Olympus presenta tre nuove rugged camera della serie Stylus Tough

Olympus presenta tre nuove rugged camera della serie Stylus Tough

di Michele Tarantini, pubblicata il

“Olympus ha rinnovato la gamma STYLUS TOUGH mostrando le tre nuove compatte “indistruttibili” TG-2, TG-830 e TG-630”

Nato per cercare di diversificare il target delle fotocamere compatte, il segmento dedicato alle cosiddette rugged camera si è col tempo guadagnato una posizione di riguardo nei listini di diversi produttori. Solamente ieri vi abbiamo mostrato le nuove Panasonic Lumix destinate agli utilizzi più estremi, che già oggi è il turno di altre tre rugged, le ultime nate in casa Olympus: STYLUS TOUGH TG-2, TG-830 e TG-630.

Il modello di punta della serie, STYLUS TOUGH TG-2 è resistente a cadute da oltre due metri d’altezza, pressioni fino a 100kg e temperature sino a -10°. Immancabile per una fotocamera di questo tipo il modulo GPS integrato, mentre meno scontata è la presenza di un manometro. Il sensore è un CMOS da 12 megapixel affiancato dal processore TruePic VI e da uno zoom 4x.

Olympus promette grandi prestazioni in condizioni di scarsa luminosità per poter sfruttare effettivamente la fotocamera fino ai 15 metri di profondità che la macchina può raggiungere. A costi inferiori si posizionano invece le due TG-830 e TG-630 che perdono rispettivamente il manometro la prima ed anche il GPS la seconda; inoltre l’impermeabilizzazione in questi casi è garantita fino ai 10 e 5 metri di profondità.

Tutte le nuove STYLUS TOUGH sono naturalmente in grado di registrare filmati in FullHD e godono della tecnologia d’elaborazione dell’immagine della casa denominata iHS. I prezzi, dichiarati per il momento solo per il mercato americano, sono di $379.99 per la STYLUS TOUGH TG-2, $279.99 per la TG-830 e $199.99 per la TG-630.


Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Chelidon pubblicato il 15 Gennaio 2013, 13:01
Sarà una mia impressione ma ultimamente sembra che nel segmento delle cosiddette compatte (in senso stretto non con obiettivi intercambiabili) stiano a presentare solo o Premium o Rugged.
Saranno cambiate le dinamiche, i cellulari probabilmente stanno facendo la loro parte in fascia bassa e le powerzoom che una volta erano le bridge ormai a furia di esagerare non sanno più dove andare.. però sembra il mercato si stia polarizzando molto, nell'estremizzare cose particolari.

Ad esempio, anche qui a cosa serve il manometro?? Dubito che ci sia la fila per sapere la pressione dell'acqua a una certa profondità, che serva magari a rendere più preciso il dato GPS in modo da aggiungere la profondità d'immersione oltre alla posizione? In ogni caso non mi sembra una killer-feature su una fotocamera che fa 15m e non 100m dove magari avrebbe già più senso..
BenQ Monitor