Sony Alpha A200: ecco la terza reflex

Sony Alpha A200: ecco la terza reflex

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Sony aggiorna il modello con cui è entrata nel segmento delle reflex digitali presetando al CES di Las Vegas la Sony Alpha A200. Sensore CCD da 10.2 megapixel e diversi piccoli aggiustamenti al progetto”

Sony non ha atteso il PMA, ma ha presentato già ieri al CES di Las Vegas l'evoluzione della sua prima reflex la Alpha A100. La Sony Alpha A200 apporta alcuni miglioramenti al progetto, senza però stravolgerne la filosofia.

Ad esempio, rispetto al cambio radicale che ha caratterizzato la Sony Alpha A700, dedicata a un pubblico più esigente la A200 torna alla tecnologia CCD, utilizzando un sensore da 10,2 megapixel in formato APS (23.6 x 15.8 mm), con meccanismo per la stabilizzazione degli scatti che utilizza le vibrazioni ultrasoniche anche per la pulizia della superficie dell'elemento sensibile dalla polvere.

Aumentano, rispetto alla A100, le dimensioni del monitor che, come riporta Digital Photography Review, passano a 2,7 pollici di diagonale. Il corpo macchina dovrebbe essere più compatto e leggero del modello precedente e dovrebbe vedere l'aggiunta di alcuni comandi per una maggiore semplicità d'uso.

Il comunicato stampa parla di un autofocus più veloce di 1,7 volte rispetto al modello precedente, con miglioramenti anche al fuoco predittivo. Mutuata dal modello superiore Alpha 700 la gestione delle immagini del processore Bionz, che opera una riduzione del rumore sui dati RAW prima della conversione in JPEG.

La gamma delle sensibilità ISO si estende da 100 a 3200 ISO. La memorizzazione delle immagini è affidata a schede di memoria CompactFlash. Il prezzo del kit con l'obiettivo base 18-70 mm dovrebbe costare circa $700 mentre la versione con due lenti (aggiunge il 75-300mm) dovrebbe richiedere un esborso di circa 200 dollari maggiore.


Commenti (35)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: MiKeLezZ pubblicato il 07 Gennaio 2008, 14:07
Una domanda, ho visto proprio su dpreview la recensione della Nikon D50 (lo so, vecchiotta), e i sample croppati li ho messi a confronto con quelli delle compattine che si trovano ora.
Il risultato è che l'immagine Nikon appare poco nitida, e non molto dissimile...
Ora, qualcuno mi sa dire quindi il pregio di queste reflex ? Non è retorica.
Commento # 2 di: Paganetor pubblicato il 07 Gennaio 2008, 14:08
"Mutuata dal modello superiore Alpha 700 la gestione delle immagini del processore Bionz, che opera una riduzione del rumore sui dati RAW prima della conversione in JPEG. "

queste cose mi preoccupano sempre: è una funzione escludibile? Se no, significa che le immagini che escono dal sensore sono un po' troppo rumorose...

per il resto, bella macchinetta! è la concorrente della 400D Canon, giusto? perchè il prezzo (e le funzioni) sono bene o male quelle...
Commento # 3 di: Paganetor pubblicato il 07 Gennaio 2008, 14:10
Mikelezz, ho guardato adesso: non mi sembrano così poco definite... a quali foto ti riferisci?

PS: forse siamo un po' OT qui, nel caso apri una discussione in "Fotografia digitale" sul forum
Commento # 4 di: MiKeLezZ pubblicato il 07 Gennaio 2008, 14:19
Originariamente inviato da: Paganetor
Mikelezz, ho guardato adesso: non mi sembrano così poco definite... a quali foto ti riferisci?

PS: forse siamo un po' OT qui, nel caso apri una discussione in "Fotografia digitale" sul forum

La studio scene

900$
http://a.img-dpreview.com/reviews/N...d50_iso0200.JPG

300$
http://a.img-dpreview.com/reviews/c...sx100_iso80.JPG

L'etichetta del Martini è forse l'esempio più eclatante
Commento # 5 di: edivad82 pubblicato il 07 Gennaio 2008, 14:24
Originariamente inviato da: Paganetor
"Mutuata dal modello superiore Alpha 700 la gestione delle immagini del processore Bionz, che opera una riduzione del rumore sui dati RAW prima della conversione in JPEG. "

queste cose mi preoccupano sempre: è una funzione escludibile? Se no, significa che le immagini che escono dal sensore sono un po' troppo rumorose...

per il resto, bella macchinetta! è la concorrente della 400D Canon, giusto? perchè il prezzo (e le funzioni) sono bene o male quelle...


se è come la A700 il NR lavora da 1600 iso in su...e purtroppo non si può disattivare...solo low, normal e high come impostazioni cmq si spera in un firmware che proponga anche l'off
Commento # 6 di: Willy_Pinguino pubblicato il 07 Gennaio 2008, 14:26
ma che obbiettivi montano queste camere??

si lo so sono particolarmente pigro e non ho fatto nessuna ricerca per darmi una risposta... solo volevo sottolineare che come per le macchine a pellicola, le funzioni aggiuntive servono a poco .. ci sono 4 fattori che contano nella qualità di una foto, 3 sotto il controllo del fotografo e una no...

sotto il controllo del fotografo ci sono :
qualità della pellicola (o del sensore)
qualità del soggetto
QUALITà DELLE OTTICHE

per questo mi chiedo che ottiche può montare la sony, costruire un'ottica è sopratutto questione di competenza e di ricerca, dubito che sony abbia investito in una sezione di ricerca su questo argomento...

ovviamente il quarto punto è la qualità del fotografo, ma per definizione... o ci sei o ci fai... (e detto per inciso, se ci fai, allora fatti pure le pippine mentali su tutta la tecnologia che vuoi... alla fine le foto con una eos1markIII o con che altro so io varranno come quelle fatte con una ixus - solo per restare in casa canon e evitare confronti intermarca)
Commento # 7 di: Ramolaccio pubblicato il 07 Gennaio 2008, 14:34
@Mikelezz

(scusa se non ho messo tutte le maiuscole!)
L'effetto che dici tu è dovuto alla minore profondità di campo delle Reflex rispetto alle compatte. Il soggetto messo a fuoco è la bottoglia Bayleys. Poi la reflex avendo minor profondità di campo (ed in questo caso essendo stata poco diaframmata probabilmente) sfoca maggiormete tutto quello che non è sul piano di fuoco.
Se guardì, infatti nella compatta si nota ancora la granulosità dello sfondo (che è ancora a fuoco) mentre nella reflex è completamente fuori fuoco.
Il vantaggio è che con la reflex se vuoi riesci ad isolare meglio il soggetto dallo sfondo (ottimo nei ritratti).
Se avessi voluto mettere a fuoco lo sfondo con la reflex, bisognava diaframmare di più.
Ultimo... dove è fuoco la reflex ha appena poco meno rumore... la vera differenza avresti potuto vederla ad iso superiori.
Io che spesso pratico (per passione) fotografia naturalistica lavoro frequentemente a 400 ISO. Nelle reflex l'immagine è ancora perfetta, nelle compatte inizia (generalmente) a non esserlo più.
Spero di essere stato di aiuto.
Commento # 8 di: edivad82 pubblicato il 07 Gennaio 2008, 14:34
Originariamente inviato da: Willy_Pinguino
per questo mi chiedo che ottiche può montare la sony, costruire un'ottica è sopratutto questione di competenza e di ricerca, dubito che sony abbia investito in una sezione di ricerca su questo argomento...


sony ha attacco minolta (visto che se l'è comprata)...quindi tutte le vecchie minolta (serie G e non), le zeiss e le nuove sony (serie G e non)...dici poco...

Originariamente inviato da: Willy_Pinguino


ovviamente il quarto punto è la qualità del fotografo, ma per definizione... o ci sei o ci fai... (e detto per inciso, se ci fai, allora fatti pure le pippine mentali su tutta la tecnologia che vuoi... alla fine le foto con una eos1markIII o con che altro so io varranno come quelle fatte con una ixus - solo per restare in casa canon e evitare confronti intermarca)


l'importante è crederci uno sputo di sensore di una compatta contro quello di una reflex...c'è un abisso in mezzo
Commento # 9 di: Paganetor pubblicato il 07 Gennaio 2008, 14:42
@Mikelezz

ho visto le foto, ha ragione Romolaccio. con sensori più piccoli (e focali più corte) le compatte hanno una profondità di campo maggiore. Non è questione di risoluzione, una compatta che scatti a f3.5 darà una maggiore profondità di campo di una reflex APS-C sempre a f3.5 ("peggio" ancora con una full frame ). L'alternativa è scattare con diaframmi più chiusi (o focali più corte)

Commento # 10 di: Ramolaccio pubblicato il 07 Gennaio 2008, 14:44
@Willi_Pinguino

Io ho conosciuto un tipo che diceva che alla fine quello che conta è "il manico". Il saperci fare insomma, il fotografo in analisi.
Poi mi ha fatto vedere la sua stumentazione (faceva foto naturalistica): Nikon D2x da 12 megapixel + ottiche varie tra cui pure il 500 e non ricordo se un 600!
Ci vorrà pure il manico... ma alla fine anche l'attrezzatura ti da' delle belle possibilità!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor