Swiss Picture Bank, fotografie digitali al sicuro nel tempo

Swiss Picture Bank, fotografie digitali al sicuro nel tempo

di Alessandro Bordin, pubblicata il

“Insignito di uno dei titoli DIMA 2008, il servizio Swiss Picture Bank offre ai propri iscritti la garanzia assoluta di archiviare i propri scatti per 30 o 99 anni su server sicuri”

Ad aggiudicarsi il titolo come prodotto più innovativo del DIMA 2008 è un servizio di archiviazione on-line di scatti fotografici. Per la precisione stiamo parlando di Swiss Picture Bank, sviluppato da Tribeca Labs e rivolto sia al fotografo amatoriale, sia al professionista. L'iscrizione al servizio mette a disposizione del cliente uno spazio praticamente infinito, con la particolarità di non poco conto di garantire per 30 o 99 anni l'integrità degli scatti.

Approcciandosi superficialmente al servizio Swiss Picture Bank, verrebbe da pensare a qualcosa di già visto, per giunta offerto in modo del tutto gratuito. La mente va a servizi come Picasaweb, Flickr e affini, che già ora permettono di archiviare ed anche di consultare i propri scatti, o ad altre soluzioni storage di tipo generale, accessibili via web. Scendendo più in particolare, si scopre che il servizio offerto da Swiss Picture Bank prevede un costo di 3 centesimi di Dollaro USA (che con buona probabilità sarà convertito a 3 centesimi di Euro in Europa) per garantire l'integrità di ogni scatto per 30 anni, che salgono a 6 centesimi di Dollaro USA per prolungare fino a 99 anni.

I file archiviati vengono ospitati su data center ridondanti di proprietà Swisscom e della sua controllata Comit, mentre la gestione del proprio archivio viene gestita attraverso un browser qualsiasi, ovviamente autenticandosi per mezzo di username e password direttamente sul sito swisspicturebank.com. Con la tariffa base di 3 centesimi di dollari a scatto i file accettati, esclusivamente di tipo jpeg, subiranno una lieve compressione, mentre accedendo al piano tariffario "professional" saranno accettati tutti i tipi di file, che non verranno compressi in nessuno modo. Il prezzo di questa soluzione sale di circa 5 volte, giustificato però dal fatto di poter contare su una sicurezza quasi assoluta di integrità dati.

Il servizio non nasce a caso: sono infatti molti i professionisti che hanno perso i propri preziosi scatti, pur essendo dotati di backup di sicurezza. Nè i moderni hard disk, né altre forme di archiviazione casalinga o da piccola azienda possono infatti garantire quanto offerto da Swiss Picture Bank, che cerca di conquistarsi ancora di più la fiducia della potenziale clientela promettendo di restituire la cifra pagata moltiplicata per trenta in caso di perdita definitiva di quanto archiviato.

Tornando un attimo ai servizi di archiviazione on-line gratuiti, appare chiaro nel disclaimer, all'atto dell'iscrizione, come tutto ciò che verrà archiviato non sarà soggetto a nessuna garanzia e potrà essere rimosso in qualsiasi momento, fatto che fa cadere ogni possibile confronto con il servizio che stiamo descrivendo.

Il premio non è dunque immeritato, così come non deve esserne sottovalutata la potenzialità. Viene infatti offerta la possibilità di garantire l'integrità del proprio archivio fotografico per generazioni, servizio che potrà sempre essere affiancato ai tradizionali metodi di backup, ma dormendo sonni tranquilli e mettendosi al riparo da brutte sorprese. Sicuramente azzeccata la scelta del nome, con chiaro rimando alla ben nota sicurezza e riservatezza delle banche svizzere.


Commenti (84)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: nickfede pubblicato il 01 Febbraio 2008, 13:43
....GRAN BEL SERVIZIO !!
Ottima offerta....il prezzo mi pare più che adeguato......l'idea la trovo geniale e bellissima.......Il prossimo passò riguarderà i video...immagino....
Ne farò sicuramente parte....prima o poi.....
Commento # 2 di: tommy781 pubblicato il 01 Febbraio 2008, 13:59
finalmente un servizio decente per salvaguardare gli scatti. io personalmente ho perso diversi giga di materiale a causa dei supporti del cavolo che esistono oggi, altro che negativi eterni cui ero abituato...oggi basta un secondo e perdi un archivio e non si può stare a fare il beckup su più dischi rigidi e su diversi supporti ottici, dopo un pò manca lo spazio! il prezzo poi per un professionista è più che adeguato, per un amatore basta la versione da 3 centesimi alla fine.
Commento # 3 di: magilvia pubblicato il 01 Febbraio 2008, 14:09
infatti garantire quanto offerto da Swiss Picture Bank, che cerca di conquistarsi ancora di più la fiducia della potenziale clientela promettendo di restituire la cifra pagata moltiplicata per trenta in caso di perdita definitiva di quanto archiviato

Cosa ??? L'unici scopo del servizio è garantire l'integrità e poi se per qualsiasi motivo non rispettano quest'unico accordo ti danno NOVANTA CENTESIMI per ogni foto persa??? Mi sembra una pagliacciata...
Commento # 4 di: Roby10 pubblicato il 01 Febbraio 2008, 14:17
Perdere UNA foto delle tue vacanze quanto danno morale ti può dare??? Considerando che oggigiorno tutti quanti hanno la digitale e se ne fanno a centinaia e centinaia.
Se invece hai fatto un servizio di 100 foto a tuo figlio appena nato, una catastrofe a livello mondiale che distrugge TUTTI i loro server replicati ti ridanno NOVANTA euro a fronte di una tua spesa di TRE euro!
Che cosa vuoi di più?? 400 volte il valore?? Già mi vedo nascere bande di criminali che pubblicano 5.000 foto e poi organizzano dei blitz per andare a distruggere i loro server.

Vi lamentate sempre di tutto!!!

Più che altro vorrei capire cosa succede se un giorno tale società fallisce, e di conseguenza la garanzia non è mantenuta e di conseguenza una azienda già in fallimento si troverebbe a dover risarcire tutti i suoi clienti 30 volte quanto ha incassato in anni di servizio...
Commento # 5 di: bfisher pubblicato il 01 Febbraio 2008, 14:18
Mi vien da ridere...

Con una compatta digitale ci va poco a far 10000 scatti in un anno.
E son 300 neuri alla tariffa minina... lasciamo stare cosa dovrei pagare 30 anni dopo.
PER FORTUNA SO FARE IL BACKUP.
Commento # 6 di: nickfede pubblicato il 01 Febbraio 2008, 14:21
Originariamente inviato da: Roby10
Perdere UNA foto delle tue vacanze quanto danno morale ti può dare??? Considerando che oggigiorno tutti quanti hanno la digitale e se ne fanno a centinaia e centinaia.
Se invece hai fatto un servizio di 100 foto a tuo figlio appena nato, una catastrofe a livello mondiale che distrugge TUTTI i loro server replicati ti ridanno NOVANTA euro a fronte di una tua spesa di TRE euro!
Che cosa vuoi di più?? 400 volte il valore?? Già mi vedo nascere bande di criminali che pubblicano 5.000 foto e poi organizzano dei blitz per andare a distruggere i loro server.

Vi lamentate sempre di tutto!!!

Più che altro vorrei capire cosa succede se un giorno tale società fallisce, e di conseguenza la garanzia non è mantenuta e di conseguenza una azienda già in fallimento si troverebbe a dover risarcire tutti i suoi clienti 30 volte quanto ha incassato in anni di servizio...


La prima parte del tuo discorso la trovo semplicemente perfetta.

Sulla seconda, hai sollevato una questione proprio azzeccata....unico punto buio di questo servizio.....
Commento # 7 di: nickfede pubblicato il 01 Febbraio 2008, 14:23
Originariamente inviato da: bfisher
Con una compatta digitale ci va poco a far 10000 scatti in un anno.
E son 300 neuri alla tariffa minina... lasciamo stare cosa dovrei pagare 30 anni dopo.
PER FORTUNA SO FARE IL BACKUP.


ma mica ci metti qualsiasi scatto che ti capita.....fai una selezione......
Poi io lo inquadro più come servizio ai privati che vogliono lasciare ai posteri dei bei ricordi......che piuttosto come servizio di lavoro per fotografi.....
Commento # 8 di: AceGranger pubblicato il 01 Febbraio 2008, 14:23
bho a me non ispira un gran che come servzio, con 100 euro compri 2 HD da 160 GB e li metti in raid copia. bruciare 2 HD in contemporanea bè è quasi impossibile, e ci salvi 10.000 foto jpg da 10 mb l'una, non sei vincolato da una connessione, e 30 anni credo che un HDD ci arrivi benissimo, contando che in quelsto caso verrebbero accesi solo nel momento del salvataggiodei dati
Commento # 9 di: R.Raskolnikov pubblicato il 01 Febbraio 2008, 14:24
Io sinceramente non l'ho capita...
che significa salvaguardare un file?? Un file si deteriora?
Oppure è una semplice banca dati?

@tommy781: I negativi non sono mai stati eterni. I files, invece, sì.

P.S.: Un DVD costa 0,04 cent al Giga
Un HD costa 20cent al Giga
Commento # 10 di: R.Raskolnikov pubblicato il 01 Febbraio 2008, 14:26
Pardon: un DVD costa 4 cent al Giga :-)
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor