Panasonic adotta il Micro Quattro Terzi anche su una videocamera

Panasonic adotta il Micro Quattro Terzi anche su una videocamera

di Roberto Colombo, pubblicata il

“Panasonic ha annunciato una videocamera basata su formato Micro Quattro Terzi, in grado di registrare in alta definizione sfruttando le ottiche fotografiche della famiglia di ibride EVIL”

Ieri parlavamo dell'ormai caduta barriera tra il mondo dei video e della fotografia, con le reflex digitali di ultima generazione a porsi da ponte tra i due mondi. Le ibride EVIL vogliono anch'esse fare la loro parte in questo particolare momento storico. In particolare Panasonic, primo marchio ad arrivare sul mercato con una fotocamera Micro Quattro Terzi e molto attivo e riconosciuto in ambito video, ha deciso di mettere il suo primo mattone alla costruzione della completa integrazione tra i due mondi.

Con la sua AG-AF101, prevista in arrivo per la fine del 2010, Panasonic ha adottato il formato Micro Quattro Terzi anche su una videocamera, rendendola quindi compatibile con il crescente parco ottiche dedicate a questo formato. Il sensore in formato 4/3", definito 16:9 MOS, permette di registrare in diversi formati:  1080/60i, 50i, 30p, 25p e 24p (nativo) and 720/60p, 50p, 30p, 25p e 24p (nativo) in modalità AVCHD-PH mode a 24Mbps di massimo.

 La videocamera promette massimo contenimento dell'aliasing e integra filtri ND.  Le connessioni sono quelle standard del mondo professionale HD-SDI out, HDMI, time code recording, microfono stereo integrato e USB 2.0. Inoltre AF101 mette a disposizione due entrate XLR con Phantom Power +48V, due canali di registrazione audio 48-kHz/16-bit e supporta  LPCM/Dolby-AC3. La memorizzazione dei filamti può avvenire su schede SDHC, ma è supportato anche il recente formato SDXC.


Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: marchigiano pubblicato il 16 Aprile 2010, 13:43
stupenda, maaaa.... 5000 euro basteranno?
Commento # 2 di: the_joe pubblicato il 16 Aprile 2010, 14:04
Sinceramente mi aspettavo una mossa simile da Canon visto il successo della 5DmkII e non è detto che non lo faccia, del resto è oramai una certezza che ci sarà sempre più convergenza fra foto e video e chissà che un giorno non saranno un tutt'uno?

Bella veramente questa videocamera.
Commento # 3 di: lucaf pubblicato il 16 Aprile 2010, 15:37
Pare costerà 6000 dollari.
Comunque vista la forma e l'utilizzo per cui è pensata più che di TELECAMERA parlerei di CINEPRESA.
Commento # 4 di: Mercuri0 pubblicato il 16 Aprile 2010, 19:15
All'uscita della GH1 c'era un tipo che si lamentava che non aveva l'ingresso microfonico XLR ( -.- )

O beh, l'hanno ascoltato.

Chissà se questa camera si possa considerare come il prodotto di punta del m4/3. Peccato che immagino ammesso faccia foto, le farebbe da schifo.

(Panasonic dovrebbe aver messo sul sensore un filtro aa molto forte per migliorare la qualità dei video)
Commento # 5 di: lucusta pubblicato il 16 Aprile 2010, 20:40
1080/60i... e' gia' nata castrata.

ne dovrebbero fare una con cross-over per il segnale un'altra cam (con un adeguato processore), cosi' si potrebbe avere una "economica" 3D.
Commento # 6 di: Mercuri0 pubblicato il 16 Aprile 2010, 22:24
Originariamente inviato da: lucusta
1080/60i... e' gia' nata castrata.


Buh, io sapevo che lo standard cinematografico (dei master cinematografica) è ancora a 24p, e lo sarà ancora per molto. Anche i Blue Ray mi sembra.

Forse i "60p" interessano più l'utenza consumer che si sa, solitamente ha più esigenze di quanto non ne abbia avute Cameron per girare il master di Avatar, che è 24p.

p.s. io sono un promotore di maggior fps per i film, sopratutto per il 3d, ma gli studios hanno cretinamente optato per la maggior risoluzione
Commento # 7 di: lucusta pubblicato il 17 Aprile 2010, 11:30
se fa' 1080i significa che processa al massimo 30 frame al secondo in alta definizione, (60 semiquadri) quindi rimane una macchina standard, pur essendo ad alta definizione e con ottiche piu' che decenti (per l'utenza consumer, e per il costo che ha), ma e' un po' riduttivo, oggi....
basterebbe che a 720 riuscisse a garantire i 120 frame (o i 60p in fullHD) per fare quello che ti ho indicato, ossia accoppiarne 2 ed usare il processore di una per produrre filmati homemade 3D... non serve per forza che lo faccia in fullHD, ma anche solo in HD, ed e' tutto nel processore di encoding, che in finale ha un costo relativamente basso, nell'insieme di questa macchina.
prendere un giocattolo del genere per 6000 euro, si, produrra' ottimi filmini semiprofessionali, ma avere la possibilita' di fare un semplice upgrade (un cavo, un'altra camera e un castelletto per montarle insieme), garantirebbe a questa macchina un decennio di sfruttabilita', anche se a bassa risoluzione, senno' gia' domani potrebbe uscire un clone concorrente che ha giusto una feature in piu'...

Cameron ha usato 2 camere standard ad altissima definizione, per le riprese, ma anche un complesso sistema di computer per l'acquisizione diretta real-time e il movimento delle camere stesse; si puo' fare anche con 2 di queste e un buon PC, ma e' ben diverso che fare riprese da un complesso che porti su una spalla e fa' tutto lui con relativa semplicita'...

a mio avviso e' nata castrata, e con poca fantasia, per 6000 euro, nel 2010.
Commento # 8 di: Mercuri0 pubblicato il 17 Aprile 2010, 12:34
Originariamente inviato da: lucusta
a mio avviso e' nata castrata, e con poca fantasia, per 6000 euro, nel 2010.

Io non mi sono mai interessato del settore, ma sui siti di appassionati video parlano del prezzo come rivoluzionario.
http://www.dvxuser.com/V6/showthread.php?t=206747

Mi linki camere con caratteristiche simili a prezzo paragonabile?
Commento # 9 di: Mercuri0 pubblicato il 17 Aprile 2010, 12:50
Originariamente inviato da: lucusta
Cameron ha usato 2 camere standard ad altissima definizione


Altissima definizione sono 8 megapixel, immagino, il furbissimo nuovo standard cinematografico (4k, 24fps), che aumenta la risoluzione ma ci tiene inchiodati a 24fps. (che per i film i 3d trovo insopportabile)
Commento # 10 di: marchigiano pubblicato il 17 Aprile 2010, 14:09
Originariamente inviato da: lucaf
Pare costerà 6000 dollari.
Comunque vista la forma e l'utilizzo per cui è pensata più che di TELECAMERA parlerei di CINEPRESA.


anche se col formato anamorfico bisognerà tagliare una marea di pixel...

Originariamente inviato da: Mercuri0
Forse i "60p" interessano più l'utenza consumer che si sa, solitamente ha più esigenze di quanto non ne abbia avute Cameron per girare il master di Avatar, che è 24p.


un momento... al cinema si usano i 24p ma sono il prodotto finale, in fase di registrazione possono usarne molti di più come anche la definizione, vedi le pellicole di kubrik che ancora oggi non mostrano limiti masterizzate in blueray
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor