DJI presenta i nuovi droni Phantom 4 Pro e Inspire 2

DJI presenta i nuovi droni Phantom 4 Pro e Inspire 2

di Bruno Mucciarelli, pubblicata il

“L'azienda cinese ha ufficializzato i nuovi droni professionali Phantom 4 Pro e Inspire 2. Evoluzioni degli attuali prodotti della DJI che puntano soprattutto ad un altissimo livello tecnologico per le riprese cinematografiche. ”

Il mondo dei droni è sempre più in completa espansione e lo si vede dal grande lavoro che le aziende esperte del settore stanno realizzando per portare agli utenti droni sempre più sofisticati e precisi soprattutto nelle operazioni di volo. DJI in questo è da anni al vertice del settore e da poco ha annunciato due nuovi droni: Phantom 4 Pro ed Inspire 2. Entrambi portano ad un livello decisamente superiore il settore dei droni ponendo l'azienda il vero punto di riferimento per gli appassionati dei multirotore soprattutto per un utilizzo professionale.

DJI Phantom 4 Pro è l’evoluzione dell’attuale Phantom 4 e propone un prodotto ancora più performante e tecnologicamente evoluto. Un drone che seppur pensato per gli amatori, dal punto di vista tecnico è sicuramente un prodotto professionale. Il nuovo Phantom 4 Pro possiede ora un sistema di evitamento degli ostacoli ancora più sofisticato permettendo di rilevare a 360 gradi ogni tipo di ostacolo. In questo modo il volo risulterà molto più sicuro. Oltetutto i sensori presentano un raggio d’azione di 30 metri e funzionano in tutti gli ambienti, anche quelli indoor.

Oltre a questo il Phantom 4 Pro migliora sensibilmente anche le prestazioni visto che in modalità sport può arrivare sino a 72 Km/h. Il limite scende a 50 Km/h con il sistema dell’evitamento degli ostacoli attivo. Dimensionalmente parlando il nuovo drone della DJI risulta leggermente più grande del procedente modello permettendo anche una maggiore autonomia che raggiunge fino a 30 minuti di volo.

Il Phantom 4 Pro è disponibile anche in una variante Plus con un nuovo radiocomando con un display integrato, una versione che permetterà agli utenti di eliminare la dipendenza dallo smartphone che andava installato sul radiocomando. Migliorato sensibilmente anche il comparto fotografico visto che DJI ha deciso di adottare un sensore da 2 pollici e 20 MP, con 12 stop di dynamic range per catturare il massimo dei dettagli anche con poca luce. Per quanto riguarda i prezzi parliamo di 1699 euro per la versione standard e 1999 euro per quella Plus con il radiocomando con il display integrato.

Di un livello ancora più superiore è il nuovo Inspire 2. La linea è sempre stata quella di un drone pensato per la fotografia e le riprese aeree cinematografiche. Il nuovo modello va ad accentuare questa sua particolarità. DJI ha modificato lo chassis che è ora realizzato in alluminio e magnesio per conferire maggiore resistenza. Inspire 2 è dotato di due batterie che consentono una perfetta ridondanza in caso di problemi ad una delle due. Per garantire maggiore sicurezza DJI ha posizionato anche altri sistemi di bordo come il GPS e il barometro.



Notevolmente migliorate le prestazioni generali visto che il nuovo DJI Inspire 2 è in grado di salire e scendere ad un velocità massima di 6 e 9 metri al secondo. A livello multimediale il nuovo DJI Inspire 2 dà chiaramente il meglio di sé visto che supporta anche le recenti ZenMuse x4S e X5S. Il drone mantiene sempre la caratteristica di poter essere controllato da due persone, il pilota ed un operatore per le riprese. Notevoli e numerose le opzioni di riprese incluse nel software per realizzare foto e video di alta qualità. Anche qui la presenza di un monitor da applicare al radiocomando per eliminare la dipendenza dallo smartphone.

DJI ha riprogettato le eliche per consentire al nuovo Inspire 2 di poter volare anche ad alta quota senza problemi. Inoltre è stato integrato il sistema di rilevamento degli ostacoli, lo stesso del Phantom 4 Pro. La videocamera di base del drone dispone di un’ottica da 20 MP stabilizzata e i prezzi partono da 3399 euro.


Commenti (5)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Spider Baby pubblicato il 16 Novembre 2016, 15:44
Vorrei veramente capire perché tutti i video su hwupgrade e affini non possono essere visti a tutto schermo. È un'opzione da inserire attivamente nel sito quella di NON darne la possibilità, ma non capisco il motivo di fare questo sgarbo agli utenti, scegliendo di dare un servizio peggiore.
Obbligate le persone a cliccare sul tastino 'youtube' per aprire il video lì in tutta libertà, e in questo modo fate uscire gli utenti dal sito. Ha senso?
Commento # 2 di: enzocarbone pubblicato il 16 Novembre 2016, 19:18
A me funziona lo schermo intero.
Commento # 3 di: cobraITA pubblicato il 16 Novembre 2016, 20:30
Il problema è nel tuo Pc , almeno prima di criticare chiedi consigli.
Commento # 4 di: Portocala pubblicato il 16 Novembre 2016, 20:39
Un drone DJI ... il mio sogno
Commento # 5 di: Spider Baby pubblicato il 17 Novembre 2016, 10:46
Ho provato ad aprire la pagina in IE e il fullscreen in effetti funziona.
In Chrome invece no, tutte le impostazioni sono corrette e questo è il solo sito in cui io abbia riscontrato il problema. Dato questo, e sapendo che è possibile per un sito limitare il fullscreen, ho fatto 2+2....=3
Chiedo venia. Credo tuttavia che ci possa essere un errore di configurazione del sito (non volontario) che in determinati casi di sicurezza di rete renda disabilitata l'opzione.
Ripeto: in nessun altro sito mi è capitato, era facile pensare che fosse una scelta.
BenQ Monitor