Sigma: ecco i nuovi 50mm F1.4 DG HSM e 18-200mm F3.5-6.3 DC Macro OS HSM

Sigma: ecco i nuovi 50mm F1.4 DG HSM e 18-200mm F3.5-6.3 DC Macro OS HSM

di Alessandro Bordin, pubblicata il

“Novità anche per Sigma all'International CES di Las Vegas, con la presentazione di un'ottica fissa molto luminosa, 50mm e apertura f/1.4, e la versione aggiornata del tuttofare 18-200mm f/3.5-6.3 stabilizzato”

Un'ottica tuttofare e un fisso di pregio: ecco le novità di Sigma presentate nel corso dell'International CES di Las Vegas, andando ad espandere il proprio listino con prodotti di sicuro interesse per gli appassionati. Iniziamo a parlare del tuttofare, nato per il formato APS-C o affini: Sigma 18-200mm F3.5-6.3 DC Macro OS HSM è di fatto una riedizione del modello già presente in listino, ma con sostanziali modifiche non certo evidenziate dalla sigla, visto che i valori nominali di lunghezza focale e apertura sono i medesimi.

La nuova ottica (realizzata con attacchi Sigma, Canon, Nikon, Sony e Pentax) è decisamente più leggera ed è anche fisicamente più "magra": il vecchio modello aveva un diametro di 75,3mm, mentre la nuova versione va a limare 4,6mm, portando quindi il diametro complessivo a 70,7mm (quello per i filtri è di 62mm). Anche le prestazioni sono decisamente migliori, stando ovviamente a quanto dichiarato da Sigma: non parliamo solo di qualità dell'immagine ma soprattutto di velocità nella messa a fuoco, dove il vecchio modello mostrava qualche limite.

Non si tratta delle uniche novità, poiché troviamo anche funzionalità Macro (i puristi non prendano alla lettera la dicitura, chiamiamolo simil-macro ok). La distanza minima di messa a fuoco è scesa fino a 39mm che, al netto del corpo macchina e dell'obiettivo stesso, permette di scattare fotografie già da circa 15cm dalla lente. Un risultato notevole per il tipo di ottica, che permette di ampliare le già vaste potenzialità in termini di versatilità.

Di un livello superiore è invece l'ottica fissa 50mm F1.4 DG HSM ART, pensata come per abbinamenti con corpi macchina Sigma, Canon, Nikon o Sony. 13 elementi in 8 gruppi vanno a comporre il gruppo ottico, pensato soprattutto per il ritratto e per la fotografia artistica in genere, grazie alle potenzialità offerte dalla generosa apertura. Formato da 9 lamelle, il diaframma può infatti aprirsi fino a f/1.4, garantendo un'ottima luminosità e un notevole effetto bokeh. Il diametro dei filtri compatibili è di 77mm. Non è attualmente possibile azzardare  un prezzo per l'Europa e per l'Italia, ma sappiamo che il tuttofare verrà venduto in USA a 399.00 Dollari, niente male per questo tipo di obiettivo, ovviamente stabilizzato.


Commenti (13)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: piani pubblicato il 09 Gennaio 2014, 09:34
Il nuovo Sigma 50 presentato, non è quello in foto, ottimo ma già in catalogo da diversi anni.
Il nuovo 50mm appartiene alla serie Art ed è questo qui linkato:
http://www.sigmaphoto.com/product/5...k=jan-m-02-50mm
Commento # 2 di: frankie pubblicato il 09 Gennaio 2014, 09:58
Il nuovo 50mm, rispetto al vecchio ha un grosso cambiamento, la geometria dell'ottica. A quanto mi torna non è più un doppio gauss, ma un retrofocus. Come il recente Zeiss.

Che ad alti livelli i retrofocus siano otticamente migliori dei gauss iperluminosi?
Ad esempio il canon 50 f1.0 è noto per non essere un mostro di nitidezza, ma il noctilux 50-0.95 e il nokton 25-0.95 sono comunque doppi gauss. Forse il problema è legato anche al tiraggio, in cui il gauss ha dei limiti (relativi).
Commento # 3 di: tuttodigitale pubblicato il 09 Gennaio 2014, 10:07
ma è possibile curare un poco di più questa sezione del sito?
Vi sembra possibile che quello in foto sia il 50mm 1,4 ART?
E' da un anno e mezzo che Sigma ha abbandonato il rivestimento EX in favore del metallo.
Costava troppo riportare il rapporto di ingrandimento del 18-200?
Commento # 4 di: SuperMariano81 pubblicato il 09 Gennaio 2014, 10:09
il sigma in foto è quello "vecchio" (2008) ottica in ogni caso davvero ottima. specie le copie buone (ne ho avuta una ed era perfetta a TA).
Qui alcuni miei scatti con il sigma

Il nuovo 50 1.4 è serie Art e dubito venga proposto a quel prezzo, stesse dimensioni ma un po' più leggero della versione "non art".
La versione nuova è compatibile con la basetta sigma per la microregolazione delle lenti (acquistabile a parte) e, se assomiglia al cugino 35 1.4 Art molto probabilmente sarà un "best buy".

@frankie: la nitidezza non è tutto in una foto, anzi
Commento # 5 di: tuttodigitale pubblicato il 09 Gennaio 2014, 10:23
Originariamente inviato da: frankie
Il nuovo 50mm, rispetto al vecchio ha un grosso cambiamento, la geometria dell'ottica. A quanto mi torna non è più un doppio gauss, ma un retrofocus. Come il recente Zeiss.

Che ad alti livelli i retrofocus siano otticamente migliori dei gauss iperluminosi?
Ad esempio il canon 50 f1.0 è noto per non essere un mostro di nitidezza, ma il noctilux 50-0.95 e il nokton 25-0.95 sono comunque doppi gauss. Forse il problema è legato anche al tiraggio, in cui il gauss ha dei limiti (relativi).

L'unico vantaggio che vedo nell'adozione di uno schema retrofocus è la resa dei bordi,che dovrebbe essere superiore sui sensori.
Sono comunque propenso a credere che il motivo è da ricercare nel tiraggio della baionetta F.
il 50mm è un ottica ritenuta facile, eppure il nuovo Sigma ha la bellezza di 13 lenti contro le 8 del predecessore e le 9 del Nikon 58mm AF-s. Dai dati di targa sembra un ottica con la quale Sigma vuole competere sul piano qualitativo con normali da 1500 euro.
Commento # 6 di: Marko#88 pubblicato il 09 Gennaio 2014, 10:52
Il nuovo è quello lungo 10cm? Sticazzi, comodo un cinquantino lungo 10 cm e coi filtri da 77mm
MA a nessuno interessa girare compatto e leggero? Mi sento quasi un idiota a pensarla così
Commento # 7 di: SuperMariano81 pubblicato il 09 Gennaio 2014, 10:55
Originariamente inviato da: Marko#88
Il nuovo è quello lungo 10cm? Sticazzi, comodo un cinquantino lungo 10 cm e coi filtri da 77mm
MA a nessuno interessa girare compatto e leggero? Mi sento quasi un idiota a pensarla così


Idiota o no dipende dalle esigenze, c'è chi gira con tutto il corredo, chi fa uscite con un ottica sola (massimo due), chi ha venduto tutto per passare alle moderne ML sinonimo di leggerezza a basso contenuto di grassi idrogenati....

Insomma, non è questione di idiozie o meno ma di vere e proprie esigenze personali
Commento # 8 di: Davis5 pubblicato il 09 Gennaio 2014, 11:20
il 50 ART non e' quello della foto... e' grande per 4 volte ed e' molto piu' ingombrante...

chi compra una D800 ha gia' una macchina chiatta, pesante ed ingobrante, non e' un problema girare come giro adesso con il 35art, per tutti gli altri ci sono le compatte o i cellulari...
Commento # 9 di: opelio pubblicato il 09 Gennaio 2014, 13:23
Cara redazione, visto che avete scritto, tanto per cambiare, una cosa totalmente sbagliata, non vi viene in mente di cambiarla?
Ma non avete un minimo di decenza? Almeno 4 persone vi hanno segnalato che avete inserito foto e sigla sbagliata del nuovo 50mm e allora mettetevi li è cambiate il contenuto.
Poi speriamo in una Legge che metta a posto questo immondezzaio 2.0.
Commento # 10 di: Notturnia pubblicato il 10 Gennaio 2014, 09:52
Ovviamente stabilizzato ? Il 50 ?..

Comunque gran bel vetro.. Ma non so se cambierei il mio canon F1.4 .. Aspetterò di vedere qualche foto e info sulla capacità di AF con scarsa luce..
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor