FoxPhotos ti immortala in cima ai passi alpini tra Italia, Francia e Svizzera

FoxPhotos ti immortala in cima ai passi alpini tra Italia, Francia e Svizzera

di Carlo Pisani, pubblicata il

“Colle del Moncenisio (2.038 m), Passo della Novena (2.478 m) e Colle dell'Iseran (2.770 m) sono le tre location che fanno da sfondo ad un originale servizio di fotografi professionisti offerto dalla società francese FoxPhotos che scattano e condividono sul loro sito le foto fatte ai viaggiatori di passaggio”

Con la bella stagione in molti si concedono varie gite fuori porta, magari puntando a quei posti dove d'inverno è difficile arrivare o addirittura impossibile viste le significativi altitudini e nevicate. Affrontare i più alti passi alpini in moto, in bici oppure con la propria auto classica e valicarli, può essere una bella occasione per godere sia degli splendi ed unici panorami sia delle bellissime strade che bisogna percorre per raggiungerli.

Tra i tanti valichi, Colle del Moncenisio (2.038 m), Passo della Novena (2.478 m) e Colle dell'Iseran (2.770 m) sono le tre location che fanno da sfondo ad un originale servizio di fotografi professionisti offerto dalla società francese FoxPhotos, creata nel 2016 dal direttore David Barremaecker; composta da vari fotografi dislocati sui versanti dei passi indicati, per molte ore al giorno, anche durante la settimana, si cimentano ad immortalare tutti i viaggiatori di passaggio.

Le foto da loro scattate, a fine giornata, vengono caricate sul loro sito foxphotos.fr in una ben organizzata galleria suddivisa in due principali categorie: la prima dedicata a Moto e Auto e la seconda alle Bici; ciascuna categoria al suo interno suddivide le raccolte per luogo, senso di marcia, data e ora rendendo abbastanza facile rintracciare gli scatti che ci ritraggono.

Il servizio ovviamente, trattandosi di fotografie professionali, è a pagamento, o meglio la consultazione delle gallerie è gratuita ma per ottenere il file della vostra foto va giustamente acquistato, questi i prezzi ed i formati disponibili per singola foto:

  • 2303x1535 pixel (perfetto per fondo schermo e stampa 13x19 cm)    - 10€
  • 2657x1772 pixel (perfetto per fondo schermo e stampa 15x22,5 cm) - 12€
  • 3543x2362 pixel (perfetto per fondo schermo e stampa 20x30 cm)    - 15€
  • 5315x3543 pixel (perfetto per fondo schermo e stampa 30x45 cm)    - 19€
  • 8858x5906 pixel (perfetto per fondo schermo e stampa 50x75 cm)    - 23€

Ai prezzi sopra indicati non sono applicati altri costi, ad esempio di spedizione, in quanto il file scelto, una volta passati dal carrello del sito, vi sarà spedito nel giro di qualche giorno via e-mail.

Sicuramente foto di questo tipo che vi ritraggono a bordo della vostra auto o sulla sella della vostra moto o bici, per via della qualità offerta ma soprattutto per la location che fa da sfondo, possono essere considerate uniche e rappresentare un bel ricordo della vostra gita estiva.

Quindi se tra Giugno e Luglio siete passati per i posti coperti dal servizio (qui la mappa ti tutti i passi alpini), o meglio ancora avete intenzione di passarci nei prossimi mesi, probabilmente potrete trovarvi tra le foto delle varie gallerie: e mi raccomando i fotografi del servizio lungo la strada li potete notare per via del giubbotto catarifrangente che indossano, se invece vi hanno scattato una foto ma da una colonnina arancione, mi spiace, ma il risultato e soprattutto il conto, non sarà poi così piacevole ed economico! Buona strada a tutti!


Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: PietroGiuliani pubblicato il 28 Luglio 2017, 19:33
Le foto in galleria sono oscurate? e c'è un controllo sul fatto che ad acquistarle sia la persona effettivamente ritratta (es. invio documento di identità scansionato)?

Nel caso di un motociclista con casco integrale ok, ma nel caso di un ciclista a volto scoperto detta foto si configurerebbe come ritratto, e quindi non sarebbe liberamente pubblicabile, almeno per quanto concerne il versante italiano.

Mi pare terreno sdrucciolevole, almeno per come viene raccontata qui...

Edit: per ora ci sono solo l'Iseran (tutto in Francia) e il Moncenisio, credo un versante solo a giudicare dalle foto e immagino quello francese. Le persone sono riconoscibili e non oscurate.
Commento # 2 di: eco pubblicato il 28 Luglio 2017, 21:29
Ma che novita' e'?
Sullo Stelvio ogni sabato e domenica c'è il fotografo che riprende ciclisti e motociclisti e mette in vendita online tali scatti.
Commento # 3 di: deggial pubblicato il 28 Luglio 2017, 22:16
Originariamente inviato da: eco
Ma che novita' e'?
Sullo Stelvio ogni sabato e domenica c'è il fotografo che riprende ciclisti e motociclisti e mette in vendita online tali scatti.


La novità è che ora un gruppo di questi fotografi ha deciso di farsi pubblicità in una testata tecnologica online
Commento # 4 di: biometallo pubblicato il 28 Luglio 2017, 23:41
Ai prezzi sopra indicati [U]non sono applicati altri costi, ad esempio di spedizione[/U], in quanto il file scelto, una volta passati dal carrello del sito, vi sarà spedito nel giro di qualche giorno[U] via e-mail[/U].


E vorrei anche vedere che senso avrebbe mettere un sovrapprezzo per una email?

Stessimo parlando di stampa fisica spedita per posta potrei capire ma così mi pare assurdo anche solo accennarlo.
Commento # 5 di: Ork pubblicato il 29 Luglio 2017, 08:11
ottima iniziativa! già la maggior parte di crede un pilota mancato...
Commento # 6 di: opelio pubblicato il 29 Luglio 2017, 11:44
Originariamente inviato da: deggial
La novità è che ora un gruppo di questi fotografi ha deciso di farsi pubblicità in una testata tecnologica online


La testata giornalistica on line sarebbe questo sito? Perché se intendi questo, chiamarla testata giornalistica è alquanto esilarante
BenQ Monitor