Sony Alpha 350: ecco la reflex digitale  'bridge'

Sony Alpha 350: ecco la reflex digitale 'bridge'

di Matteo Cervo , pubblicato il

“La Sony Alpha 350 è una reflex che strizza l'occhio a chi arriva dal mondo delle compatte. tra le caratteristiche in grado di fare da ponte tra i due mondi troviamo di sicuro la veloce messa a fuoco in modalità Live View, fino a ora tallone d'Achille delle reflex dotate di questa tecnologia. Dotata di sensore CCD APS-C da 14,2 megapixel si fa notare anche per la sua leggerezza”

Corpo e comandi

Appena presa in mano la alfa-350 stupisce immediatamente per la leggerezza, solamente 582 g. in un corpo delle dimensioni di 130,8x98,5x74,7 mm (L:A:P). Questo contribuisce a dare un senso di fragilità che però viene ben presto sostituito dalla comodità di poterla tenere senza eccessivo ingombro in una borsa od addirittura in un marsupio.

Lo schermo LCD da 2,7” sporge oltre il corpo macchina e questo invita ad osservarlo con più attenzione: se ne capisce immediatamente la ragione, può essere estratto ed orientato facendo perno sul lato maggiore, sia verso il basso che verso l’alto. Questa caratteristica rende ragione al live view che può essere sfruttato effettivamente come metodologia di ripresa e non come caratteristica dalle dubbie utilità; di fatti le possibilità di utilizzare la fotocamera in posizioni disagevoli in cui il mirino non è raggiungibile dall’occhio possono essere tenute sotto controllo con maggiore precisione.

Sopra il corpo prendono posto la ghiera delle modalità di ripresa sulla sinistra, mentre sulla destra i comandi che attivano il live view, le modalità di scatto singolo, multiplo o autoscatto ed il pulsante di regolazione della sensibilità ISO.

I pulsanti che permettono di accedere al menù, visualizzare e cancellare le foto ed il pulsante che modifica le modalità di visualizzazione dello schermo lcd, trovano tutti posto sul dorso lungo il lato sinistro (1). In alto sul lato opposto, in sequenza da sinistra verso destra: il pulsante di compensazione esposimetrica, quello di blocco dell’esposizione ed infine lo zoom digitale attivo solamente sulla funzione live view che permette di effettuare un controllo più preciso della messa a fuoco attraverso due valori di ingrandimento 1,4x e 2x (2). In basso la funzione Super Steady Shot per ridurre le vibrazioni, il dial di selezione ed il pulsante per l’accesso rapido alle impostazioni di scatto contraddistinto dall’etichetta Fn (3).

Sul fondo troviamo l’alloggiamento della batteria InfoLithium in grado di comunicare alla fotocamera la percentuale di carica residua e sostenere circa 700 scatti.
Il lato sinistro del corpo in ABS è dedicato ad accogliere le prese di accesso remoto ed alimentazione DC. La presa USB si trova nello stesso alloggiamento della scheda CF che si apre sul lato destro del corpo. La mancanza della presa PC non stupisce in un modello entry-level mentre l’uscita video è predisposta per il formato PAL/NTSC.

BenQ Monitor