Sony sviluppa videocamera professionale Super35 con innesto E-Mount

Sony sviluppa videocamera professionale Super35 con innesto E-Mount

di Roberto Colombo, pubblicata il

“NXCAM HD: questo è il nome del progetto allo sviluppo in casa Sony. Si tratta di una videocamera professionale accessibile dotata di sensore CMOS Super 35 e innesto per le ottiche E-Mount del sistema NEX”

Sony qualche tempo fa ha presentato la videocamera professionale PMW-F3 caratterizzata dall'innesto PL e dalla presenza nel corpo di un sensore CMOS Exmor in formato Super35, accreditato di grande sensibilità e ottimo rapporto segnale/rumore. Si tratta di un formato molto utilizzato dall'industria cinematografica e più ampio di quello solitamente utilizzato sulle videocamere, anche di fascia alta.

Sony ha deciso ora di estendere ulteriormente il suo parco di camcorder con sensori cinematografici, avviando lo sviluppo di una videocamera Super35 dotata di innesto per ottiche E-Mount, quelle nate e utilizzate per le mirrorless Sony NEX. Con questo nuovo camcorder "NXCAM" HD, Sony punta a consolidare la sua posizione nel segmento entry-level del settore professionale, con una soluzione efficace e più accessibile per numerose applicazioni, quali ad esempio film indipendenti, clip musicali e video aziendali, in cui si desidera conferire un aspetto cinematografico ai contenuti.

Avendo un tiraggio ottimizzato per il sistema E-Mount il nuovo camcorder potrà utilizzare tramite l'apposito adattatore LA-EA1 anche le ottiche del sistema reflex Alpha A-Mount, ampliando ulteriormente le possibilità creative. Il formato di registrazione del nuovo camcorder sarà l'AVCHD, sviluppato dalla stessa Sony in cooperazione con Panasonic. Al momento non ci sono indicazioni di prezzo, ma visti i progetti di Sony e le dichiarazioni a riguardo di un prezzo accessibile, alcuni analisti si sono sbilanciati su una cifra di circa $3500.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: supertigrotto pubblicato il 17 Novembre 2010, 11:28
e per le tv?

siamo nell'era dell'hd,le trasmissioni sono ancora in 4:3 e in sd.....
Commento # 2 di: DriveTheOne pubblicato il 17 Novembre 2010, 11:32
Gli ambienti cinematografici e televisivi lavorano in 35mm o FullHD...predisposti per un futuro mondo HD...ed è anche comodo per lavorare con gli effetti speciali, dato che in fullhd hai molti pixel...

Almeno lo è per me!
Commento # 3 di: iggyfloyd pubblicato il 17 Novembre 2010, 16:09
effetto jello/moivre?

qualcuno sa come hanno risolto con questo tipo di sensore il problema jello/moivre tipico (a detta dei più esperti) dei sensori cmos? sembra il problema che ancora non permette alle dslr (ad esempio nikon d3100) di sfondare in ambito video.
BenQ Monitor