PaintShop Pro 2018, più spazio alla personalizzazione dell'ambiente di lavoro

PaintShop Pro 2018, più spazio alla personalizzazione dell'ambiente di lavoro

di Carlo Pisani, pubblicata il

“Corel annuncia la disponibilità del nuovo PaintShop Pro 2018, nelle versioni base ed Ultimate, una suite di fotoritocco e progettazione grafica completa con una interfaccia utente riprogettata, maggiormente personalizzabile e di più facile utilizzo in abbinamento a schermi ad alta risoluzione, dispositivi touchscreen e tavolette grafiche”

Corel annuncia la disponibilità del nuovo PaintShop Pro 2018, nelle versioni base ed Ultimate: con questa nuova revisione Corel ha voluto offrire una suite di fotoritocco e progettazione grafica completa con una interfaccia utente riprogettata, maggiormente personalizzabile e di più facile utilizzo soprattutto se in abbinamento a schermi ad alta risoluzione, dispositivi touchscreen e tavolette grafiche.

“Che stiate cercando strumenti di fotoritocco professionale o che stiate muovendo i vostri primi passi nel mondo del photo editing, ciò di cui avete bisogno è un software che vi permetta di mettervi all'opera in un attimo e di essere immediatamente produttivi. PaintShop Pro consente di scegliere tra due interfacce uniche e offre inoltre la possibilità di personalizzarle per creare un ambiente di editing e progettazione unico e personale”, ha affermato Chris Pierce, Product Manager di Corel Photo.

“Con PaintShop Pro 2018, offriamo un'esperienza notevolmente più veloce, semplice e altamente creativa, ancor più accessibile e, ovviamente, senza sottoscrizione.”

Le principali novità che troviamo su entrambe le versioni possono essere riassunte brevemente:

  • Doppio ambiente di lavoro: due nuove aree di lavoro progettate per adattarsi al modo di lavorare dell’utente, una essenziale e una più completa per chi ha già dimestichezza con progettazione ed editing
  • Interfaccia semplificata con supporto a tablet e dispositivi touchscreen, nonché barre degli strumenti completamente personalizzabili: maggiore controllo sulle funzionalità e sulle personalizzazioni, anche per quanto riguarda le dimensioni delle icone consentono di lavorare più facilmente su touchscreen, dispositivi 2 in 1 e monitor a DPI elevato
  • Tempo di avvio ridotto e prestazioni più veloci: 50% più veloce rispetto alla versione precedente (X9)
  • Tavolozze di colori, pennelli e contenuti più creativi: 10 nuove tavolozze di colori, 30 nuovi pennelli, 30 nuovi gradienti, 30 nuove trame e 15 nuovi motivi

Con la versione Ultimate sono inclusi contenuti aggiuntivi fra cui: Painter® Essentials 5, Perfectly Clear 3 SE e AfterShot 3; disponibile anche un bundle denominato Photo Video, un pachetto di editing completo che unisce PaintShop Pro 2018 e VideoStudio Pro X10.

Tutte le versioni sono già disponibili al prezzo di vendita al dettaglio consigliato rispettivamente di 69,99 € per la versione base e di 89,99 € per quella Ultimate, il bundle Photo Video invecepuò essere acquistato al prezzo di 139,99 €; a breve sui nostri canali sarà disponibile una recensione più dettagliata di questo nuovo PaintShop Pro 2018, per il momento vi invitiamo a scaricare e provare la versione di prova gratuita di 30 giorni.


Commenti (6)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Aryan pubblicato il 14 Settembre 2017, 08:45
Lo usavo mille anni fa, che ricordi!
Commento # 2 di: cignox1 pubblicato il 14 Settembre 2017, 09:01
Ha ha ha! Mi hai tolto le parole di bocca! Anche a me tornano in mente tanti ricordi, sebbene devo dire che io usato Photopaint (che preferivo decisamente a Photoshop, almeno inizialmente). In un paio di occasioni ho anche provato PaintShop Pro, ma era il cugino povero degli altri 2 (aveva un bel set di filtri, peró.

Poi sono passato a Gimp e mai piú rivisto gli altri.

Peró anche solo leggere questa notizia ha riportato a galla vecchi ricordi :-)
Commento # 3 di: sintopatataelettronica pubblicato il 14 Settembre 2017, 09:23
Photopaint è stato, a cavallo tra la seconda metà degli anni '90 e l'inizio del 2000.. la cosa che più si avvicinasse a photoshop che sia mai esistita.

Nemmeno sapevo che esistesse ancora.. chissà se è diventato (come quasi tutto.. tranne Photoshop, che s'è salvato grazie al cielo) anche lui uno di quegli odiosi bloatware moderni che fanno miliardi di cose - quasi tutte inutili e che non ti servono ...e pure male - e peccano in tutto ciò per cui erano pensati in origine... e che di quei un tempo bei software conservano solo l'illustre nome.
Commento # 4 di: cignox1 pubblicato il 14 Settembre 2017, 10:15
@sintopatataelettronica Questo é PaintShop Pro, non Photopaint. Paintshop Pro é stato acquistato da Corel (chissá per quale motivo, poi, forse era il diretto concorrente?) che ora lo vende con il proprio marchio. IIRC Photopaint viene ancora venduto nel pacchetto Coreldraw.

Commento # 5 di: s-y pubblicato il 14 Settembre 2017, 10:46
si infatti, era tra i più famosi shareware dell'epoca
Commento # 6 di: sintopatataelettronica pubblicato il 14 Settembre 2017, 11:36
Originariamente inviato da: cignox1
@sintopatataelettronica Questo é PaintShop Pro, non Photopaint. Paintshop Pro é stato acquistato da Corel (chissá per quale motivo, poi, forse era il diretto concorrente?) che ora lo vende con il proprio marchio. IIRC Photopaint viene ancora venduto nel pacchetto Coreldraw.


Sìsì.. l'ho capito che l'articolo parla di PaintShop Pro (mai usato in vita mia).. è che il tuo nominare Photopaint m'ha ricordato quant'era buono quel software all'epoca.. l'unico, davvero, che s'avvicinasse a Photoshop, sia per facilità d'uso che come funzionalità avanzate (maschere, livelli)..
BenQ Monitor