Fujifilm X-T1: primo contatto con la nuova mirrorless X-Trans

Fujifilm X-T1: primo contatto con la nuova mirrorless X-Trans

di Roberto Colombo , pubblicato il

“Fujifilm X-T1 innesta sulla solida base del sensore X-Trans CMOS un nuovo mirino dalle prestazioni decisamente migliorate. Completano il quadro molte ghiere e pulsanti personalizzabili”

Il tempo delle ghiere

Parafrasando il famoso film con una giovane Sophie Marceau, potremmo dire che quello che stiamo vivendo è "Il tempo delle ghiere": dopo Nikon Df, ora anche Fujifilm X-T1 popola la sua parte superiore di numerose ghiere. Oltre a quella della compensazione dell'esposizione, troviamo la ghiera dei tempi e della sensibilità ISO e concentrici a queste ultime due i selettori per la modalità di lettura esposimetrica e la modalità di scatto. A queste si sommano poi due ghiere di regolazione e numerosi pulsanti, resi da Fujifilm tutti finalmente completamente personalizzabili.

Resta marchio di fabbrica il tasto"Q" per l'accesso al Quick Menu, anche se Fujifilm dichiara che con tutte le ghiere presenti sul corpo e coi i pulsanti personalizzabili, l'accesso al menu, anche nella sua versione semplificata, sarà ridotto davvero al minimo. Fujifilm ha lavorato molto sull'ergonomia per questa fotocamera e, finalmente, ha aggiunto anche un pulsante per l'avvio diretto della registrazione dei filmati, ora disponibili in formato Full HD 60p. Restando sul tema 'video' Fujifilm ha integrato anche in questa macchina un connettore per utilizzare microfoni esterni, ma persevera nella sua - decisamente opinabile - scelta di utilizzare il formato microjack da 2,5mm, al posto del più universale minijack da 3,5mm.

La macchina non offre flash integrato pop-up, ma la confezione di vendita contiene un piccolo flash GN8 da fissare sulla slitta e sollevabile per l'uso e l'accensione nei momenti di bisogno. A livello di ergonomia Fujifilm ha progettato per la sua X-T1 anche un battery grip verticale, per rendere più semplici gli scatti in questa modalità. L'impugnatura può contenere una batteria aggiuntiva per prolungare le sessioni di scatto. Vista la presenza di questo accessorio Fujifilm ha spostato l'alloggiamento delle schede di memoria dal vano batteria all'impugnatura, rendendo così le schede accessibili anche con il battery grip montato.

Sempre in tema di alimentazione, un nuovo accessorio permetterà di collegare la macchina alla rete elettrica: questa funzionalità è stata aggiunta assieme alla possibilità di scattare time lapse automatici fino a 24 ore e 999 fotogrammi, per permettere di non rimanere a secco di energia proprio sul più bello.

BenQ Monitor