Una foto su quattro è scattata con un cellulare

Una foto su quattro è scattata con un cellulare

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Negli USA ormai un quarto delle fotografie è scattato con un telefonino, che viene sempre di più scelto per le foto di tutti i giorni: fotocamere e videocamere restano le prescelte per occasioni speciali, ma i loro dati di vendita sono in calo”

Nikon lo ha detto chiaro e tondo: la sfida per il 2012 è recuperare competitività nel segmento compatte nei confronti degli smartphone. Nell'ultimo anno la crescita del numero di fotografie scattate coi i cellulari ha visto un netto picco: secondo la ricerca effettuata da NPD, ormai più di un quarto delle immagini riprese negli USA passa dall'ottica e dal sensore di un telefonino.

Il dato nasconde due fenomeni: da un lato l'aumentato numero di scatti fatti anche in momenti della vita quotidiana, grazie al fatto che il telefonino è sempre in tasca a portata di mano, dall'altro la scelta di un numero crescente di consumatori di sostituire totalmente la propria compatta con la fotocamera di un cellulare, magari uno smartphone che offra anche strumenti di editing in tempo reale, filtri creativi e la possibilità di condividere immediatamente i propri scatti via email o sui più diffusi social network.

Anche a livello di percezione un'immagine ripresa con un telefonino è meno invasiva e impegnativa rispetto a quella scattata con una fotocamera, anche se compatta. La stessa cosa vale (forse anche di più) in ambito video. La fotocamera o la videocamera invece vengono scelte per le occasioni importanti, ma i loro dati di vendita sono in netto calo, con un -17% a volume nei primi 11 mesi del 2011, pari a un -18% a valore per le fotocamere.

Facendo uno spaccato dei dati si vede però come le fotocamere compatte con zoom maggiore di 10x abbiano sperimentato una crescita pare al 16% in volume e 10% in valore. I dati rendono evidente come un maggior numero di persone abbia scelto questo tipo di fotocamere anche per il calo di prezzo e come lo zoom ottico rappresenti un valore che gli smartphone al momento non riescono ad intaccare. In crescita invece il mercato delle ottiche intercambiabili +12% in volume e +11% in valore.


Commenti (27)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: marco_iol pubblicato il 23 Dicembre 2011, 15:32
Preso atto che una compatta delle marche più conosciute é comunque superiore ad un cellulare, c'è da dire che in molte occasioni quotidiane usare lo smartphone è estremamente comodo...

Commento # 2 di: tommy781 pubblicato il 23 Dicembre 2011, 17:12
niente di strano, ai tempi della pellicola il 90% delle foto veniva scattato con usa e getta o compatte di pochi soldi, oggi questo segmento è stato sostituito dei cellulari. chi cerca qualità non userà mai un cellulare per fotografare ma per un utente che cerca solo il ricordo è più che sufficiente. il vero dramma è che nessuno stampa a sufficienza e i supporti digitali sono molto volatili e ci ritroveremo senza ricordi un giorno.
Commento # 3 di: the_joe pubblicato il 23 Dicembre 2011, 17:26
Originariamente inviato da: tommy781
niente di strano, ai tempi della pellicola il 90% delle foto veniva scattato con usa e getta o compatte di pochi soldi, oggi questo segmento è stato sostituito dei cellulari. chi cerca qualità non userà mai un cellulare per fotografare ma per un utente che cerca solo il ricordo è più che sufficiente. il vero dramma è che nessuno stampa a sufficienza e i supporti digitali sono molto volatili e ci ritroveremo senza ricordi un giorno.


Addirittura conosco persone che cancellano le immagini dalla memoria del cell per scattare nuove foto senza nemmeno averle salvate da qualche parte......

Per favore, oggi dovremmo fare una separazione fra fotografie che poi vengono stampate o comunque rese fruibili e quelle scattate e basta perchè con la proliferazione degli apparecchi che fanno foto è anche aumentato esponenzialmente il numero di foto scattate, ma poi alla fine quelle che vengono rese fruibili tramite un mezzo che non sia pubblicarle su internet credo siano ben poche rispetto al totale (il tutto perchè alla fine non costa nulla).
Commento # 4 di: Pier2204 pubblicato il 23 Dicembre 2011, 18:35
Originariamente inviato da: the_joe
Addirittura conosco persone che cancellano le immagini dalla memoria del cell per scattare nuove foto senza nemmeno averle salvate da qualche parte......

Per favore, oggi dovremmo fare una separazione fra fotografie che poi vengono stampate o comunque rese fruibili e quelle scattate e basta perchè con la proliferazione degli apparecchi che fanno foto è anche aumentato esponenzialmente il numero di foto scattate, ma poi alla fine quelle che vengono rese fruibili tramite un mezzo che non sia pubblicarle su internet credo siano ben poche rispetto al totale (il tutto perchè alla fine non costa nulla).


L'interesse di quelle persone per le foto scattate è nullo, perchè se una foto ti piace non la cancelli, almeno le persone normali.

Comunque immagino la sorte di migliaia di foto scattate con i cellulari, perse per guasti allo smartphone, salvate nel PC ma oopss.. disco che comincia a fare tic tac e si ammutolisce... altre saranno perse perchè non si è fatto il backup, altre perche hanno rubato lo smartphone ...

Tutte foto che spariranno,
... momenti che si perderanno come lacrime nella pioggia..


PS: alcune foto che ho visto scattate con i cellulari, sono talmente pessime che se si perdono è un favore all'umanità...
Commento # 5 di: TheUnforgivin'WithinTemptation pubblicato il 23 Dicembre 2011, 18:56
quesione di ricordi che si perdono

il trend spaventoso è che le foto scattate coi cellulari..spesso vengono shareate in modo quasi immediato con un click sul social (facebook, o twitter)....
quindi anche nel caso in cui il cellulare va a escort,o il disco inizia a fare tic tac,...paradossalmente ci sarà sempre una copia sui social

ps: ovviamente io mi dissocio da sta mania de merda
Commento # 6 di: AleLinuxBSD pubblicato il 23 Dicembre 2011, 21:46
Non penso che i produttori di fotocamere possano recuperare competitività in questo segmento, dato che non si tratta di offrire maggiore qualità (che comunque non fà mai male, a prescindere, ma che è già presente rispetto ai cellulari).
Il cellulare, in quanto dispositivo atto a comunicare, è ritenuto qualcosa di indispensabile, la fotocamera, no.
Viene portato sempre dietro, quindi è presente pure nei momenti più impensati.
Permette di evitare l'acquisto di un ulteriore dispositivo elettronico, data l'aggiunta di questa funzionalità avvenuta in tempi relativamente recenti.
Per foto mignon da forum, con luce decente, è "sufficiente" nei risultati.
E', semplicemente, una battaglia persa in partenza.
Commento # 7 di: Satviolence pubblicato il 23 Dicembre 2011, 23:45
Originariamente inviato da: tommy781
niente di strano, ai tempi della pellicola il 90% delle foto veniva scattato con usa e getta o compatte di pochi soldi, oggi questo segmento è stato sostituito dei cellulari. chi cerca qualità non userà mai un cellulare per fotografare ma per un utente che cerca solo il ricordo è più che sufficiente. il vero dramma è che nessuno stampa a sufficienza e i supporti digitali sono molto volatili e ci ritroveremo senza ricordi un giorno.


Sono d'accordo, i cellulari sostituiscono le macchine usa e getta. Però con le macchine a pellicola da pochi soldi i risultati erano migliori... magari il corpo era scadente, ma alla fine l'elemento sensibile poteva essere lo stesso utilizzato nelle molto più costose reflex!
I cellulari invece sono scadenti su tutti i fronti.
Ho avuto modo di confrontare molte foto fatte da un Iphone 4 e da una "vecchia" Panasonic TZ3 (compatta acquistata 4 anni fa) sugli stessi soggetti e nelle stesse condizioni. La TZ3 va molto meglio a livello di dettaglio, colori, gamma dinamica, etc... e stiamo parlando di una fotocamera che a suo tempo era più rinomata per l'ottica e la versatilità che per le qualità fotografiche. Una buona macchina, ma ce n'erano di migliori.

Per come la vedo, è vero che con i cellulari si scatta molto, ma poche di queste foto verranno poi tenute come ricordo: vengono cancellare perché sono "brutte", oppure perché serve spazio nella memoria del cellulare, oppure vengono dimenticate in una cartella dopo essere state scaricate...
Almeno con le vecchie analogiche il rullino prima o poi veniva sviluppato e si ottenevano delle stampe che restavano...
Commento # 8 di: smartiz pubblicato il 24 Dicembre 2011, 11:08
Occorre dire anche questo pero': le fotocamere dei cell top di gamma si molto evolute recentemente.

Secondo me sono ormai paragonabili (zoom ottico a parte) in tutto alle compattine di 3-4 anni fa, e per i video a quelle attuali (se non meglio).
Commento # 9 di: Satviolence pubblicato il 24 Dicembre 2011, 12:22
Originariamente inviato da: smartiz
Occorre dire anche questo pero': le fotocamere dei cell top di gamma si molto evolute recentemente.

Secondo me sono ormai paragonabili (zoom ottico a parte) in tutto alle compattine di 3-4 anni fa, e per i video a quelle attuali (se non meglio).


Io ti dico che non sono paragonabili. Forse se prendi la peggiore delle compatte e il migliore dei cellulari...
Le prime fotocamere con cui ho avuto a che fare, nel 2004-2005, sono state la Kodak D7430 (4 Mpixel) e la Canon A410 (3,2 Mpixel). Guardano foto che ho fatto con queste fotocamere e confrontandole con altre fatte da un Iphone 4, salta subito all'occhio come l'Iphone 4 sia sensibilmente peggiore, anche a livello di dettaglio.
Commento # 10 di: leddlazarus pubblicato il 24 Dicembre 2011, 12:51
basta guardare l'ottica inesistente di qualsiasi cellulare per capire che la qualità sarà sempre scarsa.

che poi il 90% dei "fotoamatori" risulta soddisfatta dalla qualità dei cell, mi sta anche bene. anche perchè questo 90% che fotografa oltre a non avere la minima conoscenza (anche di base) della fotografia, è piu' concentrato sul soggetto della foto, piuttosto che badare anche alla qualità della foto stessa.

cmq il cell puo' andare bene per foto occasionali, ma quando si vuole immortalare qualche evento particolare (tipo un battesimo, un compleanno importante) fatevi un favore usate ALMENO una compatta
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor