Nuovo AF-S NIKKOR 400mm f/2.8E FL ED VR, cura dimagrante e nuovo VR Sport

Nuovo AF-S NIKKOR 400mm f/2.8E FL ED VR, cura dimagrante e nuovo VR Sport

di Alessandro Bordin, pubblicata il

“Nikon ha annunciato ufficialmente il nuovo AF-S NIKKOR 400mm f/2.8E FL ED VR, supertele di grande luminosità che migliora il precedente modello sotto tutti i punti di vista, fuorché nel prezzo. ”

Per gli appassionati di fotografia e anche molti professionisti questo nuovo super teleobiettivo rimarrà un sogno, visto che costa come un'utilitaria (in buona e selezionata compagnia, visto che anche i concorrenti viaggiano sugli stessi prezzi). Esistono però ambiti della fotografia che non possono fare a meno di un equipaggiamento molto specializzato e senza compromessi, quando la qualità deve essere la massima possibile. Sport, natura, gossip... sono questi gli ambiti in cui un super teleobiettivo luminoso può fare la differenza, motivo per cui le aziende mettono in listino obiettivi che possano venire incontro ai professionisti più esigenti.

Nikon ha presentato in questi giorni una versione aggiornata del proprio "400mm f/2.8", indicato sotto la sigla AF-S NIKKOR 400mm f/2.8E FL ED VR. Il nuovo "400" è più leggero del suo predecessore e porta in dote una nuova composizione ottica (16 elementi in 12 gruppi) con due lenti in fluorite, in grado di  ridure il peso che è ora di 3800 grammi, 820 grammi in meno del modello precedente. Sottointesa la presenza di una struttura in grado di sopportare i rigori dell’utilizzo professionale all’aria aperta mentre il trattamento al fluoro applicato alla lente protettiva assicura un'ottima protezione contro acqua, polvere e sporcizia in genere.

I perfezionamenti apportati all’ergonomia includono interventi all’anello del collare del treppiedi che ora prevede diversi cuscinetti per assicurare un passaggio fluido dall’orientamento orizzontale all’orientamento verticale. Il piedino per treppiedi integrato ora è rivolto verso la parte anteriore dell’obiettivo, assicurando un migliore bilanciamento e una più comoda trasportabilità quando l’obiettivo è fissato al treppiedi; un monopiede è inoltre fornito a corredo. Il paraluce può essere capovolto e girato, rimanendo fissato all’obiettivo durante il trasporto. Non manca un portafiltro, situato nella parte posteriore dell’obiettivo.

L'apertura massima è f/2.8 (quella minima F/22), garantita da un diaframma elettromagnetico a 9 lamelle. Aggiornato anche il sistema si stabilizzazione che prevede ora anche la modalità Sport, pensata per avere la massima nitidezza con soggetti in movimento. Progettato anche per assicurare stabilità all’immagine nel mirino durante le riprese in movimento ad alta velocità, il modo Sport fornisce una frequenza fotogrammi in sequenza e un ritardo allo scatto simili a quelli ottenibili quando la riduzione vibrazioni è disattivata.

Il comunicato stampa non parla ancora di prezzi ma online si possono trovare alcune indicazioni: DPReview parla di un prezzo suggerito di 11995 Dollari USA (molto indicativo), mentre i francesi di Le monde de la photo indicano 12500 Euro. Come un'utilitaria ben accessoriata, lo avevamo premesso.

In contemporanea Nikon ha presentato anche un nuovo moltiplicatore di focale, AF-S TC-14E III, che va a sostituire l'attuale AF-S TC-14E II. Il fattore di ingrandimento è sempre di 1,4x, ma il nuovo modello è stato arricchito con una maggiore resistenza ed acqua e polvere, già elevata con il modello precedente. DPReview lo indica come disponibile al prezzo indicativo di 449,99 Dollari, i francesi parlano invece di 539 Euro. Invitiamo comunque a prendere le cifre che abbiamo nominate come indicative, in attesa di quelli ufficiali di Nital.


Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: roccia1234 pubblicato il 14 Maggio 2014, 15:24
Diciamo che si sentiva più bisogno di un 300 f/4 VR... ma vabbè, se mi regalassero questo, di sicuro non lo butterei via .

Comunque, vedo che nikon ha iniziato ad usare lenti in fluorite e diaframma elettromagnetico, come canon... che sia scaduto qualche brevetto?

Also, questi sono gli MFT dichiarati:
Link ad immagine (click per visualizzarla)

A dir poco spaventosi, giusto un filo meno dell'800 f/5.6 (che è praticamente sempre a fondoscala)... direi che gli elementi in fluorite fanno benissimo il loro lavoro.

Interessante il moltiplicatore... ma è solo una revisione estetica del TC14E II, che a sua volta è una revisione estetica del TC14E, oppure cambia anche lo schema ottico?

EDIT: no, è una nuova versione.
Oltre a essere rugged, ha un coating al fluoro sulle lenti a contatto con l'esterno e otticamente passa da 5 lenti in 5 gruppi a 7 lenti in (credo) 4 gruppi.

Ovviamente, prezzi stellari per entrambi (vabbè, per il 400 f/2.8 me lo aspettavo anche )
Commento # 2 di: torgianf pubblicato il 14 Maggio 2014, 15:47
12000€.... Mia moglie quando ho preso il 70 200 f2.8 stava per sbranarmi, e parliamo di 600€, sarebbe interessante tornare a casa e dirle che ne ho spesi 20 volte tanto
Commento # 3 di: MaxP4 pubblicato il 14 Maggio 2014, 15:55
Mi servirebbe per questa domenica... chissà se mamma Nikon me ne invia uno al volo?
Commento # 4 di: dottorkame pubblicato il 14 Maggio 2014, 16:26
Io però non riesco a capire una cosa, se utilizzo questi tele con focale fissa ed il mio soggetto è troppo vicino ed io non mi posso spostare, come cavolo faccio?
Commento # 5 di: demon77 pubblicato il 14 Maggio 2014, 16:39
Porca bestia!! 12 mila eurozzi!!
Magari ci penso un attimo..
Commento # 6 di: torgianf pubblicato il 14 Maggio 2014, 16:47
Originariamente inviato da: dottorkame
Io però non riesco a capire una cosa, se utilizzo questi tele con focale fissa ed il mio soggetto è troppo vicino ed io non mi posso spostare, come cavolo faccio?


non scatti....
Commento # 7 di: roccia1234 pubblicato il 14 Maggio 2014, 16:49
Originariamente inviato da: torgianf
12000€.... Mia moglie quando ho preso il 70 200 f2.8 stava per sbranarmi, e parliamo di 600€, sarebbe interessante tornare a casa e dirle che ne ho spesi 20 volte tanto


Miraccomando, chiama qualcuno a filmare quando lo farai .

Originariamente inviato da: dottorkame
Io però non riesco a capire una cosa, se utilizzo questi tele con focale fissa ed il mio soggetto è troppo vicino ed io non mi posso spostare, come cavolo faccio?


Prendi la D4S + 70-200 f/2.8 che hai lì di fianco già pronta all'uso, o semplicemente cambi lente, come faresti con qualunque altro fisso.

Comunque, chi usa questi tele, lo fa perchè sa già che andrà a fotografare soggetti che saranno comunque lontani, quindi il problema di cui parli non si pone, a parte qualche rara eccezione.
Commento # 8 di: Stoned pubblicato il 14 Maggio 2014, 16:58
Originariamente inviato da: dottorkame
Io però non riesco a capire una cosa, se utilizzo questi tele con focale fissa ed il mio soggetto è troppo vicino ed io non mi posso spostare, come cavolo faccio?


Non credo che uno che spende 12.000 per un obiettivo del genere abbia mai questo problema! Di solito, casomai, c'è quello inverso, ovvero che nonostante tutto il soggetto è ancora troppo lontano...
Commento # 9 di: *tony* pubblicato il 14 Maggio 2014, 17:07
Originariamente inviato da: torgianf
12000€.... Mia moglie quando ho preso il 70 200 f2.8 stava per sbranarmi, e parliamo di 600€, sarebbe interessante tornare a casa e dirle che ne ho spesi 20 volte tanto


Io ho un 80/200 f2.8 pagato usato 1.500.0000 delle vecchie lire e oggi lo rivendo tranquillamente a 600€ (dopo 20 anni).
Di a tua moglie che se stai per morire di fame hai il modo per recuperare i soldi, di certo sono ottiche che non si svalutano dopo un giorno.
Mica parliamo di un'automobile....
Commento # 10 di: roccia1234 pubblicato il 14 Maggio 2014, 17:26
Originariamente inviato da: *tony*
Io ho un 80/200 f2.8 pagato usato 1.500.0000 delle vecchie lire e oggi lo rivendo tranquillamente a 600€ (dopo 20 anni).
Di a tua moglie che se stai per morire di fame hai il modo per recuperare i soldi, di certo sono ottiche che non si svalutano dopo un giorno.
Mica parliamo di un'automobile....


Infatti, molto meglio spendere soldi in ottiche che sull'auto...
Un'auto di 10 anni, a meno di auto particolari, leggendarie, o fuoriserie, non vale un soldo bucato, mentre ci sono ottiche anche di 30-40 anni fa, prodotte in serie, che ancora oggi valgono bei soldi.

Però se dici a qualcuno "ho speso 12k per l'auto", nessuno dice nulla, pur sapendo che, se ti va bene, ne riprenderai la metà da un'eventuale vendita se fatta entro pochi anni e pochi km, per non parlare di spese di manutenzione, benzina, tasse, ecc ecc.
Mentre se dici che hai speso anche ""solo"" 1000€ per un'ottica, tutti ti vedono come un pazzo dalle mani bucate o pieno di soldi (o entrambe le cose), nonostante tu abbia acquistato un quasi assegno circolare .
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »
BenQ Monitor