12 EV per la compatta Ricoh CX-1

12 EV per la compatta Ricoh CX-1

di Matteo Cervo, pubblicata il

“Ricoh introduce la modalità di scatto multiplo per estendere la gamma dinamica della propria compatta, non solo queste le caratteristiche innovative della CX-1”

Ricoh ha lanciato ieri la nuova compatta CX-1, una fotocamera equipaggiata con uno zoom ottico 7,1x corrispondente ad un range di focali di 28-200 mm sul formato 35 mm. Gli ultimi mesi hanno visto un susseguirsi di zoom spinti al massimo e solo alcuni produttori si sono concentrati sull'estensione di gamma dinamica e riduzione del rumore. Ricoh è tra questi e propone sulla propria CX-1 addirittura 12 EV, un valore che neanche le reflex full frame hanno ancora raggiunto.

Il cuore di questa evoluzione è nel processore Smooth Imaging Engine IV: alta velocità e trasferimento dati immediato giocano un ruolo fondamentale nell'elaborazione immagine della CX-1. Infatti per ottenere un range dinamico così elevato, vengono effettuati due scatti consecutivi a differenti valori esposimetrici; i due file vengono processati ed uniti con un sistema molto simile alla produzione di immagini HDR, il risultato è un'immagine assimilabile a quella percepita fisiologicamente dall'occhio umano. Questa funzione può essere disattivata ed è possibile visualizzare a schermo il differente comportamento della fotocamera.

Ulteriore novità introdotta da Ricoh è il bilanciamento del bianco multi-zona: in pratica la fotocamera divide l'immagine in aree di interesse, ad esempio aree chiare ed aree scure, oppure soggetti illuminati in luce flash mentre l'ambiente subisce luce fluorescente. Un appositto algoritmo esegue un interpolazione dei dati disponibili in modo da ottenere il miglior bilanciamento possibile per l'intera scena.

Fa perno ancora sulla velocità, la modalità di acquisizione Multi Target-AF: la fotocamera individua all'interno della scena sette piani focali differenti ed esegue uno scatto con fuoco su ogni piano di interesse in rapida sequenza. Le immagini vengono memorizzate in un unico file di tipo MP (contiene le 7 immagini come fossero slide), a posteriori possono essere revisionate per scegliere lo scatto migliore.

Come altre compatte che giocano le proprie performance sulla velocità di scatto, la Ricoh CX-1 consente di scattare a raffica alla velocità di 4 fps, oppure acquisire 30 fps per un secondo, od ancora pre registrare su buffer interno 15 fps nei due secondi antecedenti la pressione del pulsante di scatto, quando quest'ultimo è premuto a mezza corsa. La funzione Ultra High Speed si spinge ancora oltre ed al rilascio del pulsante di scatto registra 120 fps per un secondo. Tali valori sono possibili a patto di utilizzare schede di memoria capaci di scaricare in un tempo adeguato il buffer interno della fotocamera, le immagini acquisite in alta velocità risultano comunque ad una risoluzione inferiore allo standard di funzionamento.

Sensore CMOS 1/2,3"
Mp effettivi 9,29 Mp
Obiettivo Zoom 7,1x eq 28-200 mm con opzione Macro da 1 cm
Display 3" da 920.000p
Sensibilità Auto, Auto Hi, ISO 80/100/200/400/800/1600
Schede di memoria SD/SDHC, memoria interna 88 MB
Video 640x480 15fps, 320x240 15fps, 640x480 30fps, 320x240 30fps

Gli algoritmi come face detection e motion blur sono integrati in macchina, schermo da 3" da 920.000 punti e possibilità di registrare video a 15 oppure 30 fps completano le caratteristiche della CX-1.


Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Paganetor pubblicato il 20 Febbraio 2009, 11:50
non è malvagia come idea, e si "sposa" con il tipo di acquisizione delle compatte (in pratica la ripresa di due fotogrammi di un ipotetico video)

mi domando quanto impegni (in termini di tempo di elaborazione) questa funzione... non pretendo raffiche da 5 fps, ma se con questo HDR si scende a uno scatto ogni 3 o 4 secondi forse diventa un po' meno interessante...
Commento # 2 di: tommy781 pubblicato il 20 Febbraio 2009, 12:11
visto che si può disabilitare non è un grosso problema anche se ci sta un pò ad elaborare, scatti come questi si fanno con paesaggi e quindi senza fretta, per il resto si utilizza la modalità normale. nel complesso è una buona macchina, la ricoh mi ha sempre soddisfatto però bisogna valutare anche il prezzo, deve stare sotto i 300 euro per avere mercato.
Commento # 3 di: marchigiano pubblicato il 20 Febbraio 2009, 14:04
12ev è un po una forzatura... in realtà è un semplice braketing di esposizione solo fatto in automatico... il sensore è il solito da compatta

c'è anche un software che interpola i dati dei pixel rossi e blu per determinare il valore del verde quando quest'ultimo è clippato, però non so quanto sarà realistico il risultato...

però alcune cose sono interessanti, come il bracketing del fuoco, penso nessuno l'ha mai fatto prima

ancora più interessante è il pre-scatto, cioè memorizzare foto a raffica prima di premere il pulsante, avete presente quando perdete sempre l'attimo... ecco con questo sistema non lo perdete più, sarebbe da implementare anche sulle reflex, almeno quelle "sportive"

ultima cosa davvero interessante è il display ad alta risoluzione... quando ancora molte compatte hanno display con 1/4 dei pixel

per il resto non credo avrà un gran mercato
Commento # 4 di: Firedraw pubblicato il 20 Febbraio 2009, 14:29
Nemmeno una foto di esempio? La cosa mi puzza di mezza bufala, saranno 12 EV fasulli, tipo il contrasto "dinamico" delle tv lcd -.-

Se fosse vero mi sa che 6 mesi fa ho buttato 600€ per la canon 450D
Commento # 5 di: Davis5 pubblicato il 20 Febbraio 2009, 15:05
12 EV e salva solo in jpg?


bello, e' come dire: ho una porsche, ma non mi azzardo a toccare il pedale dell'acceleratore per distanziare la concorrenza... la tengo ferma li'...

puzza...
Commento # 6 di: the_joe pubblicato il 20 Febbraio 2009, 15:21
Originariamente inviato da: Davis5
12 EV e salva solo in jpg?


bello, e' come dire: ho una porsche, ma non mi azzardo a toccare il pedale dell'acceleratore per distanziare la concorrenza... la tengo ferma li'...

puzza...


