Pentax K20D e K200D: le prime impressioni

Pentax K20D e K200D: le prime impressioni

di Alessandro Bordin, pubblicata il

“Ecco, in un video, le nostre prime impressioni nell'impugnare le nuove reflex di casa Pentax. La K20D si affida alla tecnologia CMOS e alla funzione Live-View per sfidare ad armi pari le concorrenti”

Funzioni all’avanguardia, utilizzo semplificato ed intuitivo, costo contenuto: questo il biglietto da visita della nuova reflex ad ottiche intercambiabili Pentax K200D, presentata a Dubai in occasione della conferenza stampa internazionale, e che noi abbiamo potuto maneggiare nell'evento stampa prima dell'apertura del PMA 2008, a Las Vegas.

La K200D è progettata per essere utilizzata da un pubblico ampio, principianti della fotografia digitale compresi. Tra le funzioni interessanti troviamo il sistema antivibrazioni Shake Reduction e il autofocus SAFOX VIII dotato di 11 sensori AF.

Tra le funzioni che strizzano l'occhio ai neofiti del mondo reflex la modalità Auto Picture sviluppata da Pentax che consente di utilizzare la nuova reflex con la semplicità di una compatta.

Il sensore è un CCD di 23,5mm x 15,7mm di circa 10,2 megapixel effettivi di risoluzione, ed è accoppiato al processore PRIME, offrendo sensibilità da 100 a 1600 ISO. La memorizzazione è affidata a schede di memoria SD/SDHC. Il mirino si affida a un pentaspecchio e si caratterizza per il 96% di copertura.

Tra le altre caratteristiche troviamo Sistema Dust Removal basato sullo spostamento del sensore immagine e trattamento SP, con verifica Dust Alert. Prezzo al pubblico del kit con obiettivo 18-55 ammonterà a € 799,00 IVA inclusa.

La sorella maggiore, la K20D, come sempre, punta a sfidare in campo aperto le altre reflex della fascia più elevata. Tra le caratteristiche che la mettono in diretta concorrenza con le ultime proposte degli altri produttori giapponesi troviamo l'adozione di un sensore CMOS da 14,6 megapixel, con funzionalità Live-View e messa a fuoco disponibile anche senza l'abbassamento dello specchio.


Il Live-View della Pentax K20D

Le immagini sono visualizzabili sul display da 2,7" posto sul retro della fotocamera. Anche la K20D adotta il sistema Dust Reduction, l'autofocus TTL phase-matching 11 point wide (SAFOX VIII) e il sistema 'sensor shift Shake Reduction'.

In questo caso il mirino utilizza un pentaprisma e offre una copertura pari al 95%. La sensibilità ISO si espande tra 100 e 6400. Tra le altre funzioni troviamo l'Expanded Dynamic Range, che permette di ottenere foto migliori nelle condizioni di alto contrasto.

Le due fotocamere una volta impugnate danno le giuste sensazioni, considerando il pubblico a cui si indirizzano. La K200D è più leggera e offre comandi semplificati, mentre la K200D dispone di molti più tasti diretti e denuncia un peso più abituale per la categoria. La costruzione delle due reflex è a prova di spruzzi e polvere grazie a una serie di guarnizioni che proteggono i differenti componenti delle fotocamere, pulsante di scatto e comandi inclusi.

[HWUVIDEO="64"]PENTAX K20D e K200D[/HWUVIDEO]

Oltre alle due nuove reflex Pentax ha presentato 5 nuovi obiettivi:

  • PENTAX DA* 200mm f/2.8 ED (IF) SDM - $1099.95
  • PENTAX DA* 300mm f/4 ED (IF) SDM - $1299.95
  • PENTAX DA 55-300mm f/4-5.8 ED - $399.95
  • PENTAX DA 35mm f/2.8 Macro Limited - $599.95
  • PENTAX DA 18-55mm f/3.5-5.6 AL II kit lens della PENTAX K200D (valore $199.95).

Commenti (31)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: R.Raskolnikov pubblicato il 31 Gennaio 2008, 11:35
Un articolo un po' striminzito...vabbè.
Qualcuno mi puo' spiegare una cosa? Quando si parla di 35mm s'intende per il 24x36? Se fosse così sarebbe un 50mm su APS. Altrimenti se s'intende 35mm per APS, sarebbe un 28mm su pellicola?
Nel secondo caso, i grandangolari per APS si possono montare su reflex+pellicola? E così facendo sarebbero dei super-grandangolari, giusto?
Commento # 2 di: merced pubblicato il 31 Gennaio 2008, 11:52
Nella video recensione viene detto che il sensore della k20d è un cmos da 16,6 megapixel mentre sarebbe un 14,6 megapixel come già scritto in recensione.
Commento # 3 di: moon182 pubblicato il 31 Gennaio 2008, 11:57
Secondo me tutti quei tasti in alto a dx non rendono facile la vita al fotografo...

Altrimenti bisogna amputarsi il pollice ed il problema sparisce...
Commento # 4 di: gerasimone pubblicato il 31 Gennaio 2008, 12:05
gli obiettivi si intendono per 35mm, quindi per aps-c devi moltiplicarli per 1.6.
Commento # 5 di: gerasimone pubblicato il 31 Gennaio 2008, 12:13
scusate doppio post
Commento # 6 di: R.Raskolnikov pubblicato il 31 Gennaio 2008, 12:13
@ gerasimone

Ok, quindi quel 35mm è un 50mm su APS-C ed un medio-grandangolo su 24x36? Ma il fattore di moltiplicazione è 1.6 o 1.5? Pensavo il secondo.
Commento # 7 di: gerasimone pubblicato il 31 Gennaio 2008, 12:15
credo dipenda un po' anche dalla casa produttrice e dal modello, so per certo che per la canon 400d è 1.6, forse non tutti hanno lo stesso identico formato di sensore
Commento # 8 di: soalle pubblicato il 31 Gennaio 2008, 15:27
Originariamente inviato da: R.Raskolnikov
@ gerasimone

Ok, quindi quel 35mm è un 50mm su APS-C ed un medio-grandangolo su 24x36? Ma il fattore di moltiplicazione è 1.6 o 1.5? Pensavo il secondo.


Il fattore di moltiplicazione per le Pentax è 1.53 e in generale dipende dalla casa.

Gli obiettivi sono da considerarsi solo per APS-C.
In generale le sigle significano:

FA: full frame (24x36)
DA: APS-C
DA*: APS-C con resistenza a spruzzi e polvere (weather sealing)
DFA: sia per APS-C che per full frame

Le lenti indicate nell'articolo sono tutte DA per cui se le monti su una full frame avrai sicuramente del vignetting (l'immagine rimane chiara solo al centro dell'immagine e sfuma sullo scuro verso i bordi)

Molto importante da ricordare è che il CMOS della k20d è stato sviluppato in collaborazione con Samsung e sembra abbia i sensori a livello di pixel della stessa dimensione di un sensere da 12MP tradizionale (Canon, Nikon, Sony). Hanno di fatto diminuito la distanza tra i pixel mantenendo i pixel della stessa dimensione. Quindi promette alta quantità di dettagli ma con rumore relativamente basso...
Commento # 9 di: soalle pubblicato il 31 Gennaio 2008, 17:02
dimenticavo... le lenti FA possono chiaramente essere anche utilizzate in DSLR APS-C
Commento # 10 di: R.Raskolnikov pubblicato il 31 Gennaio 2008, 19:29
Grazie per la risposta soalle :-)

P.S.: Sospettavo ci fosse una vignettatura da paura a montarli su una 24x36mm...anche se speravo di no.

P.PS.: Che significa DSRL? Le lenti FA le monterò presto sulla K20 (che sarà la mia prima macchina digitale) ed il mio 300mm diventerà un 480mm! Mamma mia...alla faccia dei catadiottrici 500mm f/8!
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor