Un sensore per fotografie senza flash

Un sensore per fotografie senza flash

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Da Planet82 Inc. un sensore che promette elevatissime sensibilità”

Planet82 Inc. azienda coreana specializzata nelle nanotecnologie, ha presentato al CES di Las Vegas un nuovo sensore per catturare immagini digitali. Il sensore denominato single carrier modulation photo detector SMPD è a detta dell'azienda 2000 volte più sensibile e 50 volte più piccolo dei normali sensori CCD e CMOS.

Sempre a detta del produttore la produzione di massa di questo sensore dovrebbe risultare facile e conveniente anche dal punto di vista dei costi. La grande sensibilità promette di rendere possibile la cattura di immagini in condizioni di carenza di luce senza utilizzare il flash.

Con questo sensore sarà possibile costruire una nuova generazione di fotocamere digitali, telefoni dotati di funzionalità telefoniche, videocamere di sorveglianza anche notturna, dispositivi da montare sulle automobili per la visione posteriore.

Secondo quanto riporta PC Magazine al momento la compagnia coreana dispone solo di sensori con risoluzione a 300k pixel (risoluzione VGA, 640x480 pixel), ma ha annunciato l'arrivo al più presto di un sensore a 2.0 megapixel.

Entrambi i formati hanno comunque a nostro giudizio una risoluzione troppo bassa, anche per fotocamere entry level. Diverso naturalmente il discorso per i telefonini, che, a parte eccezioni, utilizzano risoluzioni simili.


Commenti (36)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: ezio pubblicato il 12 Gennaio 2007, 12:39
Soluzione interessante, visto che i costi di produzione non dovrebbero essere elevati sin dall'inizio.
Commento # 2 di: Kintaro70 pubblicato il 12 Gennaio 2007, 12:41
Interessante la sensibilità così elevata, elemento critico di moltissime fotocamere digitali è proprio la scarsa propensione a fotografare dignitosamente con poca luce.
Commento # 3 di: demon77 pubblicato il 12 Gennaio 2007, 12:44
un' ottima cosa davvero!
Le foto con condizioni di luce scarsa capitano molto di frequente e il flash comunque rovina tutta la foto..

nei telefonini poi è l'ideale
Commento # 4 di: Dias pubblicato il 12 Gennaio 2007, 12:51
2000 volte più sensibile e 50 volte più piccolo dei normali sensori CCD e CMOS.

Rumore a volontà.
Commento # 5 di: lorynz pubblicato il 12 Gennaio 2007, 12:51
"Con questo sensore sarà possibile costruire una nuova generazione di ... telefoni dotati di funzionalità telefoniche"

bhè, nell'errore ci sta in realtà una sorta di sottilissima critica che non disdegno affatto!
Commento # 6 di: nexor pubblicato il 12 Gennaio 2007, 12:53
Spero sia l'inizio di una rivoluzione, anche le migliori fotocamere (almeno quelle che ho provato) fanno molta fatica con poca luce ed in notturno; Questa tecnologia potrebbe aprire nuovi scenari.

Sicuramente la scarsa risoluzione è un difetto di gioventù.
Commento # 7 di: Motosauro pubblicato il 12 Gennaio 2007, 12:59
Originariamente inviato da: Dias][i]2000 volte più

Rumore a volontà.

Effettivamente il rischio c'è, cmq si parla di una tecnologia nuova, stiamo a vedere
Commento # 8 di: Eldainen pubblicato il 12 Gennaio 2007, 13:07
... io ho piuttosto paura che tecnologie di questo tipo troveranno anche un'applicazione per quanto concerne gli autovelox e i radar...
Commento # 9 di: rezinomed pubblicato il 12 Gennaio 2007, 13:14
Si parla di "azienda coreana specializzata nelle nanotecnologie", quindi, molto probabilmente, il problema del rumore non sussisterà in maniera pesante....chi vivrà vedrà.
Commento # 10 di: Dahlar pubblicato il 12 Gennaio 2007, 14:21
Anche io sono un po esterrefatto per quanto riguarda le immagini.
Sappiamo tutti che i migliori sensori sono quelli con una bassa densità di pixel per millimetro-quadrato.
Inoltre, sensori più piccoli significa anche luce perfettamente perpendicolare sul sensore.... mmmhhh!
Mi sa che per usare sti sensori supersensibili sarà necessaria un'ottica super-costosa (tipo le EF-L di Canon).
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor