.
Commento # 17 di: sintopatataelettronica pubblicato il 17 Maggio 2017, 14:28
Originariamente inviato da: jepessen
La seconda cosa e' che la gente e' convinta che Photoshop e' indispensabile per tutto e che senza uno non fa niente, quando tutta la sua potenza e' completamente inutile al 99% della gente che lo usa.


Sì, concordo.

Ma non era questo il punto del discorso, non stavamo discutendo di ciò che pensa o di cui è convinta la gente .. e ciò di cui ha bisogno l'utente casuale qualunque; si parlava semplicemente delle capacità e del livello di praticità di due diversi software.
Commento # 18 di: cignox1 pubblicato il 17 Maggio 2017, 14:33
Io ormai uso solo Gimp da almeno 15 anni e per quanto mi riguarda l'usabilitá non é mai stata un problema: ma non so come sia diventato Photoshop di recente, ma io all'epoca usavo Photoshop, Photopaint e ini un paio di occasioni paint shop pro e passare a Gimp é stato molto facile (meglio ancora adesso che c'é la single window).

Per come l'ho sempre vista io, il problema principale di Gimp é che non puó assolutamente essere appetibile per i professionisti: assenza editing a 16/32 bit per canale, assenza supporto agli spazi colore per la stampa (es, quadricromia e pantone), strumenti molto limitati per la gestione dei testi, etc.
Tutte queste cose sono/sono state 'work in progress' da anni, ma la loro assenza ha tenuto lontano i semiprofessionisti.

Io ad esempio ho fatto ritocchi fotografici per le foto di mio padre (rimozione di elementi etc) e l'assenza dei 16/32 bit per canale si sentiva: compariva il banding giá dopo pochi passaggi.

Ci vorrebbe un modello simile a quello di Blender, che procede a passo spedito e puó risultare appetibile anche per molti professionisti che non possono permettersi licenze da migliaia di euro.

Devo peró ammettere che mentre Blender sta in un campo in perenne competizione, in cui non c'é piú un monopolista ma una dozzina di software si spartiscono il mercato, Photoshop é praticamente da solo. All'epoca io usavo molto Photopaint, che preferivo a Photoshop e a cui non aveva niente da invidiare, eppure non se lo fila praticamente nessuno...

Anche io mi associo allo stupore di un altro utente, comunque: in un mondo degli open source dove ogni giorno spunta qualcosa di nuovo, Gimp é l'unico triste player. E considerato che di (ad esempio) renderers ne saltano fuori in continuazione, non credo che la ragione sia (solo) le competenze tecniche necessarie.
Commento # 19 di: sintopatataelettronica pubblicato il 17 Maggio 2017, 14:38
Originariamente inviato da: zappy
io non mi sento nè ingabbiato nè limitato... e faccio dei lavori che qualcuno pensa siano fatti con photoshop.
non è che tutta 'sta critica è semplice ignoranza delle funzioni del programma?


GIMP son stato "costretto" ad usarlo un po' di volte, 3 o 4 anni fa; non posso certo dire d'esserne esperto, ma di tempo ad usarlo ne ho passato abbastanza..

Io non intendevo dire essere ingabbiati e limitati nel senso di non poter fare certe cose o non realizzare dei lavori al pari di photoshop .. ingabbiato nel senso che tutto è più lento, poco pratico e macchinoso che nel software adobe.

E poi un lavoro finito mica si capisce mai con che software l'hai fatto.

Se guardi su youtube c'è gente che fa autentiche opere d'arte usando persino paint (quello vecchio, non paint3d): tanto di cappello alla loro bravura.. ma a livello di praticità.. se le avessero fatte con un software più funzionale.. il video invece di un'ora durava (forse) dieci minuti
Commento # 20 di: sintopatataelettronica pubblicato il 17 Maggio 2017, 14:40
Originariamente inviato da: zappy
è lo stesso 99% che critica Gimp


Falso: quel 99% che usa photoshop senza averne bisogno.. GIMP manco sa cos'è.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor