Sony presenta un ricevitore GPS per fotografi

Sony presenta un ricevitore GPS per fotografi

di Fabio Boneschi, pubblicata il

“Un apposito ricevitore GPS sviluppato da Sony permette di inserire nei metadati dei propri scatti personali prezione informazioni relative a latitudine e longitudine”

Sony si appresta a rilasciare un ricevitore GPS appositamente sviluppato per l'utilizzo in ambito fotografico. Il GPS-S1 permette di associare ad ogni scatto le esatte coordinate geografiche rendendo quindi possibile ricondurre ogni singola immagine ad un punto su una carta geografica.

Dalle poche informazioni disponibili pare che il funzionamento sia abbastanza semplice e prevede la semplice attivazione del GPS-S1 mentre si effettuano degli scatti. Al momento di scaricare le immagini dalla fotocamera digitale si procederà al download delle informazioni registrate dal GPS.

Come riporta Softpedia.com, un apposito tool incrocerà gli orari dei vari scatti con la corrispondente posizione rilevata dal ricevitore GPS e completerà gli appositi metadati. La disponibilità del GPS-S1 è attesa entro fine agosto ad un prezzo di circa $150. Entro tale data saranno anche disponibili appositi tool per gestire la nuova tipologia di metadati.


Commenti (19)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: paperinik9 pubblicato il 03 Agosto 2006, 10:31
veramente comodissimo, secondo me è ovvio...
Commento # 2 di: ClaudeV8 pubblicato il 03 Agosto 2006, 10:35
interessante come idea, ma costa il doppio del suo valore! 150$ sono uno sproposito.
Inoltre non è dihiarata l'autonomia, ne le caratteristiche del ricevitore. Senza un ricevitore High_Sensitivity parte della sua utilità si perde
Commento # 3 di: Davis5 pubblicato il 03 Agosto 2006, 10:37
oh che bello... nikon ha lo stesso dispositivo da anni in catalogo e nessun professionista lo sta adottando... forse ne hanno venduti una decina a livello mondiale a quelli del national geographics...

Del resto... apparte le prime considerazioni sul dire: bellissimo!
ti chiedi: mah... se non ho strani rimbombi in testa... ricordo benissimo dove ho fatto le foto... poi spesso si capisce dalle immagini... solitamente non vado a fare la parigi dakar sperso nel deserto... non vado in escursione nell'india inesplorata...

comunque nikon incorpora le informazioni gps nel file exif raw... che trovo molto piu' utile... per lo meno le informazioni sono dentro al file master raw...
Commento # 4 di: permaloso pubblicato il 03 Agosto 2006, 11:13
in effetti la sua utilità sfiora lo zero...
Commento # 5 di: Darkangel666 pubblicato il 03 Agosto 2006, 11:17
Dipende ho un amico che ha fotografie aeree e lo usa (Nikon) in modo abbastanza intenso
Commento # 6 di: dsajbASSAEdsjfnsdlffd pubblicato il 03 Agosto 2006, 11:19
fosse integrato nella macchinetta capisco ma cosi....
boh forse cmq a qualcuno servirà...
Commento # 7 di: Darkangel666 pubblicato il 03 Agosto 2006, 11:28
Originariamente inviato da: DukeZ
fosse integrato nella macchinetta capisco ma cosi....
boh forse cmq a qualcuno servirà...


Integrato, è una spesa inutile per tutti quegli utenti non interessati al gadget.
Commento # 8 di: leddlazarus pubblicato il 03 Agosto 2006, 11:34
pero'...

non ho capito come si interfaccia alla macchina (o forse non è interfacciato).

cosa devo fare ogni scatto sulla macchina premo un pulsante sul GPS?

comodissimo...
Commento # 9 di: Darkangel666 pubblicato il 03 Agosto 2006, 11:38
Probabilmente usa tecnologie wireless, l'associazione (se è come Nikon) avviene in automatico (tipo: ora, diaframma, tempo di posa, modello fotocamera).
Commento # 10 di: riva.dani pubblicato il 03 Agosto 2006, 12:44
Ma no, non avete capito...

un apposito tool incrocerà gli orari dei vari scatti con la corrispondente posizione rilevata dal ricevitore GPS e completerà gli appositi metadati.

GPS e fotocamera non sono collegati in alcun modo. Il GPS ha una memoria interna su cui memorizza attimo per attimo la posizione in quel determinato istante (memorizzando ovviamente anche l'orario). Poi quando scarichi le foto, scarichi pure la memoria del GPS, e un apposito tool prende l'ora dello scatto dai metadati della fotografia, e vede in che posizione si trovava il GPS a quell'ora precisa, completando i metadati con le informazioni sulla posizione.

A me pare una figata, se costasse di meno me lo comprerei. Non sapevo nulla dell'analogo dispositivo Nikon.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor