Panasonic DMC - GF1: la più compatta tra le micro quattro terzi

Panasonic DMC - GF1: la più compatta tra le micro quattro terzi

di Matteo Cervo, pubblicata il

“Volumi ridotti del 35% e peso inferiore del 26% rispetto ai modelli precedenti arriva il terzo modello della serie G”

Panasonic presenta ufficialmente il terzo modello di fotocamera del comparto micro quattro terzi, la Panasonic DMC - GF1. La prima caratteristica che salta all'occhio è la riduzione di pesi e volumi rispetto ai modelli precedenti che avvicinano molto la GF1 alla Olympus Pen. Anche il design che riprende linee retrò del dorso macchina favorisce questa sensazione.

Nel concreto troviamo un flash integrato a scomparsa che riempie il gap generato dall'assenza di illuminatore. Grazie all'assenza dello specchio tipica del consorzio Micro Quattro Terzi è stato possibili ridurre il tiraggio a 20 mm, garantendo una compattezza del corpo che si ripercuote su tutte le dimensioni.

Corpo compatto non significa riduzione di funzionalità, basti pensare che il dorso della fotocamera è equipaggiato con un display lcd da 3" e 460.000 punti, la frequenza di refresh è di 60 fps garantendo così una inquadratura nitida ed utile nelle riprese live view sia fotografiche che video.

All'interno del corpo macchina troviamo infatti un sensore Live CMOS 4/3" da 12,1 Mp, la lettura dati avviene su quattro canali separati che vengono processati dal nuovo processore LSI Venus Engine HD. Il video Full HD a 60 fps è supportato per ottenere registrazioni di qualità unite al fatto che la messa a fuoco a contrasto della GF1 è tra le più veloci della categoria e può essere utilizzata in maniera live durante le riprese.

Il contenimento del rumore viene effettuato dividendo la il segnale nelle sue componenti di luminanza e crominanza per poter lavorare le due parti in maniera separata. Il sistema di eliminazione della polvere avviene tramite vibrazione supersonica del filtro anteposto al sensore.

Dal punto di vista degli algoritmi di gestione dell'immagine è stata studiata una nuova interfaccia utente che permette di accedere a diverse funzioni relative alla gestione colore tramite filtri fotografici e di simulazione di pellicola. Il programma di ripresa iAuto consente di scattare preoccupandosi solo dell'inquadratura, le impostazioni di scatto verranno scelte dalla macchina per garantire migliore resa esposimetrica e di profilo colore.

La funzionalità Live view non risulta utile solo nella fase di scelta dell'inquadratura ma permette di verificare in tempo reale come influiranno i parametri di apertura e otturazione sul risultato finale della fotografia. Completano il quadro l'algoritmo Face Recognition e la stabilizzazione di immagine Mega O.I.S. oltre che le connettività USB 2.0 e HDMI. Al momento non sono disponibili informazioni dettagliate per quanto riguarda prezzo e disponibilità per il mercato italiano.


Commenti (20)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Persio pubblicato il 03 Settembre 2009, 14:11
caruccia!
Commento # 2 di: zaltiboy pubblicato il 03 Settembre 2009, 14:11
Bene, ora attendiamo anche l'arrivo di Samsung con la sua serie NX sperando che maggior concorrenza porti riduzioni dei prezzi di questi gioiellini...
Commento # 3 di: quiete pubblicato il 03 Settembre 2009, 14:18
caruccia e caretta
Commento # 4 di: zaltiboy pubblicato il 03 Settembre 2009, 14:20
Nei negozi a partire da fine ottobre 2009, la Panasonic GF1 avrà un prezzo di circa 600 euro per il solo corpo macchina, di circa 800 euro per il kit macchina-zoom standard 14-45mm e di circa 900 euro per il kit con il pancake 20mm.

Notizie ufficiose...
Commento # 5 di: tommy781 pubblicato il 03 Settembre 2009, 14:22
costa il giusto, non diciamo subito fesserie, se poi la qualità dell'immagine sarà almeno pari a quella della pen olympus allora la scelta sarà ardua, la pen infatti ha fatto un balzo in avanti nel contenimento del rumore notevole per lo standard 4:3 ma monta il nuovo processore olympus, questa ha un'altro processore ed altri algoritmi di riduzione. ottima anche la tabella di marcia per le ottiche fisse e poco ingombranti, tra qualche mese sarà il momento di fare il passaggio da 4:3 standard a micro 4:3 per chi come me vuole la compattezza.
Commento # 6 di: demon77 pubblicato il 03 Settembre 2009, 14:24
Passi pure questa che praticamente ha le dimensioni di una compatta anche se costa..
ma per me ste micro quattro terzi sono una gran ca**ta!!

Tra soldi e ingombro alla fine conviene di gran lunga una reflex!
Commento # 7 di: marchigiano pubblicato il 03 Settembre 2009, 14:31
Originariamente inviato da: demon77
Passi pure questa che praticamente ha le dimensioni di una compatta anche se costa..


no no... è molto più grossa di una compatta purtroppo
Commento # 8 di: zaltiboy pubblicato il 03 Settembre 2009, 14:36
Sia Panasonic che Olympus hanno, per l'occasione, lanciato un nuovo processore. La differenza è che questa ha il flash integrato, mentre l'altra ha lo zoom retrattile.
Commento # 9 di: 3NR1C0 pubblicato il 03 Settembre 2009, 14:38
A me questa fascia di fotocamere non dispiace affatto, riuscire a far foto decenti senza avere l'ingombro delle reflex "tradizionali" non è cosa da poco.
Commento # 10 di: zaltiboy pubblicato il 03 Settembre 2009, 14:43
Però è appena uscita la Canon S90 che promette molto... non è feflex, ma è compatta!!! Ah, il solito dilemma della botte piena e la moglie ubriaca...:-)
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor