Sony presenta la compatta Cybershot DSC-HX1

Sony presenta la compatta Cybershot DSC-HX1

di Matteo Cervo, pubblicata il

“Anteprima serale della nuova fotocamera compatta Sony: alta velocità, riduzione del rumore, panoramiche ed obiettivo serie G le novità racchiuse in questo modello”

La sera antecedente l'apertura ufficiale del PMA, Sony mostra gli artigli con una compatta che ha lasciato tutti sbalorditi. Stiamo parlando della DSC-HX1, una compatta da 9,1 Mp effettivi che ha mutuato la tecnologia Exmor3 adottata per il sensore della DSLR Alfa 900, in accoppiata con il processore Bionz. Quando le voci in rete mormoravano di un imminente upgrade della reflex Alfa700, la sorpresa della novità è stata ancora maggiore.

Le caratteristiche della fotocamera prevedono scatto a raffica in alta velocità fino a 10 fps, nuove funzionalità di acquisizione per ridurre il rumore ed ottenere foto nitide anche in ambienti scarsamente illuminati, zoom ottico da 20x serie G, impostazione per foto panoramiche, display lcd orientabile da 3".

Il sensore Exmor può funzionare secondo due tipologie di lavoro: in condizioni di scarsa illuminazione, la funzione Anti Motion Blur esegue sei scatti ad alta velocità che vengono tra loro sovrapposti per ottenere una foto nitida e dettagliata di un soggetto dinamico; altrimenti se l'obiettivo è ridurre il rumore, i sei scatti ad alta velocità vengono uniti tra loro per ottenere un immagine correttamente esposta ma priva del rumore generato dalla lunga attivazione del sensore.

Lo zoom ottico è equivalente al range di focali 28-560 mm, la qualità ottica viene assicurata dal marchio G che sigla tutti gli obiettivi professionali di Sony. Anche in questo caso il progetto è derivato dalle DSLR e prevede l'adozione di lenti asferiche ed elementi ED a bassa dispersione per ridurre aberrazioni cromatiche ed ottenere immagini estremamente nitide.

E' stato durante la dimostrazione pratica che la piccola HX1 ha mostrato i muscoli, effettuando scatti a raffica in bassa luce dalla qualità e nitidezza concorrenziali ad un modello reflex. L'otturatore elettronico è stato infatti sostituito a favore di un otturatore meccanico che evita distorsioni dell'immagine registrata e consente di preservare le corrette proporzioni del soggetto. Assieme al processo di elaborazione Anti Motion Blur, il risultato è ottimale.

Ulteriore peculiarità di questo modello è la funzione che consente di eseguire scatti panoramici istantaneamente. In pratica, basta tenere premuto il pulsante di scatto tutto il tempo necessario a scorrere con la fotocamera il panorama di interesse. La macchina esegue 100 scatti ad alta velocità, la porzione centrale di ogni fotogrammi viene utilizzata per effettuare direttamente l'unione con le altre foto. Il risultato è una distorsione estremamente contenuta dei soggetti in primo piano; il panorama è pronto pochi istanti dopo il rilascio del pulsante di scatto.

Nell'immagine sopra, sullo schermo alle spalle del relatore, è mostrata la sala conferenze ripresa attraverso la funzione panoramica: la panoramica è stata eseguita al momento e riprende i giornalisti presenti in sala. Potete notare la correttezza delle linee cadenti sul muro di fondo ed al contempo l'esatta riproduzione dei soggetti seduti in prima fila. L'immagine è stata scattata a mano libera.

Sony Cybershot DSC-HX1 è la prima fotocamera di Sony in grado di registrare video in formato HD 1080p a 30 fps in qualità audio stereo. Disponibile da aprile 2009, siamo in attesa di conoscerne il prezzo per l'Italia.


Commenti (12)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Tetsujin pubblicato il 03 Marzo 2009, 09:24
wow

se non costa più di 500 euro, è la volta che mi prendo la fotocamera

funzioni decisamente interessanti non c'è che dire
Commento # 2 di: morph_it pubblicato il 03 Marzo 2009, 09:28
La serie G contraddistingue le ottiche professionali Minolta, non Sony, che sta lentamente sostituendole con le Zeiss.
Le lenti G prodotte da Sony sono il 70-300 G SSM non proprio veloce ed il 70-400 G SSM anche qui piuttosto buia.

Solo per fare un appunto

Per completezza:
Il sensore è un 1/2.4" ed il prezzo previsto in preordine di circa 500$
Commento # 3 di: kralin pubblicato il 03 Marzo 2009, 09:41
però! non sembra niente male...
Commento # 4 di: tommy781 pubblicato il 03 Marzo 2009, 09:52
se la qualità dell'immagine è alta può costare anche 600 euro che varrebbe la pena prenderla vista la lunghezza focale forse alla sony hanno capito che le reflex sono più uno sfizio e che la gente poi non investe in ottiche (vera fonte di reddito) e quindi è meglio dare una bridge ad alte prestazioni ed incassare subito una cifra adeguata. brava sony.
Commento # 5 di: Xile pubblicato il 03 Marzo 2009, 11:31
Uhm, molto interessante!!!
Commento # 6 di: Scezzy pubblicato il 03 Marzo 2009, 12:35
Inutile analizzare svariati aspetti che potrebbero essere anche interessanti:

Se il sensore è davvero un (penoso) 1/2.4", con 500$ di spesa, indipendentemente da quanti MP sara' è UNA PORCHERIA !
Commento # 7 di: terzaghi pubblicato il 03 Marzo 2009, 13:00
Con un sensore così piccolo, non sarà mai a livello di una reflex è una questione di fisica, sicuramente molte persone che acquistano delle reflex non sono capaci di usare una reflex.
Ricordatevi che bridge fuori produzione come la fuji s6500 sono ancora il riferimento di questo settore
Commento # 8 di: +Benito+ pubblicato il 03 Marzo 2009, 13:50
non credo che il sensore sia così uno svantaggio per questa macchina. Non va paragonata con macchine che per fare quello che fa questa costano 2-3000€ tra ottiche e corpo.
Costa il doppio di una compatta, offre teoricamente un'ottima escursione, bisognerà vedere otticamente come si comporta, se veramente hanno avuto pensate intelligenti sul sensore in molte situazioni non farà rimpiangere un sensore più grande. La sovrapposizione di più scatti per ridurre il guadagno sul singolo scatto è geniale, anche se va bene con soggetti statici, e ugualmente la funzione panoramica on the fly in quella modalità mi fa molto gola visto che fare grandi panorami in postproduzione spesso non è banale.
Commento # 9 di: Jena73 pubblicato il 03 Marzo 2009, 14:01
Originariamente inviato da: Scezzy
Inutile analizzare svariati aspetti che potrebbero essere anche interessanti:

Se il sensore è davvero un (penoso) 1/2.4", con 500$ di spesa, indipendentemente da quanti MP sara' è UNA PORCHERIA !


parole sante
Commento # 10 di: marchigiano pubblicato il 03 Marzo 2009, 14:07
Originariamente inviato da: Scezzy
Inutile analizzare svariati aspetti che potrebbero essere anche interessanti:

Se il sensore è davvero un (penoso) 1/2.4", con 500$ di spesa, indipendentemente da quanti MP sara' è UNA PORCHERIA !


l'hai letto su dpreview immagino, si sono sbagliati, il sensore è 1/2.3" e il pixel pitch 1.75um

il rapporto S/N è di circa 19db a iso1600 contro i 17 di un ccd medio
a iso100 è circa 32 contro 33 di un ccd

come tutti i cmos è adatto alle riprese ad alta velocità, arriva a 1000fps a 1152x90 9bit o 120fps a 1152x864 10bit (e svariate vie di mezzo ovviamente)

dovrebbe essere lo stesso montato sulla ricoh CX1
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor