Nuovi Tokina AT-X 11-20mm f/2.8 DX e AT-X PRO SD 24-70mm f/2.8 FX

Nuovi Tokina AT-X 11-20mm f/2.8 DX e AT-X PRO SD 24-70mm f/2.8 FX

di Alessandro Bordin, pubblicata il

“Tokina ha mostrato al CP+ 2015 due nuovi obiettivi, un supergrandangolare per il formato APS-C e uno zoom 24-70mm per il formato pieno, entrambi con luminosità f/2.8”

Nel corso della kermesse giapponese PC+ 2015, Tokina ha mostrato al pubblico due nuovi obiettivi, tanto diversi quanto interessanti nei rispettivi ambiti ovvero un grandangolare 11-20mm f/2.8 per il formato APS-C / DX e uno zoom 24-70mm f/2.8 per formato pieno / FX.

Tokina

Tokina AT-X 11-20mm f/2.8 DX è di fatto un aggiornamento del già noto modello con focali 11-16mm, sebbene i cambiamenti non riguardino solo l'escursione. Tokina ha infatti lavorato molto per contenere aberrazioni cromatiche e disturbi in genere, come testimonia la riprogettazione dello schema ottico che ora conta su 3 lenti a bassissima dispersione. L'apertura massima è di f/2.8, ottimo valore se paragonato alla concorrenza diretta e agguerrita di altri brand.

La dimensione dei filtri è di ben 82mm, mentre da segnalare è anche la possibilità di passare dal fuoco automatico a quello manuale semplicemente agendo sulla ghiera di messa a fuoco. Dovrebbe arrivare sul mercato a partire dal mese prossimo ad un prezzo indicativo di 599,00 Dollari USA (attacco Nikon e Canon), mentre per l'area Europa è meglio attenderne la comparsa in qualche listino, mancando indicazioni ufficiali in merito.

Tokina

Si sale di rango e di prezzo con il nuovo Tokina AT-X PRO SD 24-70mm f/2.8 FX, un obiettivo la cui focale è un must per il fotografo professionista. Prima di tutto siamo di fronte ad un obiettivo pensato per il formato full frame e anche in questo caso l'apertura massima, a prescindere dalla focale, è di f/2.8. Inutile specificare che questo modello si pone in diretta concorrenza con i modelli Canon e Nikon dal prezzo molto elevato.

Sappiamo per ora che la distanza minima di messa a fuoco è di 38cm, mentre anche in questo caso agendo sulla ghiera di messa a fuoco si passa automaticamente dal fuoco automatico a quello manuale.  Secondo la fonte, DPReview, il peso raggiunge la ragguardevole quota di 1Kg, ovvero 100 grammi in più del Nikon, e monterà filtri da 82mm. In questo caso non si conosce il prezzo indicativo, anche se ce lo attendiamo competitivo rispetto ai modelli Canon e Nikon con cui si pone in concorrenza.


Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: CrapaDiLegno pubblicato il 16 Febbraio 2015, 12:54
Ma Tokina ha dei sistemi di stabilizzazione?
Perché oltre che con Canon e Nikon si scontra anche con Tamron e Sigma. Tutti questi obiettivi sono stabilizzati.
Commento # 2 di: marchigiano pubblicato il 16 Febbraio 2015, 14:15
ottimo il 11-20 anche se speravo in un ampliamento dello zoom lato wide non tele... un 9-16 per dire

ma il 24-70 che è? spero sia otticamente perfetto altrimenti chi compra una bestia del genere? è gigantesco...

Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Ma Tokina ha dei sistemi di stabilizzazione?
Perché oltre che con Canon e Nikon si scontra anche con Tamron e Sigma. Tutti questi obiettivi sono stabilizzati.


si ha il vcm ma sono poche le lenti implementate
Commento # 3 di: roccia1234 pubblicato il 16 Febbraio 2015, 15:54
Non male l'11-20, anzi, è parecchio interessante visto che su aps non ci sono altri ultrawide zoom con apertura f/2.8 costante, e mette una pezza ad uno dei principali difetti (a detta dei possessori) del precedente 11-16: è quasi un fisso.
Peso invariato, dimensioni leggermente superiori (pochi mm, dubito sia percepibile). Unica nota negativa i filtri... non mi spiego perchè passare agli 82mm quando il modello precedente aveva dei comodissimi, standardissimi e meno costosi 77mm, e non mi pare avesse problemi di vignettatura.
Molto interessante a 600$ di listino.

Il 24-70... mah, non mi convince.
Pesa tantissimo, 100-200g in più della concorrenza.
Non è stabilizzato (il tamron lo è
Non è motorizzato ultrasonico (tamron, canon, nikon e sigma lo sono).

Sinceramente se cercassi un vetro del genere, il tokina sarebbe l'ultima scelta... l'unica caratteristica che lo farebbe tornare in gara sarebbe una qualità ottica che faccia pelo e contropelo agli altri e/o un prezzo decisamente più basso degli altri, soprattutto il tamron.
BenQ Monitor