Se è una elaborazione software come in questo caso in cui vengono uniti 2 scatti, non vedo come possa essere fatto in RAW, come dicono nel testo si tratta di un mini HDR fatto unendo 2 scatti esposti con valori diversi........
Commento # 7 di: AleLinuxBSD pubblicato il 20 Febbraio 2009, 22:08
Il problema principale della scarsa dimensione del sensore, che influisce sulla resa specie quando si sale un po' di iso, comunque resta, quindi che riesca a fare 12 ev, sebbene sia una comodità, conta piuttosto poco.

Non è stato indicato un prezzo ma sparando una cifra a caso chissà se si orienterà sulle 300 euro.
Commento # 8 di: Mercuri0 pubblicato il 21 Febbraio 2009, 09:09
Originariamente inviato da: marchigiano
12ev è un po una forzatura... in realtà è un semplice braketing di esposizione solo fatto in automatico... il sensore è il solito da compatta

La news di Hwupgrade lascia presagire che questa macchina faccia anche il tonemapping.

Che poi in realtà quello che chiede la gente quando chiede "HDR" è proprio il tonemapping, non dinamica.

Sembra che nessuno pensi mai al fatto che per vedere su carta o su schermo l'immagine del sole al tramonto con la gamma dinamica che vedrebbe l'occhio, la carta o lo schermo dovrebbero spararti una luminosità paragonabile a quella del sole al tramonto!

Difatti le reflex e i programmi di conversione RAW massacrano la dinamica del sensore (che sulle full-frame ce n'è da buttare*) per favorire il contrasto. Una immagine HDR "vera", senza tonemapping, 'un si può guardare in tutti i sensi. (a meno di lavorìo a mano sulle curve)

Un'immagine vale più di mille parole...
Il jpeg che vien fuori dalla macchina:
http://a.img-dpreview.com/articles/...ne_outofcam.jpg

La massima dinamica che vede il sensore:
http://a.img-dpreview.com/articles/.../scene_best.jpg

Da questo blog su dpreview
http://blog.dpreview.com/editorial/...w-headroom.html

Notare lo scarso contrasto dell'immagine convertita cercando di preservare la dinamica.

Viceversa, a volte basta una maschera di contrasto locale per far credere alla gente che una immagine sia "HDR".

però alcune cose sono interessanti, come il bracketing del fuoco, penso nessuno l'ha mai fatto prima

Lo fece Olympus su una delle prime reflex E (forse la E300?). In seguito lo tolsero, con gran "gioia" 'de noialtri.

Comunque appena i chip per le macchine fotografiche diventeranno abbastanza potenti, potrebbero cominciare a far fare alle macchine anche il focus-stacketing. Sarebbe una gran cosa per le macro...

Certo che a volte mi chiedo come facessero a fotografare con le analogiche...

------------------------
*secondo me ci sta che con una full-frame si possano già fare le immagini "HDR" senza fare più scatti, semplicemente applicando un tonemapping al RAW.
Commento # 9 di: Robel2008 pubblicato il 21 Febbraio 2009, 10:39
cose sono interessanti,

software che interpola i dati dei pixel rossi e blu per determinare il valore del verde quando quest'ultimo è clippato, però non so quanto sarà realistico il risultato...

però alcune cose sono interessanti, come il bracketing del fuoco, penso nessuno l'ha mai fatto prima

ancora più interessante è il pre-scatto, cioè memorizzare foto a raffica prima di premere il pulsante, avete presente quando perdete sempre l'attimo... ecco con questo sistema non lo perdete più, sarebbe da implementare anche sulle reflex, almeno quelle "sportive"
Commento # 10 di: marchigiano pubblicato il 21 Febbraio 2009, 14:36
Originariamente inviato da: Mercuri0
Notare lo scarso contrasto dell'immagine convertita cercando di preservare la dinamica.


è purtroppo se su un supporto che ha 8 stop ci vuoi vedere 12 stop devi accettare il compromesso... la verà utilità è poter tirare fuori più dettaglio in certe zone

Certo che a volte mi chiedo come facessero a fotografare con le analogiche...


ti dirò che quando la usavo non ho mai cannato il fuoco o l'esposizione... nemmeno il mosso... ok che la pellicola è sempre la pellicola è...

Originariamente inviato da: Robel2008
software che interpola i dati dei pixel rossi e blu per determinare il valore del verde quando quest'ultimo è clippato, però non so quanto sarà realistico il risultato...

però alcune cose sono interessanti, come il bracketing del fuoco, penso nessuno l'ha mai fatto prima

ancora più interessante è il pre-scatto, cioè memorizzare foto a raffica prima di premere il pulsante, avete presente quando perdete sempre l'attimo... ecco con questo sistema non lo perdete più, sarebbe da implementare anche sulle reflex, almeno quelle "sportive"


ok sono ripetitivo... interessante
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor